Come Israele usa lo spyware NSO come biglietto da visita diplomatico


Al culmine della pandemia di coronavirus, Naftali Bennett, allora ministro della Difesa israeliano, ha proposto un’idea per aiutare a controllare la diffusione della malattia: lasciare che il produttore di spyware militare NSO segua ogni mossa dei suoi compatrioti.

Consigli dall’uomo ora Primo Ministro di Israele Non ha superato la raccolta.Ma mostra la stretta relazione di questa società israeliana attaccata per aver venduto un’attività sui diritti rights Software di monitoraggio di livello militare Il regime autoritario ha il più alto livello del paese.

Il software Pegasus di NSO richiede l’autorizzazione del governo per l’esportazione perché è considerato un’arma ed è diventato una parte importante del raggio d’azione diplomatico di Israele negli ultimi anni: questo ruolo è diventato l’obiettivo dopo questo fine settimana Illuminismo da un consorzio di giornali È stato rintracciato nei cellulari di 37 giornalisti, avvocati e attivisti politici. Il software trasforma segretamente il telefono cellulare in un dispositivo di intercettazione mentre scopre il contenuto crittografato.

“A partire dagli anni ’50, Israele ha usato le sue vendite di armi per guadagni diplomatici e l’unica cosa che è cambiata è stato il nome del paese”, ha affermato l’avvocato israeliano per i diritti umani Aitemiche, che ha cercato di annullare la licenza di esportazione dell’Ufficio nazionale di statistica per molti anni. “La domanda è se ci saranno dei cambiamenti nella politica delle esportazioni”.

Il team legale all’udienza dello scorso anno presso il tribunale distrettuale di Tel Aviv sulla richiesta di Amnesty International a Israele di revocare la licenza di esportazione dell’Ufficio nazionale di statistica © Corinna Kern/Reuters

Sebbene le recenti fughe di notizie sui media su Pegasus abbiano scatenato la rabbia internazionale, le critiche israeliane non sono state colpite. L’ex vice capo militare e legislatore Yair Golan ha espresso sostegno all’Ufficio nazionale di statistica in un discorso televisivo e il rapporto “sembra essere motivato commercialmente”. “Non è solo il National Bureau of Statistics che fa queste cose.”

Il ministero della Difesa nazionale, che deve approvare tutte le licenze per l’esportazione di armi, ha affermato che “prenderà le misure appropriate” se si dimostrerà una violazione delle licenze di esportazione.

Shalev Hulio, cofondatore e CEO di NSO, ha negato i risultati del consorzio, secondo cui lo spyware di NSO è spesso utilizzato da membri della società civile, leader dell’opposizione e persone non legate al terrorismo o alla criminalità.

“Rivendichiamo senza mezzi termini che questi non sono obiettivi Pegasus, né sono selezionati come obiettivi Pegasus, né sono potenziali obiettivi Pegasus. Questo non ha nulla a che fare con noi o con qualsiasi cliente della tecnologia NSO”, ha detto al Financial Times e Vow spegnere qualsiasi sistema client che abbia dimostrato di infettare i dispositivi di giornalisti o membri della società civile.

NSO ha dichiarato in passato di non poter accedere agli obiettivi dei propri clienti. Hulio ha affermato che l’azienda ha chiesto a ciascun cliente individualmente di raggiungere questa conclusione.

“Il giocattolo che tutti vogliono”

Negli ultimi anni, Israele ha cercato di migliorare le relazioni bilaterali con i paesi del Golfo come Emirati Arabi Uniti, Bahrain e Arabia Saudita, e attraverso una cooperazione segreta per la sicurezza contro nemici regionali comuni dai Fratelli Musulmani all’Iran.

Man mano che i legami tra i paesi si sono rafforzati, organizzazioni come Amnesty International e Citizen Lab hanno monitorato sempre più chiamate di giornalisti, dissidenti e attivisti che hanno invaso la regione da parte di Pegasus.

“È come un giocattolo che ogni ufficiale dell’intelligence desidera”, ha detto una persona coinvolta nella promozione dei prodotti NSO nella regione del Golfo. “A loro piace la presentazione, gli piace che provenga da Israele”.

Allo stesso modo, poiché l’ex primo ministro Benjamin Netanyahu si schiera con i leader di destra, anche i critici dei governi di Ungheria, India e Ruanda hanno documentato l’attacco di Pegasus.

Per molti anni, Israele ha ignorato il relatore delle Nazioni Unite sulla libertà di parola e gli appelli di altri a sospendere la vendita di spyware e ad imporre su di esso una supervisione più rigorosa.

L’amministratore delegato di NSO ha confutato qualsiasi affermazione secondo cui i prodotti dell’azienda sarebbero stati utilizzati all’estero da Israele.

“Non siamo uno strumento diplomatico del governo israeliano; siamo una società commerciale e i nostri azionisti sono private equity britanniche”, ha detto Hulio di Novalpina Capital. “Queste accuse sono solo teorie”.

“Il governo vuole aiutarli”

Coloro che si oppongono all’influenza di NSO in Israele affermano che l’azienda ha un forte sostegno dalla legge e dalla politica israeliana.

Un giudice israeliano ha messo al bando gli attivisti per i diritti umani messicani al fine di ascoltare in segreto la loro causa contro l’azienda.

Un giudice con una lunga esperienza nell’intelligence militare sta supervisionando un caso intentato da un dissidente saudita e un amico dell’editorialista assassinato del Washington Post Jamal Khashoggi. L’amico ha affermato che l’Ufficio nazionale di statistica sapeva che il suo cellulare era diventato un bersaglio. Sebbene sia stato annunciato che aveva avuto contatti con avvocati dell’Ufficio nazionale di statistica, il giudice si è rifiutato di ricusarlo.

“L’impressione che ho avuto è che il governo sia desideroso di aiutarli, soprattutto nel mantenere la discussione lontana da qualsiasi controllo pubblico”, ha detto Alaa Mahajna, l’avvocato capo delle due cause.

“Queste aziende dovrebbero essere responsabili delle tecnologie pericolose che vendono, ma il modo più efficace è la prevenzione. Sfortunatamente, solo il Dipartimento della Difesa può farlo”.

Il Center Naftali Bennett, quando era Segretario alla Difesa l’anno scorso, ha suggerito di utilizzare NSO per tracciare i cittadini durante una pandemia © Gil Cohen-Magen/POOL/EPA-EFE/Shutterstock

Hulio ha rifiutato di commentare il caso in corso. L’Ufficio nazionale di statistica ha dichiarato: “Queste questioni sono state precedentemente sollevate in procedimenti giudiziari contro l’Ufficio nazionale di statistica e altri, e la corte non ha mai accettato questa posizione”.

Per quanto riguarda NSO, non fa mistero dei suoi rapporti con il governo israeliano. Nel 2019, il suo avvocato ha sostenuto in un caso giudiziario che la divulgazione della sua lista di clienti “danneggerà gravemente le relazioni estere del paese”. In un altro documento, la società ha anche affermato che lo stesso governo israeliano utilizza la tecnologia di NSO. Molti dei suoi dipendenti provengono da unità di intelligence militare d’élite.

Il National Bureau of Statistics ha assunto noti consulenti occidentali, tra cui Tom Rich, l’ex segretario del Dipartimento per la sicurezza interna degli Stati Uniti, e Juliette Kayyem, l’assistente segretaria dello stesso dipartimento. La sua attuale offensiva di pubbliche relazioni è guidata dall’ex ispettore capo dell’esercito israeliano.

Due persone che hanno familiarità con la questione hanno affermato che a volte il governo israeliano interverrà per guidare le vendite dell’azienda, soprattutto dopo scandali di alto profilo come l’uccisione di un agente saudita. Khashoggi ottobre 2018.

NSO inizialmente ha rescisso il suo contratto con l’Arabia Saudita a causa delle accuse che la sua tecnologia fosse stata utilizzata per tracciare Khashoggi e i suoi colleghi. Ma due persone che hanno familiarità con la questione hanno affermato che nel 2019 ha rinnovato il contratto con la piena approvazione del governo israeliano.

“È direttamente incoraggiato a mantenere questo rapporto”, ha detto uno, aggiungendo che i dipendenti dell’Ufficio nazionale di statistica di ritorno dal Golfo ricevono spesso rapporti dai servizi di intelligence israeliani. Hulio di NSO ha negato tale briefing.

“La vacca sacra dell’economia”

Di solito, i contatti del governo israeliano sono più aperti. Dopo che una diga è crollata in Brasile nel gennaio 2019, uccidendo centinaia di persone, il governo ha inviato Hulio della NSO, un membro di riserva della forza di ricerca e soccorso dell’esercito israeliano come parte della sua missione di assistenza.

“Come parte dei compiti di riserva, sono andato lì. Sono orgoglioso di quello che ho fatto. Non ha nulla a che fare con l’Ufficio nazionale di statistica”, ha detto.

Secondo persone che hanno familiarità con la questione, Hulio ha mostrato come il software di NSO può essere utilizzato anche per triangolare la posizione del telefono all’ultimo centimetro.

“Israele ha determinati obiettivi diplomatici e i suoi interessi a volte coincidono con quelli di queste società commerciali”, ha affermato Shay Aspril, scrittore e giornalista investigativo che per primo ha esposto la tecnologia segreta della NSO nel 2012.

“Il pubblico israeliano non comprende appieno cosa sta succedendo con l’alta tecnologia, la vacca sacra dell’economia, e poiché il pubblico israeliano non è realmente preoccupato, il governo non ha alcuna pressione pubblica per cambiare nulla”.



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *