ArcelorMittal si prepara ad acquisire l’acciaieria francese di Gupta


ArcelorMittal, uno dei maggiori produttori di acciaio al mondo, sta per entrare nell’acciaieria francese del travagliato magnate del metallo Sanjeev Gupta.

Le persone che hanno familiarità con la questione hanno confermato che anche il produttore di acciaio tedesco Saarstahl e il gruppo italiano Beltrame stanno facendo offerte per gli stabilimenti Gupta di Ascoval e Hayange in Francia.

ArcelorMittal ha rifiutato di commentare. Saarstahl e Beltram non hanno potuto commentare.

Financial Times Rivelato all’inizio di questo mese Liberty Steel, il braccio dell’acciaio del gruppo metalmeccanico di Gupta GFG Alliance, ha venduto due stabilimenti nel nord-est della Francia dopo aver fallito nel rifinanziarlo.

Liberty Steel ha acquistato la Hayangen Steel Plant solo dopo il fallimento del suo ex operatore, British Steel, lo scorso agosto.

Ascoval era precedentemente controllata da Greybull Capital, una società di investimenti privati ​​che possedeva produttori di acciaio britannici, ed è stata acquisita da Liberty allo stesso tempo.

Dalla caduta di Greensill Capital, il suo principale prestatore a marzo, GFG ha lottato per trovare nuove fonti di finanziamento.

Anche il gruppo è stato colpito Sospetta frode, The Office of Serious Fraud sta indagando su questo.

Il governo sta seguendo da vicino la vendita di due fabbriche francesi.

Hayange, vicino al confine tedesco, è considerata un asset nazionale strategico perché produce binari per le ferrovie francesi e le metropolitane parigine. Ascoval gestisce un forno elettrico ad arco per il riciclaggio dei rifiuti.

Il governo francese ha fornito prestiti per 20 milioni di euro alle due fabbriche a marzo. Ha già espresso la volontà di fornire supporto ai lavoratori e ai cantieri colpiti dai guai del GFG, ma non salverà gli azionisti. Il prestito è concesso a condizione che l’azienda possa raccogliere nuovi fondi.

Una persona che ha familiarità con la questione ha affermato che il processo di vendita formale è iniziato alla fine di aprile. Rothschild ha fornito consulenza su questa transazione.

GFG ha affermato che, data la forte performance del mercato dell’acciaio, sebbene entrambi gli stabilimenti abbiano dovuto affrontare “una sostanziale riduzione del sostegno al capitale circolante” dalla chiusura di Greenshill, è ancora “fiducioso” di ottenere nuovi finanziamenti.

La società ha aggiunto: “Allo stesso tempo, stiamo adottando misure prudenti per esplorare le opzioni di vendita di queste società e inviteremo le parti interessate a presentare offerte”.

GFG prevede inoltre di vendere tre acciaierie speciali britanniche, compresa la sua attività a Stocksbridge, nello Yorkshire, al fine di evitare un crollo più ampio.

Una fonte a conoscenza della situazione ha detto che molti potenziali stakeholder hanno avanzato richieste nei giorni scorsi.

GFG ha lavorato duramente per rifinanziare le sue attività nel Regno Unito, ma dopo la notizia del fallimento dell’indagine SFO, i negoziati con il gruppo finanziario privato statunitense White Oak Global Advisors si sono bloccati. GFG ha detto che collaborerà con le indagini.

Lo ha detto ai funzionari del governo Jingye Group, il proprietario cinese della British Steel Disposti a intervenire in qualche Liberty Steel. Tuttavia, resta inteso che la società è particolarmente interessata all’acciaieria Liberty di Rotherham e GFG ha dichiarato che l’acciaieria non è in vendita.



Source link

Autore dell'articolo: amministrazione2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *