Come calcolare il rapporto di distribuzione del dividendo

Non importa se sei un nuovo investitore o un professionista esperto.Comprendere i fattori da considerare quando si crea un nuovo prodotto cartella Oppure riequilibrare quelli esistenti è molto importante. Dopotutto, le condizioni di mercato minacciano i potenziali rendimenti.ma cosa indice Dovresti considerare quando prendi queste decisioni molto importanti?

Gli investitori utilizzano molti rapporti e indicatori diversi quando valutano quali società aggiungere al proprio portafoglio.Compreso Rapporto di distribuzione del dividendo (DPR), Guarda dividendi Relativo al reddito netto totale della società pagato. Continua a leggere per saperne di più su questo indicatore, cosa significa e come interpretarlo.

Punti chiave

  • Il rapporto di pagamento dei dividendi è un confronto tra i dollari statunitensi totali pagati agli azionisti e l’utile netto.
  • Questo rapporto è un aspetto importante dell’analisi fondamentale e può essere calcolato utilizzando dati facilmente reperibili nei rendiconti finanziari della società.
  • Il DPR viene solitamente calcolato per azione dividendo il dividendo annuale per azione ordinaria per l’utile per azione.

Qual è il rapporto di distribuzione del dividendo?

Il rapporto di pagamento dei dividendi è un confronto tra i dollari statunitensi totali pagati agli azionisti e l’utile netto della società. È la percentuale di guadagni che l’azienda utilizza per restituire gli investitori.Il rapporto di pagamento dei dividendi è un aspetto importante dell’analisi fondamentale, che può essere facilmente trovato utilizzando i dati aziendali Bilancio d’esercizioQuesto rapporto mostra Reddito netto Una società si impegna a pagare dividendi in contanti agli azionisti.

Viene anche considerato l’utile netto della società che non ha reinvestito nell’attività, utilizzato per rimborsare il debito o aumentare le proprie riserve di cassa.Pertanto, il rapporto di vincita è Ritenzione, Che mostra quanti guadagni detiene l’azienda investire di nuovo Rimettilo in funzione.

Pagamento dividendi aziendali e tasso di ritenzione retention

Come calcolare il rapporto di distribuzione del dividendo

Il rapporto di distribuzione del dividendo può essere calcolato in modo assoluto dividendo il pagamento annuale totale del dividendo per l’utile netto.Ma è più comunemente usato per calcolare Base per azioneQuesta è la formula:

DPR = dividendo annuo per azione ordinaria ÷ utile per azione

Il rapporto di distribuzione del dividendo può essere determinato utilizzando il patrimonio netto totale della società degli azionisti ordinari. BilancioDividere questo totale per il prezzo corrente delle azioni della società per ottenere il numero di azioni in circolazione.Quindi calcola Dividendo per azione Dividendo l’importo del pagamento del dividendo indicato in bilancio per il numero di azioni in circolazione.

Questo Utile per azione (EPS) I numeri li trovate in fondo all’azienda Prova di reddito.

Spiegare il tasso di pagamento del dividendo

Il rapporto di vincita è la chiave Redditività quella misura Ritorno sull’investimentoRivelando la percentuale di reddito netto pagato o trattenuto dalla società, può essere utilizzato anche come Metrica Per misurare le prospettive future di un’azienda.

Il rapporto di distribuzione dei dividendi può essere utilizzato come misura delle prospettive future dell’azienda.

Gli investitori attivi non sempre apprezzano i tassi di pagamento dei dividendi elevati.Un tasso di pagamento dei dividendi insolitamente alto può indicare che la società sta cercando di coprire le cattive condizioni commerciali degli investitori offrendo dividendi stravaganti o che non intende utilizzare attivamente Capitale circolante espansione.

Analista Più disposti a vedere un sano equilibrio tra pagamenti di dividendi e utili non distribuiti.Vogliono anche vedere tassi di pagamento dei dividendi coerenti anno dopo anno che dimostrino che l’azienda non ha sperimentato Cicli di boom e bustContrariamente agli investitori buy-and-hold, gli operatori di borsa tendono a rifiutare i dividendi azionari perché non intendono detenere investimenti abbastanza a lungo da ricevere dividendi.

Negli ultimi anni, le aziende al culmine del boom economico hanno pagato poco o nessun dividendo agli investitori. Durante il boom tecnologico alla fine degli anni ’90, è stato persino visto come un segnale che l’azienda si stava dirigendo verso una crescita confortevole ma non sorprendente.

Considerazioni sul DPR

Uno dei fattori da considerare quando si tratta di DPR è la maturità dell’azienda. La nuova società potrebbe pagare un DPR inferiore o addirittura non pagare affatto. Ciò può significare che un’azienda è ancora abbastanza nuova e focalizzata sulla crescita: Ricerca e Sviluppo (R&S), Nuove linee di prodotti o espandersi in nuovi mercati.Una società più matura che non paga alcun dividendo può deludere gli investitori, soprattutto se ha superato di gran lunga espansione E fasi di crescita.

DPR e sostenibilità dei dividendi

Il rapporto di distribuzione del dividendo può anche aiutare a determinare se un’azienda può pausa I suoi dividendi. L’intervallo generale di DPR sano è compreso tra il 35% e il 55%.Ciò significa che l’azienda restituirà circa la metà del reddito Azionisti, e stanno reinvestendo la restante metà per raggiungere la crescita. Questo rapporto di pagamento indica un dividendo più sostenibile.

Le aziende con più del 100% di DPR sono spesso insostenibili. Ciò significa che restituisce agli azionisti più denaro del suo reddito. La società potrebbe dover ridurre il suo dividendo o, peggio, smettere di pagare i dividendi.Ma è improbabile che ciò accada, perché molte aziende credono che i tagli ai dividendi possano portare a prezzo delle azioni declino.Questo può anche portare a investitori team di gestione Società di dividendi.

Linea di fondo

Il rapporto di distribuzione dei dividendi è ancora un fattore chiave nella scelta delle azioni, soprattutto nel lungo periodo. I gestori di portafoglio professionisti di solito raccomandano agli investitori di utilizzare una parte del loro portafoglio per tali azioni generatrici di reddito. Man mano che gli investitori si avvicinano al pensionamento, la quota raccomandata per tali titoli di solito aumenta.



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *