Compagnia assicurativa afferma che il Canale di Suez controllava la velocità della nave prima di bloccare il corso d’acqua Reuters


© Reuters. Immagine del file: una delle più grandi navi portacontainer del mondo, la “Eternal Ship”, è apparsa il 29 marzo 2021 dopo aver galleggiato completamente nel Canale di Suez in Egitto.REUTERS/Mohamed Abdul Ghani/File Photo/File Photo

Il Cairo (Reuters)- La compagnia di assicurazioni della nave ha detto giovedì che quando una nave portacontainer ha bloccato il Canale di Suez a marzo, la sua velocità è stata controllata dall’operatore della navigazione egiziana prima di incagliarsi.

La dichiarazione del British Club è stata emessa dopo che il capo della Suez Canal Authority (SCA) ha dichiarato che la nave stava navigando troppo velocemente quando era ancorata, ma il canale non si è assunto alcuna responsabilità.

Ever Give è una delle più grandi navi portacontainer del mondo, è ancora nel canale e le due parti stanno ancora negoziando un risarcimento. Il 23 marzo è stato bloccato a causa del forte vento, interrompendo il traffico a doppio senso per diversi giorni e interrompendo il commercio globale.

SCA ha inizialmente chiesto all’armatore giapponese Shoei Kisen di pagare 916 milioni di dollari a titolo di risarcimento, ma da allora ha espresso la propria disponibilità ad accettare 550 milioni di dollari, compreso un deposito di 200 milioni di dollari per garantire il rilascio della nave.

Sebbene il British Club abbia dichiarato che l’armatore e la compagnia assicurativa di Ever Given “riconosce pienamente che SCA ha diritto al risarcimento per le sue pretese legali derivanti dall’incidente”, ha aggiunto di essere preoccupato per le accuse fatte dalla nave e dal suo capitano. .

“È importante chiarire che sebbene il capitano sia in ultima analisi responsabile della nave, la navigazione nel canale interno di scorta è controllata dal pilota del Canale di Suez e dal servizio di gestione del traffico navale della SCA”, ha affermato.

“Tali controlli includono la velocità di trasporto e la disponibilità di rimorchiatori di scorta”.

Gli armatori e le compagnie assicurative di Ever Given si sono opposti alle richieste di fermo e risarcimento della nave, i loro avvocati hanno dichiarato che la colpa era della SCA e ha permesso alla nave di entrare nel corso d’acqua senza fornire un rimorchiatore adatto.

Il presidente della SCA Osama Rabie ha dichiarato a Reuters la scorsa settimana che Ever Given si muoveva a 25 chilometri (15,5 miglia) all’ora invece dei corretti 8-9 chilometri all’ora, i suoi timoni non erano allineati e avrebbe potuto scegliere di non entrare nel canale.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidarsi a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.





Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *