Biden avverte degli echi del massacro di Tulsa negli Stati Uniti di oggi Reuters


2/2

© Reuters. Immagine del file: il presidente degli Stati Uniti Joe Biden parla alla cerimonia annuale del Memorial Day tenutasi al Delaware Memorial Bridge Veterans Memorial Park a New Castle, Delaware, Stati Uniti, il 30 maggio 2021. REUTERS/Ken Cedeno

2/2

Jeff Mason

Tulsa, Oklahoma (Reuters)-Martedì, Joe Biden è diventato il primo presidente americano in carica a visitare il sito di Tulsa, in Oklahoma, dove centinaia di neri americani erano lì nel 1921 massacrati da delinquenti bianchi, definendolo un retaggio di violenza razzista e bianco supremazia. Risuonerà ancora.

“Dovremmo conoscere il bene, il male, tutto. Questo è ciò che hanno fatto le grandi nazioni”, ha detto in un discorso ai pochi sopravvissuti all’attacco nella zona di Greenwood di Tulsa e ai loro discendenti. “Hanno accettato il loro lato oscuro. Siamo un grande Paese”.

Biden ha affermato che l’attacco fatale al Campidoglio degli Stati Uniti il ​​6 gennaio e gli sforzi di alcuni stati per limitare il voto sono echi dello stesso problema.

Biden ha detto: “Quello che è successo a Greenwood è stato un atto di odio e terrorismo interno. Oggi c’è una linea retta”.

Il 31 maggio e il 1 giugno 1921, i residenti bianchi di Tulsa spararono e uccisero fino a 300 persone di colore, bruciarono e saccheggiarono case e attività commerciali.Dopo che una donna bianca accusò un uomo di colore di aggressione, distrusse una fiorente comunità afroamericana. Non è mai stato dimostrato.

La compagnia di assicurazioni non si fa carico delle perdite e nessuno è stato accusato per la violenza.

Biden ha affermato che il 6 gennaio i sostenitori di estrema destra dell’allora presidente Donald Trump hanno fatto irruzione nel Campidoglio degli Stati Uniti e il Congresso ha dimostrato che Biden ha vinto le elezioni del 2020, il che ha ricordato a un sopravvissuto l’attacco.

La Casa Bianca ha annunciato una serie di misure politiche per affrontare la disuguaglianza razziale, inclusi piani per investire decine di miliardi di dollari in comunità povere a lungo termine come Greenwood e sforzi per combattere la discriminazione abitativa.

Le famiglie dei residenti dell’Oklahoma colpite hanno spinto per una compensazione finanziaria e Biden ha solo promesso di studiare ulteriormente questa misura.

Biden ha affermato che il suo governo annuncerà presto misure per combattere i crimini d’odio e la violenza dei suprematisti bianchi, che secondo lui la comunità dell’intelligence considera “la minaccia più mortale per la madrepatria”.

Votazione

Ha anche incaricato il vicepresidente Kamala Harris (Kamala Harris) di guidare gli sforzi del suo governo per opporsi alle restrizioni del Partito Repubblicano sui diritti di voto.Kamala Harris è stata la prima nera e asiatica americana a ricoprire la carica.

Diversi stati a guida repubblicana ritengono che la sicurezza elettorale debba essere rafforzata e hanno approvato o proposto restrizioni al voto.Biden e altri democratici hanno affermato che queste restrizioni sono progettate per rendere più difficile il voto per gli elettori neri.

Ma Biden ha annuito alle realtà politiche che secondo lui hanno ostacolato i suoi sforzi, tra cui “Nelle relazioni con il Senato, due membri del Senato e i miei amici repubblicani hanno votato di più”, che ovviamente si riferisce al senatore democratico Kells, Kyrsten Sinema e Joe Manchin.

Biden è stato vittima di Tulsa dopo aver incontrato tre persone Viola Fletcher, Hughes Van Ellis e Lacey Benningfield Randall che vivevano a Greenwood durante l’Olocausto Un momento di silenzio.

Ora, i sopravvissuti di età compresa tra 101 e 107 anni hanno chiesto al Congresso di “giustiziare” quest’anno e sono parti in causa contro funzionari statali e locali che cercano rimedi per l’Olocausto, incluso il Fondo di risarcimento per le vittime.

Biden non ha risposto alla domanda di un giornalista sul fatto che il presidente degli Stati Uniti debba scusarsi formalmente per l’omicidio.

Il presidente “sostiene la ricerca sui risarcimenti, ma ritiene che il primo compito davanti a noi sia quello di sradicare il razzismo sistemico”, ha affermato il portavoce Karin Jean-Pierre.

Liquidazione razziale

La visita ha avuto luogo durante la riconciliazione razziale negli Stati Uniti, poiché la maggioranza bianca del paese è diminuita e la minaccia dei gruppi suprematisti bianchi è aumentata, e dopo l’omicidio di George Floyd, un uomo di colore, da parte di un uomo bianco lo scorso anno. Gli Stati Uniti hanno riesaminato il trattamento degli afroamericani da parte della polizia di Minneapolis, scatenando proteste a livello nazionale.

Biden ha vinto la presidenza con il forte sostegno degli elettori neri e ha fatto dell’opposizione alla disuguaglianza razziale una piattaforma chiave per la sua campagna del 2020 e lo fa da quando è entrato in carica. La scorsa settimana, nell’anniversario della morte di Freud, ha incontrato la famiglia di Freud e sta spingendo per l’approvazione del disegno di legge di riforma della polizia intitolato a Freud.

Tuttavia, la storia di Biden sulle questioni razziali è complicata. Nella campagna del 2020, è stato preso di mira per essersi opposto al piano di scuolabus che ha aiutato le scuole americane a integrarsi negli anni ’70. Biden ha sponsorizzato una legge sulla criminalità del 1994 che secondo gli esperti dei diritti civili ha portato a un aumento delle incarcerazioni di massa e ha difeso il suo lavoro con due senatori segregazionisti del sud durante il suo mandato al Senato degli Stati Uniti.

La sua visita di martedì è in netto contrasto con quella di un anno fa, quando Trump, un repubblicano che criticava la questione delle vite dei neri e di altri movimenti per la giustizia razziale, aveva programmato di tenere una manifestazione politica a Tulsa il 19 giugno per celebrare la fine degli Stati Uniti. .anniversario di “giugno”. Schiavitù nel 1865. La manifestazione è stata rinviata dopo le critiche.

Negli ultimi anni è aumentata la consapevolezza da parte dell’opinione pubblica degli omicidi di Tulsa, che non vengono insegnati nelle lezioni di storia da decenni ei giornali non hanno riportato questi incidenti.

“È necessario per noi condividere i principali difetti del passato e la disuguaglianza con ogni generazione”, ha affermato Frances Jordan-Rakestraw, direttrice esecutiva del Greenwood Cultural Center, che parla di un ristorante che Biden ha visitato. Museo dell’Olocausto.





Source link

Autore dell'articolo: amministrazione2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *