Goldman Sachs chiede ai banchieri statunitensi di rivelare lo stato di vaccinazione


Goldman Sachs richiederà ai suoi banchieri statunitensi di rivelare se È stato vaccinato contro il Covid-19 Prima di programmare di tornare in ufficio la prossima settimana.

Nella nota inviata ai dipendenti vista dal Financial Times, Goldman Sachs Comunica ai dipendenti che devono rispondere entro le 12:00 di giovedì, ora legale orientale.

La banca ha dichiarato nella nota: “Mentre continuiamo a rispettare le misure sanitarie locali, la registrazione dello stato di vaccinazione ci consente di pianificare il ritorno in ufficio di tutti i dipendenti in modo più sicuro”.

La nota affermava: “Anche se ti incoraggiamo vivamente a ottenere il vaccino contro il Covid-19, comprendiamo che la scelta della vaccinazione è personale”.

I requisiti di divulgazione di Goldman Sachs sono un esempio della complessità dei datori di lavoro che garantiscono che tornino alla vita d’ufficio dopo essere stati interrotti. Pandemia di coronavirus.

Secondo persone che hanno familiarità con la questione, all’inizio di quest’anno, Morgan Stanley ha collaborato con Capsule per aprire una clinica per i vaccini per soli dipendenti presso la sua sede di Times Square.

L’obiettivo di Goldman Sachs è portare Impiegato statunitense torna in ufficio Lunedì, la società di Wall Street ha dichiarato ai dipendenti il ​​mese scorso.

Per incoraggiare i dipendenti a vaccinare, Goldman Sachs ha iniziato a fornire ai dipendenti mezza giornata di ferie pagate per vaccinare a marzo.

Goldman Sachs ha precedentemente detto ai dipendenti che possono rivelare volontariamente se sono stati vaccinati.Se sono vaccinati, i dipendenti possono lavorare in ufficio senza indossare una maschera.

Rispetto a Bank of America, le banche statunitensi come Goldman Sachs hanno scelto una posizione più radicale sulla ripresa del lavoro. Le banche europee favoriscono un approccio progressivo.

Il mese scorso, l’amministratore delegato di JPMorgan Chase Jamie Dimon ha fatto un’appassionata difesa del suo ritorno in ufficio, dichiarando che avrebbe annullato tutte le future riunioni di Zoom perché “l’ha fatto”.

“Vogliamo che le persone tornino al lavoro. La mia opinione è che ad un certo punto a settembre o ottobre, sarà lo stesso di prima”, ha affermato il capo di JPMorgan Chase, che ha detto ai dipendenti che devono fare a turno per tornare in ufficio. il prossimo mese.

Goldman Sachs richiede ai dipendenti di condividere le loro vaccinazioni è una politica più rigorosa rispetto a quella attualmente adottata da altri concorrenti di Wall Street. Secondo persone che hanno familiarità con la questione, presso JPMorgan Chase e Morgan Stanley, la divulgazione è ancora volontaria.

La Commissione per le pari opportunità di lavoro degli Stati Uniti ha chiarito a dicembre che Le aziende possono vietare ai dipendenti di entrare nel luogo di lavoro Se rifiutano di essere vaccinati, devono rispettare le esenzioni religiose e mediche.

Aggiornamento aziendale sul coronavirus

In che modo il coronavirus influenza il mercato, le imprese, la nostra vita quotidiana e i luoghi di lavoro? Tieniti aggiornato con la nostra newsletter sul coronavirus.

Registrati qui



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *