Draghi vede spazio per l’espansione fiscale senza rischiare l’inflazione Reuters


© Reuters. File foto: Il primo ministro italiano Mario Draghi arriva a Bruxelles, in Belgio, il 24 giugno 2021 per partecipare alla riunione dei leader dell’UE. REUTERS/Johanna Geron/Piscina

Roma (Reuters)-Il primo ministro italiano Mario Draghi ha detto giovedì di ritenere che l’Italia “ha abbastanza spazio” per utilizzare politiche fiscali espansive prima di creare pressioni inflazionistiche.

In un discorso alla comunità accademica, Draghi ha affermato che l’attuale fase di aumento del debito pubblico e privato “probabilmente” non è ancora finita, aggiungendo che se la pandemia peggiora e danneggia l’economia, il governo è pronto ad intervenire con “fede”.

L’ex presidente della Banca centrale europea ha affermato che l’inflazione nella zona euro continua a rimanere bassa ed è necessaria una politica monetaria espansiva, ma ha avvertito che questa situazione potrebbe non durare per sempre.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidarsi a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.





Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *