Cosa succede se la società fallisce e ti deve dei soldi?


Supponiamo che tu abbia consegnato un’attrezzatura costosa a un’altra azienda o gli abbia fornito un servizio che ha richiesto ore del tuo tempo prezioso.Quindi scopri che le organizzazioni dall’altra parte della transazione stanno facendo domanda FallimentoImprovvisamente, inizia a formarsi una fossa in fondo allo stomaco.

Anche in questa sfortunata situazione, c’è un lato positivo: creditore Così come spesso ti viene restituito parte di ciò che loro devono loro durante il fallimento, anche se non per intero. Tuttavia, se e quanto vieni pagato dipende dal tipo di creditore che sei e se hai preso le misure legali appropriate per ottenere il denaro. Più sei attivo e informato Riguardo a questo processo, maggiori sono le possibilità che uscirai relativamente illeso.

Punti chiave

  • Quando una società dichiara bancarotta, il tribunale di solito ti invia un avviso e una prova del credito in modo che tu possa richiedere il pagamento.
  • Se non hai ricevuto l’avviso di fallimento dal tribunale, assicurati di contattare immediatamente l’impiegato per ottenere la prova della tua richiesta.
  • I debiti insoluti della società fallita hanno la priorità e vengono pagati per primi i creditori prioritari e i debiti garantiti.

Tipo di fallimento

La prima cosa da capire è che non tutte le domande di fallimento sono uguali. In effetti, il modo in cui un’azienda decide di archiviare i documenti può avere un impatto importante sul modo in cui vengono pagati i creditori.

Nel capitolo 7 fallimento, il proprietario ha stabilito che non esiste un modo fattibile per mantenere l’attività in funzione.L’obiettivo è chiudere l’azienda e liquefare qualsiasi Beni materiali, Così possono pagare i loro creditori.Un tipo fiduciario Chi ha nominato Tribunale fallimentare-Tutti i fallimenti sono gestiti attraverso il sistema federale: si assume la responsabilità di vendere questi beni e rimborsare i creditori nell’ordine prescritto dalla legge fallimentare.

Alcune entità presentano istanza di fallimento con l’obiettivo di ristrutturare e continuare le operazioni.Questo processo è chiamato fallimento del capitolo 11. Diverso dal fallimento del capitolo 7, I creditori possono votare i piani della società, comprese le strategie per il rimborso di eventuali debiti insoluti. In definitiva, il piano deve essere approvato anche dal tribunale fallimentare.

Se l’azienda fa domanda per il fallimento del capitolo 7 o del capitolo 11 influirà sulla tua capacità di essere pagato.

Priorità del debito

Indipendentemente dal tipo di documento presentato, il tribunale richiede al creditore di pagare con un ordine specifico, a seconda del tipo di debito. I creditori privilegiati, a volte indicati come “Creditore prioritario“-Ottieni la massima priorità. Ciò include i dipendenti dell’azienda e le autorità fiscali locali, statali e federali.

Il prossimo è Debito garantito, Dove i creditori hanno pegno Su beni specifici. Esempi comuni includono fornitori di mutui o altri istituti di credito che necessitano di garanzie prima di pagare fondi alla società.

Debito non garantito La classifica più bassa significa che questi creditori corrono sempre un rischio maggiore quando forniscono prodotti o servizi all’azienda. Tuttavia, è importante notare che non tutti i debiti non garantiti hanno lo stesso status. Ad esempio, un fornitore che fornisce beni o servizi dopo aver dichiarato bancarotta può richiedere il pagamento integrale delle commissioni di gestione o minacciare di rifiutare il piano di riorganizzazione. Allo stesso modo, anche le persone fisiche e le imprese che forniscono beni all’azienda entro la finestra di 20 giorni prima della presentazione della domanda possono avere diritto a un reclamo completo.

La maggior parte degli altri richiedenti sono generalmente creditori non garantiti e, date le risorse limitate dell’attività in difficoltà, di solito ricevono una piccola parte del debito dovuto.

Prova di reclamo

Una volta che la società ha presentato istanza di fallimento, il tribunale emette un avviso ai creditori elencati. A questo punto è assolutamente fondamentale presentare il cosiddetto “Certificato di Reclamo”. Essenzialmente, questa è una dichiarazione scritta formale che dice al tribunale il debitore perché la società ti deve dei soldi. In genere, dovrai anche fornire tutti i documenti a supporto della tua richiesta, comprese fatture, contratti ed estratti conto. Il modulo di richiesta formale e le istruzioni saranno incluse nell’avviso di fallimento.

Dopo aver presentato un reclamo, hai il diritto di partecipare a una riunione dei creditori, a volte indicata come “341 Incontro“—Fare riferimento alla parte applicabile della “Legge fallimentare”. Qui, creditori e fiduciari possono porre domande al debitore al fine di ottenere una comprensione approfondita della loro situazione finanziaria.

Quando un’azienda richiede la protezione fallimentare, la sospensione automatica entra in vigore, il che significa che i creditori come te non possono più cercare di recuperare i crediti al di fuori del tribunale fallimentare. Ciò significa che devi interrompere qualsiasi contenzioso, decorazioni, O preclusione dal momento degli archivi aziendali.

I creditori possono chiedere al tribunale di revocare la sospensione automatica, consentendo loro di riprendere le attività di riscossione. L’accettazione della mozione dipende dal rispetto di determinati criteri. Ad esempio, se il valore dell’immobile può diminuire durante la chiusura del fallimento, il giudice di merito può approvare la sospensione dell’agevolazione, riducendo così l’importo del rimborso che riceverà il creditore.

Creditori non elencati nel documento

In alcuni casi, anche se la società ti deve dei soldi, potrebbe farti uscire dal tribunale. Poiché non sei nella lista di fallimento, il tribunale non ti invierà un avviso di applicazione.

Se si viene a conoscenza del fallimento attraverso canali non ufficiali, è necessario contattare l’azienda e chiedere un numero di caso di fallimento. Quindi, puoi metterti in contatto con il cancelliere del tribunale e chiedere loro di verificare che il documento sia effettivamente avvenuto. Supponendo che tu sia ancora entro il tempo consentito per l’accettazione del certificato di richiesta, l’impiegato dovrebbe essere in grado di inviarti i moduli necessari.

Naturalmente, l’invio di una prova di credito non garantisce che i creditori ti pagheranno. Tuttavia, quando un’azienda fa un piano di rimborso o un fiduciario nominato dal tribunale assegna le risorse disponibili, ti tiene in riga.

Due strumenti importanti per proteggersi dal fallimento aziendale sono l’assicurazione del credito commerciale (TCI) e le clausole di mantenimento della proprietà nei contratti.

Proteggi i tuoi interessi finanziari

Sfortunatamente, i creditori spesso ricevono penny per ogni dollaro che devono, soprattutto se i loro crediti vengono confusi con il debito non garantito generale della società. Tuttavia, oltre a eliminare i partner commerciali noti per essere in difficoltà finanziarie, gli individui e le aziende possono prevenire le perdite per bancarotta in vari modi.

Uno di questi supporti è inserire una clausola chiamata “riserva di proprietà” nel contratto di vendita. Tali termini danno ai venditori come te il diritto di mantenere la proprietà dei beni che vendi fino al pagamento completo. In caso contrario, potresti essere elencato come creditore chirografario, fiduciario e qualsiasi attività materiale rimanente della società per ripagare il debito.

I fornitori che fanno affari approfonditi con clienti specifici possono anche prendere in considerazione l’acquisto di un’assicurazione del credito commerciale (TCI) per proteggere i creditori se l’acquirente non paga a causa di fallimento o altri motivi.

Di solito, TCI copre una parte del debito insoluto, a seconda della polizza che hai assicurato. Oltre al recupero dei crediti non pagati, alcune polizze TCI forniscono anche protezione per le passività prioritarie, in cui il fiduciario può recuperare i pagamenti ricevuti dai creditori dai debitori in difficoltà entro 90 giorni dalla dichiarazione di fallimento.

Linea di fondo

Sebbene il fallimento della società che ti vende beni o servizi non sia mai una buona notizia, di solito è almeno possibile recuperare parte dei fondi. Ciò richiede di presentare immediatamente una prova di credito in modo che il fiduciario che supervisiona il pagamento al creditore possa mettere in coda i crediti.



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *