Cevian chiede ad Aviva di aumentare i rendimenti dopo aver aumentato la propria partecipazione


Dopo aver detenuto quasi il 5% della compagnia assicurativa dell’indice FTSE 100, Cevian, il più grande investitore attivista in Europa, ha invitato Aviva a restituire 5 miliardi di sterline di capitale in eccesso agli azionisti il ​​prossimo anno.

Piuttosto che sollecitare i massimi dirigenti dei gruppi quotati a Londra a cambiare la loro leadership, Cevian sta spingendo l’amministratore delegato Amanda Blanc a basarsi sulla serie di risoluzioni annunciate da quando è subentrata quasi un anno fa.

Nell’ultimo anno, Aviva ha accettato di vendere otto attività secondarie e raccogliere quasi 8 miliardi di sterline per rifocalizzarsi sui mercati del Regno Unito, dell’Irlanda e del Canada. Alcuni analisti hanno criticato le ambizioni globali perseguite dall’ex CEO per mancanza di concentrazione, rendendo la base di costi del gruppo troppo ampia.

“Per molti anni, Aviva è stata gestita male e il suo core business di alta qualità è stato ostacolato da costi elevati e da una serie di decisioni strategiche sbagliate”, ha affermato il co-fondatore di Cevian Christ Gadel.

Ha aggiunto che la società “ha il potenziale per diventare un leader di mercato focalizzato e ben capitalizzato, portando una crescita redditizia, generando grandi quantità di denaro ed essendo molto apprezzata nel mercato azionario”.

Secondo persone che hanno familiarità con la questione, Cevian gestisce oltre $ 16 miliardi di attività per conto di circa 350 fondi pensione, fondi di dotazione e altri investitori globali e ha iniziato ad aumentare le sue partecipazioni in Aviva all’inizio di quest’anno. Il gruppo svedese detiene il 4,95% delle azioni ed è ora il secondo azionista di Aviva dopo BlackRock.

Aviva ha promesso rendimenti sostanziali e costi ridotti, perché il contenuto centrale della trasformazione strategica sotto la guida di Blanc è Blanc, che ha detto agli investitori che il suo mantra è agire rapidamente.

Tuttavia, Cevian ritiene che la riduzione dei costi possa andare oltre, richiedendo che la base dei costi annuali di Aviva venga ridotta di oltre 500 milioni di sterline entro il 2023 e l’obiettivo del management è di 300 milioni di sterline. Secondo le persone che hanno familiarità con la questione, sta spingendo per una struttura di gestione più snella.

Cevian stima che il prezzo delle azioni di Aviva di poco più di 4 sterline dovrebbe salire a oltre 8 sterline in tre anni sulla base di più del raddoppio del dividendo annuale a 45 pence. Il fondo attivista ha affermato che se i tassi di interesse iniziano a salire, anche le compagnie di assicurazione potrebbero beneficiarne.

Secondo i dati di Capital IQ, il rapporto prezzo/utili delle azioni di Aviva è 7 volte, inferiore a quello dei concorrenti britannici tra cui Legal & General, Phoenix Group e Direct Line, che ha un rapporto prezzo/utili di 9 volte e sopra.

Secondo le persone a conoscenza della questione, il management di Cevian e Aviva avrebbe avuto discussioni costruttive negli ultimi mesi e ha aggiunto che il fondo non sta attualmente cercando un posto nel consiglio di amministrazione.

Aviva ha dichiarato di aver “fatto progressi strategici significativi negli ultimi 11 mesi” e di essere “molto preoccupata” di migliorare le proprie prestazioni.

“Siamo in contatto regolare con gli investitori e accogliamo con favore qualsiasi idea che ci spinga verso il raggiungimento di obiettivi di valore per gli azionisti a lungo termine”, ha aggiunto.

Aviva non è la prima compagnia di assicurazioni britannica presa di mira da Cevian. Il fondo ha lanciato una campagna pluriennale contro la rivale RSA, che ha completato la vendita di Canadian Intact e Denmark Tryg la scorsa settimana.

Cevian, un “attivista costruttivo” autoproclamato, di solito detiene azioni per circa cinque anni e detiene azioni in 10-15 società.



Source link

Autore dell'articolo: amministrazione2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *