Chi è Roger Weir? Perché si chiama Bitcoin Jesus?

Nel mondo delle criptovalute è difficile trovare un attore importante senza polemiche. Roger Ver è esattamente questo tipo di persona. Essendo uno dei primi e più espliciti sostenitori e investitori di criptovalute e startup legate alle criptovalute, si è guadagnato il soprannome di “Bitcoin Jesus”. Tuttavia, negli ultimi anni, le opinioni e gli investimenti di Ver nelle criptovalute sono diventati più polarizzati, così come la sua storia personale.

Vita e formazione

Roger Ver è nato nel 1979 ed è cresciuto a San Jose, in California. Ha studiato economia, matematica e astronomia al De Anza College, un college comunitario a Cupertino, dal 1997 al 1999. Secondo il suo sito web, ha anche studiato fisica alla Stanford University nel 1998.

Mentre era al college, ha fondato una società chiamata Memorydealers, che rivende apparecchiature di rete e di memoria, ricetrasmettitori e accessori relativi a Cisco. Ha lasciato la scuola per dirigere l’azienda ed è stato amministratore delegato a tempo pieno per più di un decennio. Dal 2012, non ricopre più il ruolo di CEO di MemoryDe​alers.com ed è indicato che ha terminato la sua relazione con il sito nel 2018.

Dal 2004 al 2018 ha fondato e gestito Agilestar.com, “leader globale nel campo dei ricetrasmettitori ottici, con clienti soddisfatti in quasi tutti i paesi del mondo”.

Tuttavia, dal 2011, la connessione di Ver con sempre più Bitcoin e progetti relativi alle criptovalute è diventata più comune.

Atti famosi

Interesse precoce per Bitcoin

Ver ha affermato di aver scoperto Bitcoin all’inizio del 2011, definendolo “una delle invenzioni più importanti della storia umana”.

Come uno dei primi ad adottare la prima valuta digitale, ha integrato i pagamenti Bitcoin in Memorydealers.com, consentendo ai clienti di utilizzare Bitcoin per effettuare pagamenti. Raccogliendo bitcoin nei primi giorni, quando il valore di ogni moneta è inferiore a $ 1, si stima che Ver abbia raccolto più di 400.000 bitcoin in totale. Nel processo di diffusione di notizie su Bitcoin, è probabile che Ver riduca la sua raccolta attraverso pagamenti e progetti di finanziamento.

Il supporto finanziario di Ver ha aiutato l’avvio di molti progetti e startup Bitcoin popolari. È stato uno dei primi investitori nell’ormai defunto BitInstant, fondato dal milionario di Bitcoin ed ex criminale Charlie Shrem.

Ver è anche uno dei primi investitori in diversi progetti blockchain correlati, tra cui Kraken, purse.io, Blockchain.com e ondulazioneNel 2012, Ver ha lanciato bitcoinstore.com per fornire migliaia di articoli in vendita ai clienti che sono autorizzati a utilizzare transazioni bitcoin.

Progetto in ritardo

Nel 2015, Ver ha iniziato a gestire Bitcoin.com, un portale che fornisce vari servizi per Bitcoin e Bitcoin Cash. Ver è rimasto CEO di Bitcoin.com fino ad agosto 2019, dopodiché è stato trasferito a presidente esecutivo.

Negli ultimi anni, Ver ha continuato a partecipare al progetto Bitcoin. Come uno dei fondatori della Bitcoin Foundation nel 2012, un’organizzazione senza scopo di lucro che cerca di ripristinare la reputazione della criptovaluta dopo diversi scandali, Ver ha promosso l’adozione di Bitcoin nelle aziende globali e tradizionali.

$ 179 milioni

Il valore di Bitcoin detenuto da Ver nel 2019 è superiore ai $ 25.000 che aveva quando lo ha acquistato nel 2011.

Passa a Bitcoin Cash

Durante tutto il processo di difesa di Bitcoin e progetti correlati, Ver si è guadagnato il soprannome di “Bitcoin Jesus” perché molte persone lo considerano un evangelista per la criptovaluta. Tuttavia, negli anni che seguirono, sembrò iniziare ad opporvisi, o almeno ad adottare una visione che alcuni considerano una retrospettiva.

Ad esempio, in un’intervista nel 2017, Ver ha spiegato che “si preoccupa davvero del futuro della criptovaluta”, si è lamentato di pensare che l’interesse speculativo di Bitcoin sia troppo grande per continuare a esistere come valuta e ha affermato che “dev Ha distrutto “il suo uso come denaro.”

Al contrario, quando Ver ha espresso pubblicamente il suo sostegno alla criptovaluta, le sue opinioni erano coerenti con alcuni sviluppatori di criptovaluta. Forchetta dura-Completa le modifiche al protocollo di rete per rendere validi i blocchi e le transazioni precedentemente non validi e viceversa. “La verità è che l’utilità di Bitcoin è stata compromessa”, ha spiegato. Ha spinto per aumentare il limite di dimensione del blocco e crede che questo cambiamento consentirà ai clienti di pagare beni e servizi in Bitcoin riducendo le commissioni. I critici ritengono che questo passaggio possa minare il decentramento di Bitcoin e influire negativamente sulle procedure di elaborazione delle transazioni.

L’hard fork permette anche la creazione di nuove versioni di criptovalute.In effetti, Ver sembra essere più simile ora Un sostenitore di Bitcoin Cash, Creato nell’agosto 2017. Ver ha anche accennato al sospetto di insider trading Bitcoin contanti È “non criminale” sul popolare scambio Coinbase.

Ricchezza e filantropia

Roger Ver è spesso nella lista delle “persone più ricche in criptovaluta”, anche se il suo patrimonio netto esatto è difficile da misurare perché gestisce una società privata. Naturalmente, la maggior parte della sua ricchezza è legata alle criptovalute che fluttuano rapidamente. Si stima che sia di circa 430 milioni di dollari USA.

Alla fine del 2013, Ver ha donato Bitcoin per un valore di oltre $ 1 milione alla Economic Education Foundation, un think tank liberale. Nel 2021, Ver ha donato all’organizzazione altri 2 milioni di dollari in Bitcoin Cash.

vita privata

Dato che Ver si è dichiarato colpevole delle accuse di reato federale, i suoi commenti sul fatto che l’insider trading non è un crimine hanno avuto risonanza diversa. Nel 2002, è stato condannato a 10 mesi di carcere per vendita e spedizione di esplosivi tramite eBay, il tutto senza permesso. I critici di Ver di solito indicano questa parte della sua vita personale come un modo per ritrarlo negativamente.

Ver si considera un capitalista liberale e anarchico; nel 2001 si è candidato all’Assemblea dello Stato della California come membro del Partito Liberale. Per alcuni scettici, questo rivela il suo interesse per le criptovalute – o almeno una ragione – il suo interesse per le criptovalute non è emesso dal governo, ma opera in modo decentralizzato.

Cittadinanza e problemi di visto

Ver è considerato controverso per un altro motivo: le sue continue preoccupazioni sulla cittadinanza e sui visti. Ver si è trasferito in Giappone nel 2006.

Nel 2014, Ver ha rinunciato alla cittadinanza statunitense ed è diventato cittadino di Saint Kitts e Nevis. Ver ha seguito questo processo nell’ambito del programma di cittadinanza per investimento di St. Kitts e Nevis, in cui gli individui possono ottenere la cittadinanza investendo in proprietà immobiliari o nel fondo di crescita sostenibile del paese.

Nel 2015, quando Ver ha cercato di ottenere un visto per rientrare negli Stati Uniti per partecipare a una conferenza, l’ambasciata degli Stati Uniti a Barbados ha rifiutato il suo ingresso per paura che non se ne sarebbe andato alla fine della visita. Più tardi, nel 2015, il suo visto è stato approvato da un’altra ambasciata degli Stati Uniti e nel 2016 gli è stato permesso di entrare negli Stati Uniti per parlare a una conferenza in Colorado.

Linea di fondo

L’imprenditore Roger Ver è nato in California, ora vive in Giappone e ha una lunga storia nelle criptovalute. È stato uno dei primi investitori in Bitcoin e attività correlate a Bitcoin e uno dei primi promotori di Bitcoin, così serio che si è guadagnato il soprannome di “Bitcoin Jesus”. Tuttavia, intorno al 2017, il multimilionario sostenitore di Bitcoin ha rivolto la sua lealtà a Bitcoin Cash e questo cambiamento, insieme alle sue opinioni liberali e all’attrito con le autorità governative, lo ha reso una figura alquanto controversa.

Investire in criptovaluta e altri prodotti di monete iniziali (“ICO”) è altamente rischioso e speculativo. Questo articolo non è Investopedia o la raccomandazione dell’autore di investire in criptovaluta o altre ICO. Poiché la situazione di ogni persona è unica, dovresti sempre consultare un professionista qualificato prima di prendere qualsiasi decisione finanziaria. Investopedia non rilascia dichiarazioni o garanzie in merito all’accuratezza o alla tempestività delle informazioni qui contenute. Alla data di scrittura di questo articolo, l’autore possiede criptovaluta.



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *