Fondi comuni d’investimento: buona la raccolta nella seconda metà del 2009

Il 2009 per i fondi comuni si chiude con un deflusso complessivo di 2,9 miliardi, un dato non estremamente negativo se confrontato con il -140 miliardi del 2008. Questo è quanto emerge dai dati provvisori mensili di Assogestioni. E con dicembre sono sette i mesi di raccolta in positivo per i fondi comuni d’investimento, che sembrano aver imboccato la strada giusta.  A dicembre è stata infatti archiviata una raccolta positiva per 1,6 miliardi di euro. A novembre il flusso era stato pari a 1,26 miliardi. Il patrimonio complessivamente investito in fondi si attesta a 430 miliardi.

[ad]

Spulciando i dati, notiamo che tra le categorie, gli azionari registrano una raccolta positiva per 347 milioni, mentre gli obbligazionari frenano leggermente rispetto al boom dei mesi precedenti ma si assestano su altissimi livelli di afflussi, che sono pari a 1,1 miliardi di euro. I flessibili registrano invece una raccolta di un miliardo (+425 milioni a novembre). Bene anche i fondi bilanciati con un +281 milioni.

Momento negativo per i fondi di liquidità, -1,1 miliardi e per i fondi hedge, -17milioni. A livello complessivo i fondi di diritto italiano continuano a subire riscatti, -1,3 miliardi, mentre i fondi di diritto estero non mostrano segnali di frenata, + 3 miliardi. I gruppi italiani detengono l’81,5% del patrimonio e a dicembre hanno registrato flussi positivi che superano il miliardo. Prendendo in considerazione l’intero 2009 il dato di raccolta è negativo per 4,6 miliardi. Gli esteri hanno chiuso il mese di dicembre con un +555 milioni, e l’intero anno con un +1,6 miliardi.

Giuseppe Raso

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *