Con l’aumento del ritmo delle assunzioni, l’economia degli Stati Uniti aggiunge 850.000 posti di lavoro


Il mercato del lavoro statunitense ha creato 850.000 posti di lavoro a giugno mentre la più grande economia mondiale continua a riprendersi dallo shock del Covid-19 e le assunzioni hanno raggiunto l’incessante domanda di lavoratori.

I dati sull’occupazione non agricola pubblicati venerdì dal Bureau of Labor Statistics degli Stati Uniti sono stati di gran lunga superiori alle aspettative degli economisti di 720.000 posti di lavoro creati questo mese, superando la crescita di 583.000 annunciata a maggio e i 278.000 nuovi dipendenti che si sono inaspettatamente indeboliti ad aprile.

Nonostante il forte aumento mensile, il tasso di disoccupazione è salito al 5,9% dal 5,8% del mese precedente.

Il rapporto di giugno è in un momento critico economia degli Stati Uniti.

Misure di blocco rilassate e generosi piani di stimolo del governo hanno contribuito a Rimbalzo forte Crescita economica quest’anno.I prezzi al consumo degli Stati Uniti a loro volta librarsi A causa dei vincoli della catena di approvvigionamento, alcune aziende stanno ostacolando la capacità di soddisfare la domanda dei consumatori.

Anche la grave carenza di manodopera ostacola i datori di lavoro, poiché le restrizioni sull’assistenza all’infanzia e la paura di contrarre il Covid impediscono alle persone di tornare al mercato del lavoro.Alcune aziende colpa I sussidi di disoccupazione hanno ostacolato la ripresa dell’occupazione, spingendo diversi stati repubblicani degli Stati Uniti a tagliare gli aiuti.

L’azienda ha iniziato ad aumentare i salari e Problema Vantaggi per l’attrazione di nuovi dipendenti. Il rapporto di venerdì ha indicato che queste misure hanno bilanciato alcune discrepanze del mercato del lavoro.

Il solido rapporto sull’occupazione aiuta a sostenere l’opinione di un gruppo di governatori delle banche centrali degli Stati Uniti secondo cui la Fed dovrebbe iniziare a prendere in considerazione la possibilità di ritirare il proprio sostegno alla politica monetaria perché è vicina a raggiungere un tasso di inflazione medio del 2% e “ulteriori progressi sostanziali” verso il raggiungimento della piena occupazione. Questa è sempre stata la soglia Eventuali regolazioni Il programma di acquisto di asset mensili da 120 miliardi di dollari della Federal Reserve.

Invece, il presidente della Federal Reserve Jay Powell e altri membri del Federal Open Market Committee hanno esortato alla pazienza… informazione Dopo che la Banca centrale degli Stati Uniti ha pubblicato una “mappa a punti” delle previsioni sui tassi di interesse personali, il mese scorso hanno cercato di riacquistare forza, indicando che la loro posizione potrebbe essere più aggressiva di quanto molti si aspettassero.

Le ultime notizie sul coronavirus

Prestare attenzione al rapporto e all’analisi in loco del “Financial Times” britannico sull’epidemia globale e sulla crisi economica in rapida evoluzione Qui.



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *