Etsy acquisisce l’app di moda britannica Depop per 1,6 miliardi di dollari per promuovere la “Gen Z”


Etsy sta acquisendo Musica popolare, Un’app di moda di seconda mano, al prezzo di $ 1,6 miliardi, poiché il mercato dei prodotti fatti a mano espande il suo portafoglio di prodotti ai giovani consumatori.

Questo tendenza Utilizzato per il commercio online di abbigliamento vintage o riciclato, Depop ha contribuito a creare un decennio fa e ora ha generato diverse aziende di e-commerce da miliardi di dollari come rivenditori di moda tradizionali afferrare Poiché la domanda dei consumatori per pratiche di produzione più etiche e sostenibili continua a crescere.

Più del 90% dei milioni di utenti attivi di Depop ha meno di 26 anni. Questa fascia di età si chiama “Generazione Z”, consentendo ad Etsy di raggiungere i più giovani rispetto al suo principale gruppo di consumatori. Gli utenti di Etsy sono di solito millennial o più anziani e l’età media dei venditori è di circa 39 anni.

Il CEO di Etsy Josh Silverman (Josh Silverman) ha dichiarato: “In generale, il mercato della rivendita è un mercato enorme e pensiamo che sia pronto per una crescita futura”.

Depop, con sede a Londra, è stata fondata nel 2011 e le sue entrate sono più che raddoppiate l’anno scorso a $ 70 milioni, principalmente dalle commissioni di vendita. La sua rete attiva di 4 milioni di acquirenti e 2 milioni di venditori ha scambiato merci per un valore di circa 650 milioni di dollari nel 2020.

Depop ha anche stabilito partnership con marchi tra cui Adidas, Benetton e Ralph Lauren, perché i rivenditori di moda vogliono migliorare le loro capacità di sostenibilità.

“Abbiamo la stessa missione e gli stessi valori”, ha detto Silverman. “Stiamo tutti cercando di mantenere il business umano. Stiamo tutti sostenendo gli imprenditori creativi”.

In occasione dell’acquisizione, Nvidia suggerito L’acquisizione da 40 miliardi di dollari della società britannica di progettazione di chip Arm ha riacceso il dibattito sull’acquisizione di società tecnologiche britanniche ed europee da parte dei principali concorrenti statunitensi. Nell’ultimo anno, anche l’Autorità britannica per la concorrenza e i mercati ha rafforzato il proprio controllo sulle transazioni tecnologiche.

Silverman ha affermato che Etsy, con sede a New York, “è molto in linea con gli obiettivi di tutti i regolatori” perché la sua tecnologia aiuta gli individui e le piccole imprese a competere con aziende come Amazon.

“Forniamo una comunità e un marchio per aiutare Davids e Goliath a competere su un campo di gioco più equo”, ha affermato.

Depop spera di utilizzare l’esperienza di Etsy per rafforzare la sicurezza della comunità e l’espansione internazionale, mentre Etsy spera di imparare dall’esperienza mobile di Depop e dalla conoscenza dei social media.

“Molte delle sfide che stiamo affrontando come azienda sono quelle che Etsy ha già sperimentato”, ha affermato Maria Raga, CEO di Depop. “Etsy ha fatto enormi progressi nella ricerca e nella scoperta, ed è sicuramente qui che possiamo imparare”.

Etsy pagherà a Depop circa 1,6 miliardi di dollari, principalmente in contanti. Silverman ha affermato che il prezzo è “un multiplo coerente con gli aggiustamenti alla crescita che si vedono nel mercato in base al profitto lordo. Questo è il modo in cui la maggior parte degli investitori ora vede lo spazio di rivendita dell’e-commerce”.

L’anno scorso, le vendite di Depop sono cresciute più velocemente dei concorrenti Poshmark e ThredUp.Il suo prezzo è inferiore al suo concorrente europeo più vicino Vinted, Che è stato valutato a 3,5 miliardi di euro in finanziamenti privati ​​il ​​mese scorso, mentre l’attuale valore di mercato di Poshmark è di 3,5 miliardi di dollari USA.

Vestiaire Collective si concentra su abbigliamento e accessori di lusso di seconda mano: quando il gruppo di moda Kering ha acquisito il 5% delle sue azioni all’inizio di quest’anno, la sua valutazione ha superato il miliardo di dollari.

Depop manterrà il suo ufficio e il suo team di gestione esistenti e ha raccolto circa $ 100 milioni da sostenitori del capitale di rischio tra cui General Atlantic, Balderton Capital, Creandum e Octopus Ventures.Secondo il suo ultimo rapporto annuale sulla House of British Companies RegistroNel 2019, le entrate di Depop sono aumentate del 55% su base annua a 21,4 milioni di sterline, ma la sua perdita ante imposte è triplicata a 15,5 milioni di sterline.

Il prezzo delle azioni di Etsy è diminuito di oltre il 10% nell’ultimo mese dopo aver avvertito che “alcuni venti contrari dalla riapertura” hanno portato a “un possibile rallentamento della crescita dell’e-commerce” entro la fine dell’anno.



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *