Biden cerca di supportare gli accordi infrastrutturali dopo il fallimento del lancio


Joe Biden volerà a La Crosse, nel Wisconsin, martedì, per vendere il suo piano infrastrutturale bipartisan da 1 trilione di dollari agli elettori dello stato oscillante del Midwest.

Il piano legislativo completo del presidente include investimenti federali senza precedenti nella rete ferroviaria e nei ponti degli Stati Uniti, nonché il lancio a livello nazionale di reti di caricabatterie per veicoli elettrici e l’espansione dell’accesso a banda larga ad alta velocità.

Ma c’è un problema! Torna a Washington, Prospettive per un accordo bipartisan È dubbio che dopo che Biden ha approvato minacce efficaci alla legislazione di veto la scorsa settimana per coprire il suo annuncio, a meno che non sia collegato a un piano di spesa contro la povertà più ambizioso.

Il secondo piano, noto come American Family Act, non dovrebbe ricevere alcun sostegno repubblicano.I leader democratici del Congresso sperano di utilizzare un processo parlamentare chiamato riconciliazione per promuoverlo attraverso il voto di parte attraverso il Senato diviso.

La sfacciata minaccia di veto di Biden ha suscitato l’indignazione dei repubblicani, compresi quelli che hanno contribuito a realizzare l’accordo bipartisan, che credevano che il presidente fosse impegnato in “strategie di esca e conversione”. Questo fa anche dubitare del suo principale punto di forza: è un esperto operatore di Washington con un talento per realizzare difficili imprese legislative.

Doug Heye, uno stratega repubblicano ed ex membro senior dello staff del Congresso, ha affermato che il presidente “ha saltato la pistola” e ha aggiunto: “Il presidente non lo farà. Quando dici che raggiungiamo un accordo, di solito significa che tutti sono sulla stessa pagina . Ovviamente, non è questo il caso.”

Jim Manley, un assistente dell’ex leader della maggioranza democratica al Senato Harry Reid dal Nevada, ha dichiarato: “Tutto questo può fallire per molte ragioni diverse. È innegabile che le osservazioni del presidente la scorsa settimana abbiano causato alcuni problemi minori. “

Biden ha cercato di limitare l’impatto dei suoi commenti sabato e, in una lunga dichiarazione, si è scusato per aver dato alla gente “l’impressione di una minaccia di veto”.

Questo All’improvviso si voltò Può soddisfare alcuni repubblicani moderati, ma ha suscitato la rabbia dei democratici progressisti, che sono più entusiasti del piano di riduzione della povertà da 1,8 trilioni di dollari rispetto al disegno di legge bipartisan. Sono sempre più preoccupati per gli sforzi del presidente per placare i repubblicani e i membri conservatori del partito, vale a dire Joe Manchin e i membri conservatori. Kirsten Cinema, Senatori della Virginia Occidentale e dell’Arizona.

Lunedì, diversi membri della Camera dei rappresentanti di sinistra, tra cui Alexander Ocasio-Cortez, Corey Bush e Jamal Bowman, si sono uniti al movimento progressista dell’alba al di fuori degli attivisti della Casa Bianca mentre protestavano contro i due La mancanza di misure climatiche nell’accordo di partito. I manifestanti hanno sollevato cartelli con la scritta “Biden, vigliacco combatti per noi” e hanno scandito: “Senza clima, non c’è accordo”.

Corey Bush ha convocato centinaia di giovani attivisti per il clima fuori dalla Casa Bianca per protestare contro la mancanza di misure sul cambiamento climatico nel disegno di legge bipartisan sulle infrastrutture © Getty Images

Il complesso quadro politico mostra che se Biden vuole mantenere le sue promesse elettorali, attraversare i canali politici e alleviare le preoccupazioni per averlo aiutato a entrare nella base progressista di sinistra della Casa Bianca, deve intraprendere difficili azioni di bilanciamento. .

Se deve diventare legge, questo accordo bipartisan richiederà il sostegno di almeno 10 senatori repubblicani, più un senatore repubblicano che si oppone all’accordo e ha votato contro. Data la debole maggioranza dei Democratici alla Camera dei Rappresentanti, anche la presidentessa Nancy Pelosi deve evitare la ribellione di Ocasio-Cortez e di altri se l’accordo deve essere approvato alla Camera dei Comuni.

Lunedì il leader della minoranza al Senato Mitch McConnell ha invitato Biden a incaricare i leader della maggioranza al Senato Chuck Schumer e Pelosi di separare formalmente l’accordo bipartisan dal piano di risoluzione.

“A meno che i leader Schumer e il presidente Pelosi non ritirino le loro minacce… allora la minaccia del presidente Biden di ritirare il suo potere di veto sarà un gesto vuoto”, ha detto McConnell. “Il presidente non può consentire ai Democratici del Congresso di approvare un processo di partito separato per tenere in ostaggio i progetti di legge bipartisan”.

La Casa Bianca ha detto lunedì che Biden ha chiarito che il presidente farà ogni sforzo per trasformare in legge l’accordo bipartisan e il più ampio piano di insediamento.

Ma il segretario stampa della Casa Bianca Jen Psaki ha rifiutato di fornire dettagli specifici, incluso se Schumer e Pelosi dovrebbero cambiare la loro strategia e scollegare il disegno di legge, che spetta a loro promuovere al meglio la legislazione al Congresso.

“Il personaggio più influente… il presidente pensa di poter interpretare… è spiegare al popolo americano e al pubblico come i funzionari lavorano insieme per servirli”.

Psaki ha aggiunto: “Ecco dove si concentra, ovviamente [he] Sarà strettamente coordinato con i leader del Congresso, ma decideranno l’ordine della legislazione. “

I veterani di Capitol Hill hanno avvertito che le minacce di McConnell non dovrebbero essere prese alla leggera e che i senatori repubblicani del Kentucky potrebbero infrangere la legislazione prima della fine dell’estate. Non ha partecipato ai negoziati sulle infrastrutture a due parti, né ha detto se avrebbe sostenuto l’accordo risultante.

“[McConnell] Sta cercando di aspettare il suo tempo per capire se possono attraversare questa linea”, ha detto Heye. “Non spenderà alcun capitale politico fino a quando non avrà bisogno di farlo. Se hanno un accordo fattibile, è una cosa, ma finché non lo raggiungeranno, sarà come lui. “

Manley era d’accordo e disse: “Il senatore McConnell ha giocato la sua prima mano [on Monday] Quando iniziò attivamente a sabotare i negoziati. L’effetto resta da vedere. “

Manley ha affermato che “non c’erano liberi professionisti” nel caucus del Senato repubblicano, aggiungendo: “Alla fine, faranno tutto ciò che McConnell chiede loro di fare”.

Note di palude

Rana Foroohar ed Edward Luce discutono il più grande tema dell’intersezione tra denaro e potere nella politica americana ogni lunedì e venerdì.Sottoscrizione alla Newsletter Qui



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *