Come combinare EV/EBITDA con il rapporto prezzo/utili (P/E)?

Il multiplo EV/EBITDA e il rapporto prezzo/utili (P/E) possono essere utilizzati insieme per condurre un’analisi più completa e completa della situazione finanziaria dell’azienda e delle prospettive di crescita e ricavi futuri.Tutti e due rapporto Utilizzare metodi diversi quando si analizza un’azienda e fornire prospettive diverse sulla sua situazione finanziaria.

Punti chiave

  • Gli investitori possono utilizzare EV/EBITDA e il rapporto prezzo/utili (P/E) come indicatori per misurare il potenziale di investimento dell’azienda.
  • Il rapporto EV/EBITDA confronta il valore aziendale dell’azienda con i suoi guadagni prima di interessi, tasse, deprezzamento e ammortamento.
  • Il rapporto prezzo/utili (P/E) è talvolta chiamato multiplo del prezzo o multiplo degli utili, che misura il rapporto tra il prezzo corrente delle azioni di una società e il suo utile per azione.

Rapporto EV/EBITDA

EBITDA Rappresenta i guadagni prima di interessi, tasse, deprezzamento e ammortamento. L’EBITDA viene calcolato prima di considerare altri fattori come interessi e tasse. Sono esclusi anche gli ammortamenti, che sono spese non monetarie. Pertanto, questo indicatore può fornire una comprensione più chiara della performance finanziaria dell’azienda.In alcuni casi, viene utilizzato come alternativa Reddito netto Quando si valuta la redditività dell’azienda.

Un’altra componente del rapporto EV/EBITDA è Valore d’impresa (EV)Questa è la somma del valore del capitale o del valore di mercato di una società più il suo debito meno i contanti. L’EV viene solitamente utilizzato per valutare la potenziale acquisizione o acquisizione di un’azienda. Il rapporto EV/EBITDA è calcolato dividendo EV per EBITDA per ottenere un multiplo degli utili più completo rispetto al rapporto prezzo/utili.

Questo Rapporto EV/EBITDA Confronta il valore aziendale della società con i suoi guadagni prima di interessi, tasse, deprezzamento e ammortamento. Questo indicatore è ampiamente utilizzato come strumento di valutazione; confronta il valore di un’azienda (compresi debiti e passività) con guadagni in contanti reali. Un valore di rapporto più basso indica che l’azienda è sottovalutata.

Svantaggi del rapporto EV/EBITDA

Tuttavia, il rapporto EV/EBITDA ha i suoi svantaggi.La proporzione non include Spese in conto capitale, Che può essere importante per alcuni settori. Pertanto, escludendo queste spese, può generare multipli più favorevoli. Tuttavia, non riflettendo i cambiamenti nella struttura del capitale, questo rapporto consente ad analisti e investitori di confrontare in modo più accurato società con diverse strutture di capitale.

EV/EBITDA non include anche le spese non monetarie come ammortamenti e svalutazioni. Gli investitori di solito sono meno preoccupati per le spese non in contanti e più preoccupati per il flusso di cassa e il capitale circolante disponibile.

Rapporto prezzo/utili (P/E)

Questo Rapporto P/E Il rapporto (P/E) è il prezzo di mercato per azione e il Utile per azione (EPS). Il rapporto prezzo-utili è uno degli indicatori di valutazione più comunemente utilizzati e accettati e fornisce agli investitori un confronto tra il prezzo corrente delle azioni della società e l’utile per azione della società. Il rapporto P/E è molto utile quando si confrontano solo aziende dello stesso settore o si confrontano aziende con il mercato generale.

In definitiva, questo indicatore è molto adatto per aiutare gli investitori a capire esattamente quanto il mercato è disposto a pagare per i guadagni dell’azienda. Il rapporto P/E rappresenta quindi il consenso complessivo del mercato sulle prospettive future dell’azienda. Il basso rapporto prezzo/utili indica che il mercato si aspetta che l’azienda e il suo settore o le condizioni macroeconomiche possano danneggiare la bassa crescita dell’azienda.In questo caso, le azioni con un basso rapporto prezzo/utili vengono solitamente vendute perché gli investitori ritengono che il prezzo corrente sia irragionevole Stima del reddito.

Svantaggi del rapporto P/E

Un elevato rapporto prezzo/utili di solito indica che il mercato si aspetta che il prezzo delle azioni continuerà a salire. Quando si confrontano le società, gli investitori possono preferire società con rapporti P/E elevati rispetto a società con rapporti P/E bassi. Tuttavia, questo rapporto può anche essere fuorviante. L’alto rapporto può anche essere il risultato di previsioni eccessivamente ottimistiche e titoli di conseguenza troppo cari. Inoltre, poiché il rapporto prezzo/utili tiene conto di elementi non monetari, i dati sugli utili possono essere facilmente manipolati.

Inoltre, un basso rapporto prezzo/utili può significare che l’azienda Sottostimato E rappresenta un’opportunità per gli investitori esperti di acquistare quando i prezzi sono bassi.

Linea di fondo

Gli analisti azionari di successo raramente guardano a un solo indicatore per determinare se una società è un buon investimento. Come abbiamo visto nel rapporto EV/EBITDA e P/E, ogni indicatore ha i suoi pro e i suoi contro. Senza qualche spiegazione e riflessione su vari altri fattori che possono influenzare la redditività dell’azienda e le prestazioni future, i numeri generati da questi rapporti sono di scarsa importanza.Tuttavia, l’uso combinato di questi due indicatori può fornire agli investitori un buon punto di partenza e alcune preziose informazioni come parte di una valutazione completa Analisi delle scorte.



Source link

Autore dell'articolo: amministrazione2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *