Chi è Pietro Navarro?

Chi è Pietro Navarro?

Il 21 dicembre 2016, l’allora presidente Donald Trump ha nominato Peter Navarro, economista, professore di economia e aperto critico delle politiche economiche della Cina, per la National Trade Commission istituita dal presidente dell’amministrazione Trump. Navarro è la voce chiave nelle orecchie dell’ex presidente sulla guerra commerciale e sulla formazione della guerra commerciale con la Cina. Corpo dei Marines degli Stati UnitiL’accordo commerciale del 2018 tra Stati Uniti, Messico e Canada.

Navarro è stato uno dei primi funzionari della Casa Bianca ad avvertire il governo del coronavirus prima che diventasse una pandemia globale. Secondo il New York Times, Navarro ha emesso una nota nel gennaio 2020 avvertendo che il virus avrà un impatto se si diffonde al di fuori della Cina. In una nota ottenuta dal New York Times, Navarro ha scritto: “Nel caso di un’epidemia su vasta scala del nuovo coronavirus negli Stati Uniti, la mancanza di protezione immunitaria o di trattamenti o vaccini esistenti renderà gli americani indifesi”.

Punti chiave

  • Peter Navarro è l’ex direttore della National Trade Commission dell’amministrazione Trump.
  • Navarro ha plasmato in larga misura la politica commerciale del governo, in particolare la sua politica commerciale nei confronti della Cina.
  • Prima di assumere incarichi di governo, Navarro è stato economista, professore universitario, scrittore e candidato politico.
  • Navarro è attualmente Professore Emerito di Economia e Politica Pubblica presso la Paul Merage School of Business dell’Università della California, Irvine.
  • Come figura di spicco nei media di destra, Navarro è un noto sostenitore di false teorie del complotto sulle elezioni del 2020.

Vita e formazione

Peter Kent Navarro è nato il 15 luglio 1949 a Cambridge, nel Massachusetts. Si è laureato alla Tufts University nel 1972 e ha conseguito un MBA e un dottorato di ricerca nel 1979. Ha conseguito un dottorato di ricerca in Economia presso l’Università di Harvard nel 1986. Navarro ha anche lavorato per i Peace Corps in Thailandia per tre anni.

Per più di 20 anni è stato professore di economia e politiche pubbliche presso la Paul Melaki School of Business dell’Università della California, Irvine.

Risultati notevoli

Accademici, candidati e autori

Essendo l’unico studioso tra i consiglieri di Trump, Navarro non aveva esperienza di lavoro nel governo e ha avuto scarso successo nella corsa per la carica. Ha corso per la carica di sindaco di San Diego nel 1992 e ha corso per due partite alla Camera dei Rappresentanti nel 1994. Navarro è apparso nei principali media tra cui Bloomberg TV, CNBC e 60 Minutes.

Navarro ha anche pubblicato molti libri su business, management e marketing, come Strategia tempestiva, Sei pronto quando il mercato cambia? con Quello che sa il miglior MBA.

Navarro ha sostenuto una posizione radicale sulle pratiche commerciali sleali della Cina, comprese le violazioni delle leggi sulla proprietà intellettuale, la manipolazione valutaria e lo sfruttamento dei lavoratori. Da allora, ha scritto molti articoli sulla Cina. Il suo libro, Tigre accovacciata, drago nascosto: cosa significa il militarismo cinese per il mondo?, Pubblicato nel 2016. Nei suoi altri libri sulla Cina, La morte della Cina: affrontare il drago: un invito all’azione globale Il più visto, è stato trasformato in un documentario nel 2012.

Navarro ha affermato che la Cina sta “lanciando una guerra economica” attraverso sussidi alle esportazioni, restrizioni alle importazioni e manipolazione valutaria.Secondo il New York Times, uno dei libri preferiti di Trump è quello di Navarro L’imminente guerra in Cina Le opinioni di Navarro hanno attirato l’attenzione di Trump, il candidato all’epoca.

Consigliere dell’amministrazione Trump

Le opinioni di Navarro sulla Cina alla fine lo hanno aiutato a trovare un lavoro nell’amministrazione Trump. In precedenza, durante le elezioni presidenziali del 2016, Navarro è stato consigliere elettorale dei candidati repubblicani sulle questioni economiche.

Secondo un rapporto di Reuters, Trump ha definito Navarro “un economista visionario” che “farebbe politiche commerciali per ridurre il nostro deficit commerciale, espandere la nostra crescita e aiutare a prevenire la caduta di posti di lavoro dal nostro Lost on the coast”.

La nomina di Navarro ha messo in luce le differenze tra i consiglieri economici di Trump, dividendoli in chi sostiene il libero scambio e chi si oppone al libero scambio.Navarro e il segretario al commercio di Trump, Wilbur Ross, hanno spinto per restrizioni commerciali e il team di consulenza più ampio inizialmente includeva Carl Icahn, Gary Cohen, Rex Tillerson e Terry Branstad sostengono fortemente il libero scambio.

Direttore del Consiglio nazionale per il commercio della Casa Bianca

Alla fine di dicembre 2016, l’ex presidente Trump ha nominato Navarro direttore del Comitato nazionale per il commercio della Casa Bianca. Poi, alla fine del 2017, Navarro è diventato direttore dell’Office of Trade and Manufacturing Policy.

Il 1° marzo 2018, Trump ha annunciato che gli Stati Uniti avrebbero imposto una tariffa del 25% sull’acciaio importato e una tariffa del 10% sull’alluminio importato. I primi rapporti secondo cui le tariffe erano rivolte alla Cina sono state rapidamente condannate dai funzionari cinesi, che hanno accusato l’amministrazione Trump di violare OMC (OMC). La Cina ha risposto con tariffe, che alla fine includevano la vendita di oltre 5.000 beni statunitensi per un valore di 60 miliardi di dollari alla Cina. Il carico include gas naturale, olio di arachidi, soia, frutti di mare e whisky.

La rabbia di Bruxelles è arrivata anche da Bruxelles, che ha minacciato di vendicarsi. Jean-Claude Juncker, allora presidente della Commissione europea, propose tariffe su blue jeans, motociclette e bourbon. Il 22 giugno 2019 l’Unione europea si è finalmente vendicata contro i dazi di Trump sull’acciaio europeo e ha imposto un dazio del 25% su 2,8 miliardi di dollari statunitensi importati dagli Stati Uniti.

Sebbene la Cina abbia ricevuto grande attenzione dall’ex presidente Trump, i fatti hanno dimostrato che la Cina non è il più grande esportatore di acciaio negli Stati Uniti, rappresentando solo il 7% delle importazioni statunitensi totali. L’onore della più grande fonte di importazioni di acciaio va al Canada, che rappresenta il 13% delle importazioni totali di acciaio degli Stati Uniti

In risposta alle affermazioni secondo cui le tariffe danneggeranno l’industria e i consumatori americani, Navarro ha dichiarato a Fox che “non vi è alcun impatto significativo sui prezzi a valle sul nostro settore”. “Se guardi a una tariffa del 10% su alluminio, sei confezioni di birra o Coca Cola, è un centesimo e mezzo”.

Peter Navarro è una fonte significativa di disinformazione sulle elezioni del 2020. È apparso sui media di destra per diffondere teorie del complotto inaffidabili.

Linea di fondo

Il dottor Navarro è diventato famoso dopo le elezioni del 2020 per essere apparso nei media di destra per diffondere incredibili affermazioni sulla frode elettorale. Ma prima era un noto economista, scrittore e funzionario pubblico, e si pensava che avesse formulato gran parte della politica commerciale dell’amministrazione Trump, soprattutto in termini di commercio con la Cina.



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *