Cameron: “La crisi dell’euro rappresenta una minaccia per l’economia mondiale”

Intervistato dalla Bbc, il primo ministro britannico David Cameron, pone l’attenzione sulla crisi della moneta unica europea: la crisi dell’euro infatti è una minaccia per l’intera economia mondiale. E’ un monito molto pesante quello di Cameron, fatto all’intera comunità europea. “I leader europei devono rimboccarsi le maniche e a far funzionare il mercato unico. Devono essere intraprese azioni nelle prossime settimane per rafforzare le banche europee, per costruire le difese che l’eurozona possiede e per fronteggiare il problema del debito. Deve esser fatto ora, andando incontro ai mercati” spiega il premier britannico alla Bbc. Perchè è chiaro come la crisi dell’Euro abbia avuto influenze molto negative anche sull’economia britannica; e l’idea di abbandonare l’Euro potrebbe addirittura essere disastrosa. “La crisi del debito non è solo una minaccia in se, ma anche una minaccia all’economia britannica e all’economia del mondo” spiega Cameron, che poi conclude la sua intervista con la sua personale ricetta per la soluzione a questa crisi. “Rafforzare i meccanismi finanziari regionale, assicurarsi un maggior coinvolgimento del Fondo monetario internazionale e affrontare in modo deciso il problema degli alti livelli di debito” è il suggerimento del leader politico inglese, che auspica una pronta crescita economica dei paesi europei in difficoltà.

Pietro Gugliotta

Autore dell'articolo: Redazione

1 commento su “Cameron: “La crisi dell’euro rappresenta una minaccia per l’economia mondiale”

    ciccio

    (22 Giugno 2012 - 21:56)

    Entrasse anche la Gran Bretagna nell’Eurozona invece di fare i saccenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *