Fiat, cala la quota di mercato in Brasile e crolla il titolo in Borsa

Le principali Borse europee sono in forte calo, paga la situazione economica mondiale anche Piazza Affari. Ma fra i titoli più in negativo c’è sicuramente quello della Fiat: l’azienda del Lingotto ha ricevuto cattive notizie dal mercato dell’auto brasiliano. Infatti la Fiat è da nove anni primo costruttore per numero di vendite in Brasile, un record veramente molto interessante che permette all’azienda italiana di mantenere un ottimo fatturato in Sudamerica. I dati infatti parlano di una flessione delle vendite nel paese sudamericano, una flessione nell’intero 2011 che ha portato l’azienda italiana a perdere una buona quota di mercato, a vantaggio dell’azienda automobilistica tedesca Volkswagen, che adesso è il primo costruttore per vendite nel 2011 in Brasile. Questa situazione ha portato una flessione molto importante dei titoli Fiat: il titolo della spa fa segnare -11.88%, il titolo Industrial il -13.31% ed Exor fa segnare – 9.08%. Non fa eccezione anche l’indice di settore europeo: infatti lo Stoxx 600 Automobile ha fatto segnare un calo del 7,66%. Ad accentuare i problemi del gruppo Fiat all’estero c’è la questione Stati Uniti: infatti troppi ritardi stanno condizionando l’apertura di nuove concessionarie Fiat negli Usa, ciò va ad unirsi ad uno scenario non troppo ottimistico per il raggiungimento dell’obiettivo di vendita della Fiat 500 negli Stati Uniti.

Pietro Gugliotta

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *