Apple, Tesla potenziano il Nasdaq; Reuters punta sull’inflazione


© Reuters. File foto: un cartello stradale è stato visto di fronte alla Borsa di New York a Wall Street a New York il 10 febbraio 2009. REUTERS/Eric Thayer/Foto d’archivio

Autori: Ambar Warrick e Shashank Nayar

(Reuters)-Dopo aver riferito martedì che Apple sta negoziando con i fornitori di batterie per i suoi veicoli elettrici, Apple (NASDAQ:) è diventata il principale motore dell’indice Nasdaq e gli investitori stanno aspettando i dati chiave sull’inflazione di quest’anno, l’indice Dow Jones e il Dow Jones Index rimase in silenzio. settimana.

Il prezzo delle azioni del produttore di iPhone è aumentato dell’1,9% dopo che una fonte ha dichiarato a Reuters che la società è in trattative iniziali con CATL e BYD cinesi sulla fornitura di batterie per i suoi veicoli elettrici pianificati.

Secondo i dati, Tesla (NASDAQ :) è anche uno dei titoli con il maggiore aumento dell’indice Nasdaq dopo che le vendite di veicoli elettrici di fabbricazione cinese a maggio sono aumentate del 29% rispetto al mese precedente.

Le azioni statunitensi dei produttori cinesi di auto elettriche NIO Inc, Li Auto Inc e Xpeng Inc sono aumentate dell’1,7% al 7%.

I principali titoli tecnologici sono aumentati, Alphabet (NASDAQ:), Amazon (NASDAQ:) e Netflix (NASDAQ:) sono aumentati dallo 0,4% all’1,2%, mentre gli investitori hanno digerito il mondo Il possibile impatto del piano sugli aumenti delle tasse per le principali multinazionali.

Nonostante ciò, Wall Street è sembrata tranquilla questa settimana: dopo che la stagione degli utili forti di maggio è salita ai massimi storici, lunedì c’è stato poco movimento.

Dopo il rilascio di dati sull’inflazione forte giovedì, gli investitori sono ora in attesa di ulteriori indizi sulla politica di riduzione della Fed.

Sean O’Hara, presidente di Pacer ETFs a Malvern, in Pennsylvania, ha dichiarato: “Questo è uno stop molto buono e salutare che il mercato sta attualmente prendendo. Mi aspetto che rimanga nel range fino a quando non saranno disponibili dati. Sorprendentemente finora. “.

“Tuttavia, gli investitori sono ancora un po’ preoccupati per l’inflazione perché stanno cercando di capire se si tratta ancora di un problema dal lato dell’offerta o di un problema più sistematico”.

L’economia degli Stati Uniti si riprenderà bruscamente dalla recessione causata dal COVID, come mostrano i recenti dati sull’inflazione. Ma la ripresa del mercato del lavoro, un fattore chiave nella considerazione da parte della Fed delle politiche di riduzione, è in stallo.

Alle 9:47 del fuso orario orientale, l’indice è sceso di 28,13 punti, o 0,08%, per chiudere a 34.602,11 e l’indice S&P 500 è aumentato di 6,25 punti, o 0,15%, per chiudere a 4.232,77. È aumentato di 95,89 punti, o 0,69%, a 13.977,61.

Dopo che Southwest Airlines (NYSE:) ha dichiarato che avrebbe aggiunto 34.737 MAX 7 ai suoi ordini nel 2022, il produttore di aeromobili Boeing (NYSE:) è aumentato dello 0,2%.

I prezzi delle azioni di Clover Health Investments Corp e di altri “titoli memetici” sono saliti alle stelle mentre piccoli investitori individuali si sono riversati in alcuni dei titoli statunitensi più venduti allo scoperto.

Il rapporto tra titoli in aumento e titoli in calo alla Borsa di New York è 1,10 a 1 e il rapporto tra titoli in aumento sul Nasdaq Exchange è 1,81 a 1.

L’indice Standard & Poor’s ha toccato 25 massimi da 52 settimane e 1 nuovo minimo, mentre l’indice Nasdaq ha toccato 72 nuovi massimi e 5 nuovi minimi.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidamento a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.





Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *