GlaxoSmithKline dovrebbe resistere al Tai Chi di Eliot Eli


Quando l’attivismo è diventato così passivo?

Informative significative da parte di Elliott Management Requisiti per GlaxoSmithKline Il risultato è un esercizio tortuoso di 17 pagine.Molti la sua lettera Per il consiglio di amministrazione di un produttore di farmaci, è come una pagina di introduzione per le istruzioni sull’acquisto di mediazione. Se non fosse per l’orribile reputazione dell’hedge fund radicale, la sua richiesta di miglioramento non sarebbe più autorevole dei tifosi di calcio che stanno in disparte e urlano “giocare meglio”.

Niente di tutto questo dovrebbe essere una sorpresa.Credibilità e questioni burocratiche Essere riconosciuto Già ad aprile, la notizia che Elliott deteneva azioni non divulgate era sia interna che esterna a GlaxoSmithKline. Emma Walmsley, che è stata CEO di GlaxoSmithKline (GSK) dal 2017, ha presentato un prerequisito per la denuncia più ovvia di Elliott la scorsa settimana. Piano decennale.

Chiedere pubblicamente le dimissioni di Walmsley come primo passo darebbe un tono irragionevole. Spingere per una rottura completa sarebbe troppo radicale e distruttivo. Pertanto, l’opzione migliore di Elliott è esprimere un ampio sostegno alle misure che sono state annunciate e aggiungere avverbi che sono più duri, migliori, più veloci e più forti.

Elliott ha fatto almeno un riassunto equo del fallimento di GSK, la maggior parte dei quali Walmsley non ha creato né riparato. La mancanza di candidati ai farmaci da parte dell’azienda era dovuta a investimenti insufficienti prima delle sue generazioni di dirigenti. Perché sono state colpite troppe spese per la produzione, la ricerca e lo sviluppo. La struttura aziendale obesa ha indebolito la fiducia del management nel prendere decisioni corrette e tempestive.Troppe inversioni a U strategiche gettano un’ombra sui suoi piani Spin off il suo dipartimento per la salute dei consumatori.

La mancanza di requisiti per il titolo significa che Elliott ha bisogno di più di 2.000 parole per raggiungere la sua prima proposta, che è “assicurare la giusta leadership attraverso il corretto processo di separazione”. La sua prefazione delinea come l'”eccellente esecuzione” che entra nella scissione possa raggiungere l’obiettivo straordinariamente preciso di un aumento del 45% dei prezzi delle azioni.

I potenziali meccanismi, comprese le revisioni della leadership e i metodi aperti di vendita della salute dei consumatori, se compaiono potenziali acquirenti, sono rinviati a pagina sette.

In superficie, si tratta principalmente di chiedere a GlaxoSmithKline di soddisfare rapidamente le promesse esistenti, come la promessa di reclutare non dirigenti con esperienza scientifica e biofarmaceutica. Il sottotesto richiede una revisione completa pre-suddivisione di chi dovrebbe eseguire quale bit. Elliott spera di completare il reclutamento in tempo prima del colloquio: i manager “devono avere a portata di mano le capacità e le competenze che corrispondono ai rispettivi compiti”, il che allude inequivocabilmente alla mancanza di un background scientifico di Walmsley. I lenti progressi nello spin-off e l’indecisione sui dividendi sono considerati i suoi “errori evitabili”.

I vaccini forniscono l’argomento più complesso. Elliott ha chiesto la separazione del franchising “Crown Jewel” dai prodotti farmaceutici e una distinzione operativa, che non è coerente con il piano di GlaxoSmithKline. Ma gli investitori faticano a sottolineare che questo business è un bene nazionale che non dovrebbe essere venduto, almeno non ancora. Il lobbismo è rivolto a investitori e analisti accusati di non aver valutato adeguatamente il business.

Questo sta dicendo. Perché nonostante un sacco di rumore e disturbo, Elliott è solo un altro investitore che vuole che tu compri le stesse cose.

Uno dei suoi metodi preferiti è introdurlo educatamente, con un sottile sottofondo di minaccia. Questi esercizi di leva sulla reputazione accuratamente coreografati sono diretti al mercato, non al target board. La vaga minaccia rivoluzionaria fornisce una protezione al ribasso a basso costo per le posizioni lunghe.

È innegabile che GlaxoSmithKline abbia avuto scarse prestazioni da molto tempo. Il piano di turnover è finalmente a posto, quindi non importa. Elliott non aveva obiezioni sostanziali alla soluzione proposta e, dato che c’erano piattaforme che potevano sostenere un cambiamento su larga scala nella leadership, ha scelto di attaccare. I suoi interessi sono in linea con tutti gli altri azionisti, molti dei quali hanno espresso la volontà di concedere a Wormsley più tempo. Non importa come raggiungi o superi l’obiettivo di aumento del 45% fissato da Elliott, tutti i problemi di credibilità scompariranno presto.



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *