Con l’intensificarsi delle tensioni con la Cina, il primo ministro australiano chiede riforme dell’OMC Reuters


© Reuters. Foto d’archivio: Il primo ministro australiano Scott Morrison è arrivato all’aeroporto di Haneda a Tokyo, in Giappone, in questa foto d’archivio il 17 novembre 2020.Reuters/Issei Kato/Foto d’archivio/Foto d’archivio

Colin Parkham

Canberra (Reuters)-Il primo ministro australiano Scott Morrison dirà mercoledì che l’Organizzazione mondiale del commercio deve disporre di un meccanismo vincolante di risoluzione delle controversie per affrontare il crescente uso della coercizione economica, perché Canberra Agire per ottenere il sostegno dei paesi del G7 nella controversia con la Cina.

Dopo che l’Australia ha vietato a Huawei di partecipare alla sua nascente rete a banda larga 5G nel 2018, le relazioni con la Cina sono diventate instabili. Dopo che Canberra ha chiesto quest’anno un’indagine indipendente sull’origine della pandemia di coronavirus, le relazioni con la Cina si sono ulteriormente raffreddate. segnalato nella Cina centrale lo scorso anno.

In risposta, la Cina ha imposto dazi sui prodotti australiani, tra cui vino e orzo, e ha limitato le importazioni di carne bovina australiana, carbone e uva, cosa che gli Stati Uniti hanno chiamato “coercizione economica”.

L’Australia ha dichiarato che non soccomberà alle pressioni della Cina e ha fatto appello all’OMC per il prelievo della Cina di oltre l’80% delle tariffe totali, che ha effettivamente impedito un commercio del valore di 1 miliardo di dollari USA.

Ma poiché l’appello potrebbe richiedere diversi anni, Morrison inviterà i paesi del G7 ad approvare le riforme dell’OMC prima della riunione ministeriale di novembre.

Secondo gli estratti dei discorsi visti da Reuters, Morrison dovrebbe affermare mercoledì: “Il modo più pratico per risolvere la coercizione economica è ripristinare il sistema vincolante di risoluzione delle controversie dell’agenzia per il commercio globale”.

“Quando il comportamento coercitivo non ha conseguenze, c’è ben poca motivazione per la moderazione”.

Morrison direbbe che molti leader mondiali hanno espresso sostegno alla posizione dell’Australia, ma i paesi che la pensano allo stesso modo devono ora rafforzare la cooperazione.

“Il potere di persuasione delle democrazie liberali si basa sempre sul potere dei loro modelli, non sui loro discorsi o predicazioni”.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidarsi a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.





Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *