Centro studi Confindustria: “Il Governo deve evitare una manovra correttiva”

ConfindustriaGli economisti di Confindustria hanno commentato la congiuntura flash realizzata dal Centro Studi di Confindustria. Continuano gli appelli, da parte dell’associazione di Viale dell’Astronomia, affinché possa nascere un governo stabile, che sia sopratutto in grado di dare un nuovo e forte impulso all’economia italiana. Davanti ad una simile crisi, spiegano gli economisti, servono scelte nette, che possano inserire liquidità nel sistema economico italiano. Per questo motivo, uno dei passi fondamentali dello studio di Confindustria, riguarda il pagamento degli arretrati della Pa: recuperare questi soldi sarebbe molto importante per le aziende italiane, che vantano molti crediti nei confronti dello Stato. Grazie a questi soldi infatti, si potrebbe dare nuova linfa al mercato del lavoro, permettendo magari l’assunzione di giovani, abbassando il costo del lavoro e restituendo competitività alle aziende del nostro Paese. Ma Confindustria lancia un monito: è da evitare una manovra correttiva, perchè potrebbe essere dannosa. Al contrario, sarebbe molto importante, nel progetto di dare nuova linfa alle aziende italiane, la messa in moto della macchina degli investimenti pubblici, che darebbe una grossa mano a molte aziende. Sul fronte dei conti pubblici, Confindustria non mostra preoccupazione: “i conti pubblici sono i migliori della Ue. Dall’estero fluiscono nuovi ordini e ciò conforta le attese di recupero nella seconda metà del 2013”.

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *