Ferrari: analisti consigliano di investire su Azioni Maranello

Il 2019 è stato un anno estremamente positivo, dal punto di vista finanziario, per la Ferrari. La casa automobilistica di Maranello ha superato i 30 miliardi di € di capitalizzazione, superando niente meno che Unicredit e Generali. L’obiettivo è ora entrare nel trio di punta, composto attualmente da Intesa, ENEL e Eni.

Gli analisti, alla luce di questi dati, consigliano vivamente agli investitori di tenere in considerazione le Azioni Ferrari. Stando alle previsioni, la quotazione potrebbe addirittura superare il tesso dei 160 euro.

Per quanto riguarda i dati economici, nel dettaglio, l’azienda automobilista prosegue il trend positivo già avviato nel biennio 2016/2018. I ricavi sono aumentati del 10,15 % arrivando a 3.420 mln di €. Il MOL (Ebitda) è cresciuto del 32.5% a 1.112,59 mln di €. Gli utili sono cresciuti addirittura del 97% arrivando a 786,63 mln di €.

Ferrai ha dunque innalzato le stime di crescita, prevedendo, entro la fine dell’anno, ricavi fino a 3,7 miliardi di euro.

Da un punto di vista puramente operativo, quando la quotazione chiuderà una giornata di contrattazione sopra i 155,16 euro, è possibile attuare una strategia a medio termine con obiettivo 165 euro e stop loss a 146,45.

Trading online: perché investire sulle Azioni Ferrari

Il marchio Ferrari è tra i più promettenti del mercato e, praticamente, mai a rischio collasso. Stiamo parlando, del resto, del brand italiano più famoso al mondo.

Negli anni 2013 e 2014, il marchio è stato insignito del titolo del Brand più influente al mondo nella classifica stilata  dalla Brand Finance.

Dal 2015, l’azienda è quotata in Borsa. Partendo da un valore pari a 56,53 euro. All’inizio del 2016 si è verificato l’unico periodo di flessione che ha trascinato la quotazione fino al suo minimo storico di 30 euro. Da questo punto in poi, le Azioni Ferrari hanno iniziato un lungo trend al rialzo che perdura ancora oggi.

Per il 2020 le previsioni sono altrettanto rosee, anche in considerazione delle nuove strategie commerciali avviate dalla società. Per il prossimo anno è infatti previsto il lancio di 15 nuovi modelli auto e una partnership con Armani. L’obiettivo è quello di alzare ancora del 10% la redditività aziendale nel medio termine.

Ne deriva che, anche dal punto di vista degli investimenti, la situazione rimane piuttosto vantaggiosa per i trader.

Si tratta di un tipo di investimento che gli esperti consigliano anche ai principianti, data la bassa percentuale di rischio.

Per chi parte da zero, è consigliato operare tramite specifiche piattaforme di trading regolamentate, in grado di fornire ai clienti anche assistenza continua e risorse formative.

Sul nostro sito è possibile trovare tutte le informazioni necessarie per iniziare a fare trading da subito.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *