Gli Stati Uniti monitorano la Merkel e altri europei attraverso il telegramma danese


© Reuters. File foto: 17 maggio 2021, dopo la riunione del Ministero degli Affari Esteri danese a Copenaghen, in Danimarca, i gomiti del Segretario di Stato americano Anthony Brinken e il Ministro degli Affari Esteri danese Jep Keverd si sono incontrati alla fine della conferenza stampa congiunta di gomito .

Copenaghen (Reuters) – L’emittente nazionale danese DR ha affermato che l’Agenzia per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti (NSA) utilizza partner con agenzie di intelligence straniere danesi per monitorare alti funzionari nei paesi vicini, tra cui il cancelliere tedesco Merkel.

DR ha affermato che i risultati sono il risultato di un’indagine interna condotta dall’agenzia danese di intelligence per la difesa sul ruolo della NSA nella partnership nel 2015, citando nove fonti anonime.

Secondo un’indagine relativa al 2012-2014, l’Agenzia per la sicurezza nazionale ha utilizzato cavi informativi danesi per monitorare alti funzionari in Svezia, Norvegia, Francia e Germania, tra cui l’ex ministro degli Esteri tedesco Frank-Walter Steinmeier e l’ex leader del partito di opposizione tedesco Peer Steinbrück.

Alla domanda sui suoi commenti sul rapporto sul ripristino di emergenza, un portavoce della Cancelleria tedesca ha dichiarato di essere a conoscenza delle accuse solo quando i giornalisti hanno chiesto informazioni sulle accuse e si sono rifiutati di commentare ulteriormente.

Il ministro della Difesa danese Trine Bramsen ha rifiutato di commentare la “speculazione” dei media su questioni di intelligence.

Bramson ha dichiarato in una dichiarazione della Reuters: “Posso dire più in generale che questo governo ha lo stesso atteggiamento dell’ex primo ministro espresso nel 2013 e le intercettazioni sistematiche del 2014 da parte di stretti alleati sono inaccettabili”.

A Washington, la National Security Agency e l’Ufficio del direttore dell’intelligence nazionale (DNI) hanno rifiutato di commentare. Anche un portavoce dell’Agenzia danese di intelligence per la difesa ha rifiutato di commentare.

La Danimarca è uno stretto alleato degli Stati Uniti e ha diverse importanti stazioni di atterraggio per cavi Internet sottomarini da e per Svezia, Norvegia, Germania, Paesi Bassi e Regno Unito.

La fonte ha detto a DR che attraverso ricerche mirate e l’uso del software di analisi Xkeyscore sviluppato dalla NSA, la NSA ha intercettato chiamate, messaggi di testo e messaggi di chat con funzionari dei paesi vicini.

Secondo DR, le attività di indagine interna dell’Agenzia danese di intelligence per la difesa sono state rivelate nel 2014 sull’ex dipendente della National Security Agency Edward Snowden (Edward Snowden), quando la fuga di notizie ha rivelato il funzionamento della National Security Agency. nel 2014.

Snowden è fuggito dagli Stati Uniti dopo aver fatto trapelare documenti segreti della NSA nel 2013 e ha ottenuto l’asilo in Russia.

Dopo il rapporto di DR, Snowden ha pubblicato su Twitter un vago commento danese: “Se c’erano solo alcuni motivi per indagare anni fa, perché nessuno ci ha avvertito?”

Steinbrück ha detto all’emittente tedesca ARD che crede che le agenzie di intelligence amichevoli stiano effettivamente intercettando e monitorando i massimi rappresentanti di altri paesi, il che è davvero strano.

Ha detto: “Politico, penso che questo sia uno scandalo”.

Il ministro della Difesa svedese Peter Hultqvist ha dichiarato alla società svedese SVT Broadcasting di “richiedere tutte le informazioni”. Il ministro della Difesa norvegese Frank Bakke-Jensen ha dichiarato all’emittente NRK di aver preso sul serio queste accuse.

A Parigi, il ministro francese degli Affari europei, Clement Beaune, ha detto a Radio France che è necessario controllare il rapporto sul ripristino del disastro: se verrà confermato, sarà una questione “seria”.

Ha detto: “Questi fatti di fondo sono gravi e devono essere verificati”. Ha aggiunto che potrebbero esserci “alcune proteste diplomatiche”.

Secondo DR, dopo aver criticato e accusato il comitato indipendente che monitora l’agenzia per colpa grave, nell’agosto dello scorso anno è stato deciso di annullare la decisione del direttore dell’Agenzia danese di intelligence per la difesa e di altri tre funzionari.

L’anno scorso la Danimarca ha dichiarato che indagherà sul caso sulla base delle informazioni contenute nel rapporto del whistleblower. Il sondaggio dovrebbe concludersi entro la fine dell’anno.





Source link

Autore dell'articolo: amministrazione2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *