Europa: le famiglie italiane le meno indebitate

Che l’Italia sia un fanalino di coda in tutte le classifiche europee è un qualcosa che non trova riscontro nella realtà, ne è un esempio la graduatoria dell’indebitamento delle famiglie europee, nella quale l’Italia si dimostra un paese in buona salute finanziaria. Un’analisi periodica dell’ufficio studi Cgia di Mestre ha segnalato che nel 2009 le famiglie italiane hanno raggiunto i 524 miliardi di euro di indebitamento complessivo. Un dato che rapportato ad altre realtà europee mette in risalto come la famiglia italiana sia poco propensa a caricarsi di debiti.

[ad]

Per la Spagna l’indebitamento complessivo ha toccato quota 896,7 mld di euro, per la Francia 942,4 mld e per la Germania 1.515,2 mld. A livello di importo medio di indebitamento, l’Italia si assesta sui 21.270 euro, contro i 36.150 euro registrati in Francia e i 37.785 in Germania. In Italia i debiti delle famiglie incidono sul Pil solo per il 34,2%, mentre gli altri paesi risultano in situazioni preoccupanti, in Francia ad esempio si arriva ad incidere per il 49,1%.

Il segretario della Cgia di Mestre, Giuseppe Bortolussi, commenta positivamente i dati, che dimostrano come le famiglie italiane, seppur in affanno, siano le meno indebitate in Europa. Elevato risparmio privato e indebitamento contenuto, questo è il profilo chiave della famiglia Italiana che sta affrontando la crisi contenendone gli effetti negativi.

Giuseppe Raso

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *