Come si calcola il coefficiente di capitale Tier 1?

Secondo l’accordo di Basilea, il capitale di classe 1 viene utilizzato per misurare il capitale di base delle banche. Il coefficiente di capitale di classe 1 misura la condizione finanziaria di una banca, ovvero il rapporto tra il suo capitale di base e le sue attività ponderate per il rischio (RWA) totali.sotto Basilea III, Le banche e le istituzioni finanziarie devono mantenere un coefficiente minimo di capitale di classe 1 per garantire di evitare perdite accidentali, come quelle verificatesi durante la crisi finanziaria del 2008. Il coefficiente minimo di capitale di classe 1 è del 10,5%.

Coefficiente di capitale comune Tier 1

Interpretazione del capitale di classe 1

Il capitale di classe 1 include il patrimonio netto della banca e gli utili non distribuiti. Le attività ponderate per il rischio sono attività bancarie ponderate in base alla loro esposizione al rischio. Ad esempio, il rischio di liquidità è zero, ma esistono più ponderazioni di rischio che si applicano a prestiti specifici, come mutui o prestiti commerciali. Il fattore di ponderazione del rischio è la percentuale applicata al prestito corrispondente per realizzare il totale delle attività ponderate per il rischio.Calcolo della banca Coefficiente di capitale di classe 1, Dividi il suo capitale di classe 1 per il totale delle attività ponderate per il rischio.

6%

Il coefficiente di capitale Tier 1 più basso.

Capitale di classe 2

Il capitale di classe 2 è costituito da qualsiasi capitale supplementare di proprietà della banca, come riserve per perdite su prestiti e rivalutazione e riserve riservate. Il capitale di classe 2 è considerato separatamente nell’analisi del rischio bancario perché generalmente non è sicuro come il capitale di classe 1.

Requisiti di capitale di classe 1

Il coefficiente di capitale di classe 1 può essere espresso come tutto il capitale di base della banca, o come coefficiente di capitale ordinario di classe 1 o coefficiente di CET1. Il coefficiente CET1 esclude le azioni privilegiate e le partecipazioni di minoranza dal capitale totale di classe 1; pertanto, è sempre inferiore o uguale al coefficiente di capitale totale.

sotto Basilea, Il coefficiente di capitale minimo della banca deve essere dell’8%, di cui il 6% deve essere un capitale di classe 1. Il rapporto di livello 1 del 6% deve contenere almeno il 4,5% di CET1.

In 2-19 anni, i requisiti di “Basilea III” saranno pienamente implementati e le banche avranno bisogno di una “riserva di protezione del capitale” obbligatoria, che rappresenti il ​​2,5% delle attività ponderate per il rischio della banca, in modo che il CET1 totale minimo raggiunga 7% (4,5%).% Più 2,5). %). Se la crescita del credito è rapida, le banche potrebbero aver bisogno di buffer aggiuntivi, fino al 2,5% del capitale ponderato per il rischio composto da capitale CET1.

I prestiti sono attività bancarie

Sebbene possa sembrare controintuitivo, il prestito è considerato un bene della banca perché la banca ricava un reddito dal prestito sotto forma di interessi sul mutuatario. D’altra parte, i depositi sono passività perché le banche pagano interessi ai detentori di depositi.

Verifica se il capitale della banca è sufficiente

Le autorità di regolamentazione utilizzano coefficienti patrimoniali Tier 1 per determinare se la banca è ben capitalizzata, sotto-capitalizzata o sufficientemente capitalizzata, rispetto ai requisiti minimi.

Ad esempio, Bank ABC ha Patrimonio netto 3 milioni di dollari e un profitto non distribuito di 2 milioni di dollari, quindi il suo capitale di classe 1 è di 5 milioni di dollari. Le attività ponderate per il rischio della ABC Bank sono di 50 milioni di dollari. Pertanto, il coefficiente di capitale Tier 1 della banca è del 10% (5 milioni di dollari USA / 50 milioni di dollari) e il suo capitale è considerato buono rispetto al requisito minimo.

D’altra parte, la banca DEF ha trattenuto $ 600.000 in utili e $ 400.000 nel patrimonio netto. Pertanto, il suo capitale di classe 1 è di 1 milione di dollari. Le attività ponderate per il rischio del DEF della banca ammontano a 25 milioni di dollari. Pertanto, il DEF della banca ha un coefficiente di capitale Tier 1 del 4% (1 milione di dollari USA / 25 milioni di dollari USA), che è sotto-capitalizzato perché è inferiore al coefficiente di capitale Tier 1 minimo di Basilea III.

Il capitale di primo livello di GHI Bank è di 5 milioni di dollari USA e le sue attività ponderate per il rischio sono 83,33 milioni di dollari USA. Pertanto, il coefficiente di capitale Tier 1 del GHI della banca è del 6% (5 milioni di dollari USA / 83,33 milioni di dollari) perché è uguale al coefficiente di capitale Tier 1 più basso ed è quindi considerato dotato di capitale sufficiente.



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *