Gli Italiani preferiscono il contante alla carta di credito

Agli italiani piacciono le carte di credito, ma il metodo di pagamento preferito resta il contante: è quanto emerge dalla ricerca Wincor Nixdorf “Italiani e denaro contante”, realizzata in collaborazione con Doxa. Nonostante le carte di credito siano molto diffuse, gli italiani continuano a preferire la moneta contante, tanto da essere il popolo che utilizza più contante in tutta l’Europa. Infatti la ricerca ha fatto emergere che il 60% degli italiani non uscirebbe mai di casa senza denaro contante, mentre solo il 39% non uscirebbe di casa senza bancomat o carta di credito. Mediamente, ogni italiano esce di casa con circa 65 euro per le piccole spese quotidiane, una media che porta a 3 miliardi di euro il contante in giro per l’Italia giornalmente. L’utilizzo del bancomat invece è determinato da una soglia cosìdetta “psicologica”: quando la spesa supera i 143 euro, l’utente medio decide di pagare con bancomat o carta di credito. Per quello che riguarda i prelievi, sono aumentati: dagli sportelli bancomat si preleva più spesso, con una media di 135 euro a prelievo, mentre settimanalmente i prelievi per italiano sono in media almeno 2, numero ceh aumenta anche a tre volte per i più giovani. La carta di credito viene usata principalmente nello shopping e nei supermercati, possiamo dire che le grandi città sono quelle dove si usa maggiormente, mentre al Sud (specie nelle persone piu anziane) prevale l’uso del contante.

Pietro Gugliotta

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *