Barack Obama: “Non rischiamo la recessione, ma dobbiamo risolvere crisi disoccupazione”

Si è concluso ieri il tour di tre giorni nel Midwest del presidente americano Barack Obama. Il numero uno della Casa Bianca ha voluto tranquillizzare tutti i cittadini, escludendo di fatto una nuova recessione e spiegando che l’unica difficoltà dell’economia americana è legata alla disoccupazione. E’ proprio questo il tema caldo: risolta in parte la crisi economica che sta attanagliando gli Stati Uniti, bisogna pensare alla crescita. E la crescita economica di un paese passa inevitabilmente dalla diminuzione del tasso di disoccupazione. “Non penso che ci sia il rischio di una nuova recessione, ma il pericolo è che non avremo una crescita abbastanza veloce per risolvere la crisi della disoccupazione che sta colpendo un sacco di gente. Per questo dobbiamo fare di più” ha spiegato Obama intervistato dalla Cbs. Davanti agli elettori, il presidente degli Stati Uniti ha voluto anche annunciare un piano di rilancio dell’economia americana. “Porterò avanti un piano a partire da settembre per creare posti di lavoro e controllare il nostro deficit”. Nel frattempo, il vice presidente Usa, Joe Biden, si trovava in Cina, dove ha incontrato il suo omologo cinese, Xi Jingping: un incontro per rafforzare la cooperazione fra Cina e Stati Uniti in questo periodo di crisi globale. “Con le nuove circostanze la Cina e gli Stati Uniti condividono ancora più interessi comuni e sostengono insieme le responsabilità più comuni. Rafforzare le relazioni sino-americane non solo serve ai due Paesi, ma anche al mondo intero” ha spiegato il vice presidente della Cina, Xi Jinping.

Pietro Gugliotta

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *