Dopo che i regolatori hanno indagato sui piani SPAC, Bill Ackman riadatta il trading globale Reuters


© Reuters. Foto del file: il 25 luglio 2016, il logo di Universal Music Group (UMG) può essere visto in un edificio a Zurigo, in Svizzera. REUTERS/Arnd Wiegmann

Parigi (Reuters) – L’investitore miliardario Bill Ackerman acquisterà Vivendi attraverso il suo principale hedge fund invece di una società di acquisizione di scopo speciale (SPAC) dopo che investitori e autorità di regolamentazione hanno messo in dubbio il suo utilizzo.OTC:) Una SPAC con il 10% delle azioni di Universal Music Group .

Questo investimento è stato effettuato prima di pianificare la quotazione del 60% delle azioni di Global e dividerlo tra gli azionisti di Vivendi, poiché il gruppo francese controllato dal magnate Vincent Bollore ha sfruttato il boom dello streaming e il richiamo di star come Taylor Swift ha tratto profitto.

L’operazione ha attirato grandi investitori, tra cui la cinese Tencent, ma la decisione di Ackerman di utilizzare la SPAC per acquistare una quota di minoranza, deviando dal consueto modello di investimento per tali veicoli, ha attirato l’attenzione della gente fin dall’inizio.

Con l’aiuto di condizioni monetarie espansive, Wall Street e i mercati europei hanno sperimentato il boom di queste cosiddette società di assegni in bianco, che mirano ad acquisire intere società private e quotarle senza dover rispettare regole di quotazione più severe.

SPAC Pershing Plaza Tower Holdings (PSTH) di Ackerman ha dichiarato in una dichiarazione che la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti ha sollevato domande su diversi elementi della transazione, ma non ha rivelato questi contenuti.

Anche alcuni investitori hanno messo in dubbio l’accordo: sebbene Universal Pictures sia molto interessante, il prezzo delle azioni di PSTH è sceso del 18% dal suo annuncio. Ackerman una volta ha descritto la Universal Pictures come una “azienda incredibilmente iconica e super durevole” e il suo investimento ha valutato la casa discografica a 35 miliardi di euro (41 miliardi di dollari), incluso il debito.

“Abbiamo sottovalutato la reazione di alcuni dei nostri azionisti alla complessità e alla struttura della transazione”, ha dichiarato Ackerman in un comunicato stampa del PSTH.

Pershing Square, il principale hedge fund di Ackerman, ora sostituirà PSTH come investitore.

“Il nostro avversario non è rimasto sull’altare”, ha aggiunto Ackerman.

Dopo che PSTH ha raccolto $ 4 miliardi nella sua offerta pubblica iniziale (IPO) la scorsa estate, questa riforma è stata un duro colpo per la più grande SPAC della storia. Ha affermato che ora ha 18 mesi per trovare un altro obiettivo, altrimenti deve restituire i fondi agli investitori.

Nella frenesia commerciale della SPAC, la SEC ha iniziato a indagare su diversi aspetti di questi strumenti, inclusi i metodi di marketing e le previsioni di crescita dei progetti, nonché i potenziali conflitti di interesse tra i propri consulenti.

Gli analisti di Jefferies (NYSE:) hanno affermato che l’investimento globale di 4 miliardi di dollari sarà una grande spesa per il principale fondo Pershing Plaza di Ackerman, ma può essere cofinanziato.

Ackerman ha anche rivelato la sua motivazione personale a supportare la Universal, che è legata al nonno compositore Herman Ackerman, e i testi che ha venduto sono ora di proprietà del gruppo musicale.

Vivendi ha affermato in una dichiarazione separata che l’investimento di Pershing Plaza potrebbe rappresentare dal 5% al ​​10% del capitale globale, aggiungendo che se è inferiore al 10%, sarà aperto ad altri investitori per compensare il deficit.

(1 USD = 1.1805 Euro)

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi dei cambi non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidarsi a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.





Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *