Come GlaxoSmithKline prevede di aumentare il proprio saldo di cassa dopo la scissione Reuters


© Reuters. Foto del file: Il logo GlaxoSmithKline (GSK) è stato visto al GlaxoSmithKline Research Center di Stevenage, nel Regno Unito, il 26 novembre 2019. REUTERS/Peter Nicholls

(Reuters)-GlaxoSmithKline, Regno Unito, ha formulato mercoledì un piano dettagliato per trasformare la sua divisione sanitaria per i consumatori in un’azienda pubblica indipendente.Questa mossa rafforzerà la posizione finanziaria del resto dell’azienda per aiutare a fornire fondi per lo sviluppo e il commercio di farmaci.

Ecco come il business farmaceutico come nuova società rafforza il suo bilancio.

Pre-dividendo

Prima del completamento della scissione, New GlaxoSmithKline, il business indipendente di farmaci da prescrizione e vaccini, riceverà fino a 8 miliardi di sterline ($ 11 miliardi) in dividendi speciali dal settore sanitario dei consumatori.

Il direttore finanziario di GlaxoSmithKline, Ian McKay, ha dichiarato in una conferenza stampa che il dividendo sarà la parte “più importante” del suo piano per raggiungere un bilancio stabile per la nuova GlaxoSmithKline.

Vendite e pipeline

Nei cinque anni fino al 2026, New GlaxoSmithKline prevede una crescita annuale delle vendite di oltre il 5% e una crescita dell’utile operativo rettificato di oltre il 10%, calcolata a un tasso di cambio fisso.

La società stima inoltre che alcuni dei suoi prodotti nelle fasi successive di sviluppo raggiungeranno probabilmente picchi di vendita annui di oltre 20 miliardi di sterline, raggiungendo così l’obiettivo di un fatturato annuo totale di oltre 33 miliardi di sterline entro il 2031, sebbene alcuni farmaci perdano diritto di esclusiva del brevetto.

Vendita di azioni

Gli azionisti di GlaxoSmithKline acquisiranno azioni del New Consumer Healthcare Group, che rappresenterà almeno l’80% del 68% attualmente di proprietà di GlaxoSmithKline. Pfizer (NYSE:) possiede il restante 32%.

L’obiettivo di GlaxoSmithKline è quello di vendere “just in time” le sue azioni rimanenti che sono considerate solo investimenti a breve termine.

Gli analisti di Jefferies (NYSE:) hanno fissato il valore equo del settore dei consumatori a circa 45 miliardi di sterline, il che significa che il 68% delle azioni di GlaxoSmithKline vale 30 miliardi di sterline e i proventi della vendita del 20% potrebbero essere 6 miliardi di sterline . .

Nuova politica dei dividendi

Dal 2023, New GlaxoSmithKline pagherà agli azionisti dividendi di 45 pence per azione. Entro il 2022, il dividendo totale di GlaxoSmithKline e New Consumer Healthcare dovrebbe raggiungere i 55 pence per azione.

Entrambe le cifre sono molto inferiori agli 80 pence per azione pagati da GlaxoSmithKline almeno dal 2015 e dovrebbero essere pagati quest’anno.

Mackay ha dichiarato: “Lo sviluppo di una nuova politica incrementale che ci consenta di bilanciare adeguatamente queste priorità sugli investimenti nel rafforzamento della nostra pipeline di ricerca e sviluppo” aiuterà il bilancio di New GlaxoSmithKline.

(1 USD = 0,7149 GBP)

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidarsi a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.





Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *