Centinaia di persone arrestate come telefoni spia “nella tasca posteriore del gangster” Reuters


5/5

© Reuters. In questa foto non datata pubblicata l’8 giugno 2021, la polizia federale australiana può essere vista nella sua operazione Ironside contro la criminalità organizzata.Polizia federale australiana/dispensa tramite Reuters

2/5

Colin Parkham e Toby Sterling

I funzionari di Canberra/Amsterdam (Reuters) hanno dichiarato martedì che le bande della criminalità organizzata di tutto il mondo hanno venduto telefoni crittografati che le forze dell’ordine potevano monitorare, provocando l’arresto di oltre 800 persone in 18 paesi.

I funzionari affermano che le azioni dell’FBI, della polizia australiana ed europea hanno arrestato sospetti coinvolti nel traffico globale di droga in Australia, Asia, Europa, Sud America e Medio Oriente.

Nei raid in tutto il mondo sono stati sequestrati più di 800 sospetti membri di bande criminali organizzate e 148 milioni di dollari in contanti, oltre a tonnellate di droga, criptovalute, armi e auto di lusso.

Il primo ministro australiano Scott Morrison ha dichiarato che l’operazione “ha un duro colpo per la criminalità organizzata, non solo in questo Paese, ma anche nel mondo…”.

L’operazione Green Light/Trojan Horse Shield, ideata dalla polizia australiana e dall’FBI nel 2018, è una delle più grandi penetrazioni e acquisizioni di reti di crittografia professionale.

È iniziato con la partecipazione di funzionari statunitensi allo sviluppo di An0m, un’applicazione di messaggistica crittografata presumibilmente sicura, e poi venduta a reti criminali organizzate.

Calvin Schiffers della Divisione investigativa criminale dell’FBI ha detto ai giornalisti a L’Aia che l’FBI ha aiutato a infiltrare i telefoni cellulari in 300 gruppi criminali in più di 100 paesi.

In uno schema ripetuto altrove, una persona della malavita australiana ha iniziato a distribuire telefoni cellulari contenenti l’applicazione ai suoi colleghi, credendo che le loro comunicazioni fossero sicure, perché questi telefoni sono stati personalizzati per rimuovere tutte le funzioni tranne An0m, comprese le funzioni vocali e della fotocamera.

Di conseguenza, non c’è alcun tentativo di nascondere o codificare i dettagli del messaggio: la polizia sta leggendo questi dettagli.

Cocaina nella frutta

Il commissario della polizia federale australiana Reece Kershaw ha dichiarato: “Questo è ovvio per tutti, incluso ‘avremo un motoscafo per incontrarti in questo momento’, ‘chi lo farà’ e così via”.

“Siamo sempre stati a favore della criminalità organizzata… Parlano solo di droga, violenza, aggressioni a vicenda e persone innocenti che stanno per essere uccise”.

Shivers ha affermato che l’FBI è stata in grado di vedere le foto di “centinaia di tonnellate di cocaina nascoste nel frutto della spedizione”.

La polizia australiana ha dichiarato di aver arrestato 224 persone, compresi membri di bande di motociclisti illegali.

Solo lunedì hanno sequestrato 104 pistole, tra cui un fucile da cecchino militare, e quasi 45 milioni di dollari australiani (35 milioni di dollari USA) in contanti, inclusi 7 milioni di dollari australiani da una cassaforte sepolta sotto una casetta da giardino nei sobborghi di Sydney.

In Europa, 49 persone sono state arrestate nei Paesi Bassi, 75 persone sono state arrestate in Svezia e più di 60 persone sono state arrestate in Germania Le autorità hanno sequestrato centinaia di chilogrammi di droga, più di 20 armi e più di 30 auto di lusso e contanti Germania.

Secondo un affidavit di un agente dell’FBI, l’operazione ha anche rivelato che la banda è stata informata dell’azione della polizia, che ha provocato “più casi di corruzione pubblica di alto livello in più paesi”.

Kershaw ha affermato che la figura della malavita australiana latitante “in pratica ha stabilito il proprio collega” distribuendo telefonate ed è ora una persona segnata.

“Prima si arrende, meglio sarà per lui e la sua famiglia”, ha detto.

(1$ = 1,2893 dollari australiani)





Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *