Di fronte all’opposizione occidentale, la Russia ha completato la linea Beixi 2


La Russia ha ignorato l’Unione Europea e ha completato la posa di un controverso gasdotto verso l’Europa sanzioni occidentali, ha detto il presidente Vladimir Putin, mentre prendeva in giro gli Stati Uniti per aver cercato di impedirne la costruzione.

Beixi 2, Invierà gas naturale dalla Russia alla Germania attraverso il Mar Baltico, ma è afflitto da sanzioni finanziarie e legali da parte degli Stati Uniti e dei paesi dell’UE, che affermano che aumenterà l’influenza della Russia sulle forniture energetiche europee, rendendolo un punto di contesa per avversari del Cremlino. .

Putin ha annunciato venerdì che, nonostante tali ostacoli, comprese le sanzioni che costringono gli appaltatori internazionali ad abbandonare il progetto e la ristrutturazione dei loro fondi, il primo dei suoi due gasdotti è stato completamente posato e la fornitura di gas naturale potrebbe essere avviata entro 10 giorni.

“Due ore e mezza fa è stata completata con successo la posa della prima stringa del gasdotto Nord Stream 2… L’intera lunghezza dei lavori è stata completata, compresa la parte offshore”, ha tenuto Putin in un discorso annuale a Le élite economiche russe al Forum economico di San Pietroburgo Say.

“Siamo pronti a continuare a implementare progetti high-tech simili con i nostri partner europei e di altro tipo. Ci auguriamo che la logica del mutuo vantaggio e del vantaggio per tutti supererà inevitabilmente vari ostacoli creati dall’uomo nell’attuale ambiente politico”.

Meno di due settimane fa, Putin ha incontrato il presidente degli Stati Uniti Joe Biden a Ginevra per colloqui volti ad allentare le tensioni tra Mosca e l’Occidente.

Biden il mese scorso Esenzione da ulteriori sanzioni Opporsi agli operatori del gasdotto e accettare l’incapacità di Washington di fermare il gasdotto per più di due anni In ritardo, Dal completamento.

Nonostante l’opposizione generale dei paesi dell’Europa orientale, anche Berlino sostiene il gasdotto. Complica il calcolo negli Stati Uniti Perché Biden cerca di rafforzare i rapporti con la Germania. Gli Stati Uniti hanno affermato che, nonostante l’esenzione dalle sanzioni, si oppongono ancora a Nord Stream 2.

“Il nuovo governo degli Stati Uniti ha espresso la speranza di stabilire buone relazioni con i suoi principali partner in Europa”, ha affermato Putin. “Beh, se non ti interessano i loro interessi, come puoi costruire un buon rapporto con i tuoi partner? Questa è solo una specie di assurdità.”

Putin ha anche affermato di ritenere che le sanzioni statunitensi dimostrino che Washington “ovviamente non rispetta la sua valuta perché è usata come strumento di competizione e lotta politica, che mina lo status del dollaro USA come valuta di riserva mondiale”.

Ha aggiunto che le sanzioni hanno danneggiato l’economia mondiale. “Lo rimpiccioliscono piuttosto che aiutare a svilupparlo.”

L’opposizione di Stati Uniti e UE al gasdotto è principalmente dovuta alle preoccupazioni che il Cremlino utilizzerà l’aumento delle esportazioni di gas naturale come leva politica per i paesi europei, il cui vero scopo è evitare il passaggio attraverso i gasdotti esistenti in Ucraina, privando così Kiev delle sue entrate di transito.

Sia la Russia che la Germania hanno affermato che si tratta di un progetto puramente economico che garantirà il soddisfacimento del futuro fabbisogno di gas naturale dell’UE. Mosca ha sempre promesso che il gasdotto sarà completato indipendentemente dalle pressioni occidentali.

Quest’anno Gazprom, un produttore di gas naturale controllato dal Cremlino, ha dovuto modificare alcune delle sue navi per posare la sezione finale Sanzioni pronta l’appaltatore svizzero Allseas Ritiro, si sono ritirate diverse compagnie assicurative e società di ingegneria europee.

Le società energetiche europee Shell, Wintershall, Engie, Uniper e OMV hanno pagato metà del costo di costruzione del progetto, pari a 11 miliardi di dollari.



Source link

Autore dell'articolo: amministrazione2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *