Ethereum: le somme del 2019 e le previsioni per il 2020

Nel settore delle criptovalute, Ethereum (ETH) è una delle più conosciute e commerciate. Tuttavia, questo 2019 non ha rappresentato un anno positivo per il token. Se guardiamo il grafico di un anno, infatti, possiamo notare come il prezzo sia rimasto più o meno vicino agli stessi livelli di dicembre 2018. Annullando tutti i guadagni di luglio, quando la quotazione si era spinta oltre il 100%.

Eppure, a livello di progetto, si poteva sperare qualcosa di meglio. Recentemente sono inoltre stati aggiornati i protocolli della crypto. Un elemento importante per quello che sarà il futuro del prezzo nel 2020.

Prezzo ETH: aggiornamenti e influenze sulla quotazione

Nella prima settimana di Dicembre 2019, l’aggiornamento Ethereum Instabul è diventato effettivo con un hard fork alla ETH network. Con questo passaggio, si è chiusa una fase per gli sviluppatori. Ed ora è tutto pronto per Ethereum 2.0.

Tuttavia, questo step, tecnicamente parlando, significa il passaggio al metodo di consenso sulla rete basato sul proof of stake. E ciò significherebbe la fine del mining sulla rete.

C’è grande preoccupazione, dunque, tra tutti i miner che, nel corso di questi anni, hanno investito molto per sostenere la rete.

Di fatto, i minatori dovranno cessare la loro attività e pensare a nuove strategie. Naturalmente, non si tratta di un percorso da realizzare dall’oggi al domani. Ed ecco che si può ipotizzare che gran parte delle recenti vendite abbiano come causa proprio l’avvento della nuova struttura della rete ETH.

A questo punto, fare delle previsioni per il 2020 diventa difficile. In base a quanto detto, il problema principale sembrerebbe essere, appunto, l’incognita sul passaggio dal PoW al PoS.

Non è ancora chiaro quando avverrà, ufficialmente, questo passaggio. Né cosa comporterà, soprattutto a livello di funzionamento.

Gli investitori ETH, in pratica, stanno partecipando ad un vero e proprio esperimento. Dunque tutto può succedere.

Per logica, gli analisti si aspettano un consistente movimento del prezzo quando ETH2 sarà pienamente funzionante. Soltanto in quel momento gli investitori acquisteranno la crypto per sostenerne la nuova struttura e puntare agli interessi promessi dal nuovo sistema di ricompense.

C’è però da tenere in considerazione anche il fattore Bitcoin. Da una parte, ETH soffre la dominanza di BTC. Infatti, l’oro digitale, nonostante un anno non propriamente roseo sul mercato, ha comunque quasi raddoppiato il suo valore.

Da un altro punto di vista, però, c’è da dire che, generalmente, quando il Bitcoin cresce, trascina con sé anche tutto il comparto delle criptovalute.

In conclusione, e nonostante le incertezze attuali, possiamo affermare che, per il 2020, ci sono diversi elementi che fanno supporre un nuovo importante rialzo per il prezzo Ethereum.

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *