Con l’estensione del blocco inglese, le aziende avvertono di perdere l’estate


Le aziende hanno avvertito che il governo britannico potrebbe “cadere nell’ultimo ostacolo” dopo aver rifiutato di estendere il piano di supporto chiave per il coronavirus che ha iniziato a ridursi alla fine di questo mese.

La decisione del primo ministro Boris Johnson di posticipare di un mese la fase finale del blocco significa che molte attività commerciali, tra cui locali notturni, festival musicali e teatri, non potranno aprire prima della fine di luglio. Bar e ristoranti dovranno continuare a funzionare con capacità limitata.

Anche se è legalmente costretta a chiudere, l’azienda dovrà affrontare enormi ritorni di costi dall’inizio di luglio. Questi includono il rimborso delle tariffe commerciali in fasi, una riduzione graduale dei piani vacanza e la sospensione degli sfratti per mancato pagamento dell’affitto. Il ministero delle Finanze ha chiarito che non aumenterà il piano di sostegno esistente.

Kate Nicholls, capo dell’organizzazione del settore UKHospitality, stima che il ritardo costerà all’industria una perdita di 3 miliardi di sterline di vendite e ha affermato che molte aziende “correranno fino alla fine”. . . questo è [the government] Cadere all’ultimo ostacolo”.

Ha detto che la richiesta di tassi di interesse per alcune aziende il 1 luglio colpirà molte aziende perché non hanno più soldi.

Alex Proud, il fondatore del Proud Group, che gestisce tre locali per cantare e ballare, ha descritto la decisione del governo come uno “spettacolo di merda”, che ha costretto gli operatori dei locali notturni ad affrontare debiti crescenti che non possono pagare. Per sopravvivere, Proud ha contratto 1,5 milioni di sterline di debiti durante la crisi: “La maggior parte di noi ha solo gli ultimi centesimi rimasti”, ha detto.

Diversi club, tra cui il Fabric, che può ospitare 1.600 persone nel centro di Londra, hanno prenotato una grande festa di apertura per il fine settimana del 26 giugno. La Night Industry Association ha dichiarato che durante il lungo periodo di blocco, un quinto delle aziende che rappresenta perderà circa £ 40.000 a settimana. Il CEO Michael Kill (Michael Kill) ha affermato che Johnson ha “spento le luci dell’intero settore”.

Standon Calling Festival ©Jason Richardson / Alamy

Sir Howard Pant, che gestisce la Trafalgar Entertainment, ha dichiarato di aver dovuto rinunciare alla produzione Jersey Boy Al Trafalgar Theatre, rischiando il licenziamento di attori e staff.

“Potremmo dover licenziare il personale, potremmo dover rinunciare all’intero spettacolo. Il governo ci compenserà per i milioni di dollari che abbiamo investito per assicurarci di poter operare? Scommetti che non lo faranno”.

Ha aggiunto che, visti i commenti positivi del primo ministro sulla tabella di marcia, molte aziende sperano in uno sblocco in futuro. “Quanto durerà questa situazione? Quattro settimane dopo, diremo di dare un’altra occhiata, e poi un altro gruppo di aziende fallirà”.

I ritardi minacciano anche la tradizionale stagione delle vacanze britanniche. Lo Standon Calling Festival di 17.000 persone nell’Hertfordshire sta ancora pianificando di suonare band da Hot Chip a Primal Scream quest’estate, ma ha aperto pochi giorni dopo la fine dell’ultima estensione del blocco.Il fondatore Alex Trenchard ha detto che sarebbe “molto nervoso”. Ha detto che il problema principale è la mancanza di un’assicurazione per affrontare le cancellazioni improvvise.

La Independent Festivals Association ha dichiarato che se il governo non interverrà per sostenere il piano assicurativo, la maggior parte dei restanti festival nel Regno Unito nel 2021 verranno cancellati.

Il ministro dell’ufficio di gabinetto Michael Gove ha dichiarato martedì che il rinvio è “deplorevole”, ma ha pensato che sarebbe stato peggio riaprire e quindi costringere la società a chiudere entro poche settimane.

Alla domanda se la data di riapertura del 19 luglio potesse essere ulteriormente posticipata, ha affermato: “Ciò richiederà un cambiamento senza precedenti e significativo nella progressione della malattia”.

Una fonte del Ministero delle finanze ha affermato che il governo è “impegnato ad aiutare le imprese e gli individui a sopravvivere a questa pandemia” e che il sostegno attuale “è appropriato per l’economia e il forte slancio del mercato del lavoro che ora stanno iniziando a crescere con la riapertura”. . Tuttavia, ci sono meno di 2 milioni di persone in vacanza”.

La British Beer and Pub Association ha affermato che, data la continua attuazione delle restrizioni sul distanziamento sociale, il ritardo costerà al bar 100 milioni di sterline a settimana.

L’agenzia di commercio ha avvertito di un’altra “estate persa nei bar” e ha chiesto ulteriore sostegno da molti luoghi travagliati nel resto dell’anno.

Nick Mackenzie, amministratore delegato del gruppo di bar Greene King, ha affermato che gli appassionati di calcio che vogliono guardare Euro 2020 perderanno preziosi accordi con i club.

Ha detto che la fine della vacanza del tasso di interesse commerciale il 30 giugno aumenterà il costo di Greene King di 250.000 sterline al giorno, “A causa dei limiti di capacità, perderemo milioni di sterline nel commercio ogni giorno”.

Gli occupanti dell’ufficio principale hanno anche affermato di dover riconsiderare i loro piani per riportare le persone sul posto di lavoro. KPMG ha dichiarato che il piano di lavoro misto “di quattro giorni e due settimane” doveva iniziare originariamente il 21 giugno, ma il rinvio “si rifletterà nel nostro approccio e inizieremo il nostro piano quando ritenuto sicuro”.

Tuttavia, altri hanno deciso di rinviare tale decisione a dopo l’estate per evitare modifiche alle linee guida del governo. Ernst & Young ha affermato che i suoi uffici sono ancora aperti, ma si prevede che una volta revocate le restrizioni sul distanziamento sociale, passerà al suo modello di lavoro misto a lungo termine a partire da settembre.



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *