Fisco, oltre 200 mila giovani non denunciano un reddito

Abbiamo affrontato più volte i dati Istat sulla disoccupazione giovanile: oggi analizziamo un altro dato affine, ossia quello dei giovani e delle loro denunce fiscali. Ovviamente con l’aumento della disoccupazione giovanile, il numero di giovani che denunciano un reddito al Fisco è  sceso. Come sottolinea il Dipartimento delle Finanze, il numero dei contribuenti di età compresa tra 15 e 24 anni, è diminuito del 10% nel corso del 2010. Dunque circa 200 mila giovani che non denunciano più più un reddito al fisco. Scendendo proprio nel dettaglio numerico, il Dipartimento delle Finanze evidenzia come i contribuenti under 25, siano passati dalle 2.004.624 unità, calcolate nell’anno 2009, alle attuali 1.802.860 unità, appena calcolate nel rendiconto del 2010. E’ un calo molto importante, perchè dei 280.000 italiani circa che non hanno denunciato un reddito nel 2010, ben 201.000 hanno meno di 25 anni. Analizzando gli altri dati del rapporto del Dipartimento delle Finanze, si scopre come le donne contribuenti sono diminuite numericamente (- 0.1%) ma hanno avuto un peso maggiore sui contributi (da 46.07% all’attuale 47.32%). Brusca contrazione numerica per gli uomini, che perdono l’1.2% dei contribuenti, mentre aumenta – per il progressivo invecchiamento della popolazione – gli anziani contribuenti, ossia relativi ad una fascia d’eta superiore ai 64 anni: gli anziani che denunciano un reddito sono aumentati dello 0.7%, raggiugendo il 30.07% del totale.

Pietro Gugliotta

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *