Ampia divergenza, basse aspettative, perché al vertice sono arrivati ​​Putin e Biden Reuters


2/2

© Reuters. Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il presidente russo Vladimir Putin hanno fotografato le bandiere di Stati Uniti, Russia e Svizzera nel giardino di fronte a La Grange Villa il giorno prima del loro incontro a Ginevra, in Svizzera, il 15 giugno 2021. Peter Klaunzer/Piscina tramite resistore

2/2

Autori: Steve Holland e Vladimir Soldatkin

Ginevra (Reuters)- Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il presidente russo Vladimir Putin si sono incontrati mercoledì per la prima volta da quando Biden è entrato in carica.Le due parti potrebbero avere serie differenze e basse aspettative per qualsiasi svolta.

Entrambe le parti hanno espresso la speranza che i colloqui nella villa sul Lago di Ginevra portino a una relazione più stabile e prevedibile, nonostante le loro differenze su tutto, dal controllo degli armamenti e cyber hacking all’intervento elettorale e all’Ucraina.

Un alto funzionario degli Stati Uniti ha detto ai giornalisti: “Non ci aspettiamo molti risultati da questo incontro” e i due dovrebbero parlare per quattro o cinque ore a partire dalle 13:30 (1130 GMT).

Putin e Biden sono arrivati ​​sul luogo del summit nel primo pomeriggio di mercoledì.

“Non sono sicuro che verrà raggiunto alcun accordo”, ha detto il consigliere per la politica estera di Putin, Yuri Ushakov.

Nel corso degli anni, le relazioni tra i due paesi si sono deteriorate, in particolare l’annessione della Crimea dall’Ucraina da parte della Russia nel 2014, l’intervento della Siria in Siria nel 2015 e le accuse degli Stati Uniti (di cui Mosca nega) l’interferenza nelle elezioni del 2016, portando all’ammissione di Donald Trump alla Casa Bianca.

Quando Biden ha affermato di ritenere che Putin fosse un “assassino”, sono affondati ulteriormente a marzo, spingendo la Russia a richiamare il suo ambasciatore a Washington per consultazioni. Gli Stati Uniti hanno richiamato il loro ambasciatore ad aprile.

L’alto funzionario degli Stati Uniti ha dichiarato che gli Stati Uniti stanno cercando “aree in cui gli sforzi congiunti possano far avanzare i nostri interessi nazionali e rendere il mondo più sicuro”.

Il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha detto che se inviare un ambasciatore sarà deciso dai due presidenti. L’agenzia di stampa russa ha citato Peskov dicendo: “Oggi i presidenti devono decidere come agire con il capo della missione diplomatica”.

Sebbene il problema possa essere fastidioso, l’ambiente di Villa La Grange sarà tranquillo, un’elegante dimora situata in un parco di 30 ettari (quasi 75 acri) con vista sul lago di Ginevra.

blocco

Mercoledì, l’area circostante la cima della montagna è stata sigillata ermeticamente ed era presente un gran numero di agenti di polizia. Dopo l’incontro bilaterale, Biden e Putin continueranno le discussioni con una gamma più ampia di delegazioni statunitensi e russe, tra cui il segretario di Stato americano Anthony Brinken e il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov, nonché i traduttori.

Nonostante le differenze più ampie, il controllo degli armamenti è stato storicamente un’area in cui è possibile fare progressi.

Nel febbraio di quest’anno, la Russia e gli Stati Uniti hanno prorogato di cinque anni il nuovo trattato START, che imponeva restrizioni al dispiegamento di testate nucleari strategiche e alla consegna di missili e bombardieri terrestri e sottomarini.

L’alto funzionario degli Stati Uniti ha affermato che Biden definirà anche importanti aree di interesse nazionale in cui la cattiva condotta della Russia porterà una risposta. Biden ha firmato un ordine esecutivo ad aprile che ha concesso a Washington ampia libertà di imporre sanzioni a Mosca.

In segno di tensione, i colloqui non includeranno alcun pasto e Putin e Biden dovrebbero tenere conferenze stampa separate, piuttosto che congiuntamente.

“Non spezzare il pane”, ha detto un alto funzionario degli Stati Uniti.

Vladimir Frolov, un ex diplomatico russo, ha detto a Reuters che Putin spera di stabilire un rapporto di rispetto reciproco e trattarli come membri del Politburo sovietico dagli anni ’60 agli anni ’80, “riconoscimento simbolico Lo status di parità di Russia e Stati Uniti in geopolitica “

“In cambio, loro (Mosca) sono disposti a ridurre alcune cose folli”, ha detto Frolov, aggiungendo che intendeva “nessun avvelenamento, nessuna violenza fisica, nessun arresto/rapimento di cittadini americani e russi. Nessuna interferenza nella politica interna”. “

Dmitri Trenin, direttore del think tank del Carnegie Moscow Center, ha fissato una soglia bassa per i colloqui di mercoledì.

“In senso positivo, il principale vantaggio dell’incontro di Ginevra è garantire che gli Stati Uniti e la Russia non abbiano conflitti fisici, evitando così conflitti militari”, ha affermato.

A differenza del vertice di Trump del 2018 con Putin a Helsinki, che prevedeva incontri accompagnati solo da interpreti, Biden e Putin non si aspettano transazioni separate.

Alla stazione base di Helsinki vicino a Putin, Trump ha rifiutato di accusare il leader russo di interferire nelle elezioni statunitensi del 2016, ha espresso dubbi sui risultati della sua stessa agenzia di intelligence e ha scatenato una tempesta di critiche interne.





Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *