I casi di COVID-19 di Sydney sono diminuiti, ma il periodo di lock-in deve ancora essere esteso Reuters


5/5

© Reuters. Il 12 luglio 2021, a Sydney, in Australia, durante un blocco per frenare la diffusione dell’epidemia di coronavirus (COVID-19), un cane ha inseguito una palla su un famoso ponte di osservazione della città di fronte al grattacielo Crown di Sydney. REUTERS/Loren Elliott

2/5

Di Renju Jose e Byron Kaye

Sydney (Reuters)-Le autorità australiane hanno riferito martedì che i nuovi casi di COVID-19 a Sydney sono leggermente diminuiti, ma è ancora possibile estendere il blocco nella città più grande del paese per contenere l’epidemia del virus delta altamente contagioso.

Il governatore del Nuovo Galles del Sud Gladys Berejiklian ha avvertito gli oltre 5 milioni di residenti della città portuale di non essere compiacenti, poiché ha segnalato 89 nuovi casi trasmessi localmente, che è inferiore alla storia di 112 casi fissati nei nuovi massimi di lunedì.

Berejiklian ha detto in una videoconferenza: “Un giorno non è una tendenza e i numeri continueranno a rimbalzare. A meno che non ci sia un’emergenza, per favore resta a casa.

Le autorità hanno anche riferito della morte di un uomo di 70 anni, che è la seconda morte per Covid-19 nel Paese dopo la morte di una donna di 90 anni nei giorni scorsi.

La più grande preoccupazione per i funzionari sanitari è che molte persone stanno camminando nella comunità in condizioni contagiose.Questa tendenza probabilmente estenderà il blocco di Sydney oltre la data di fine prevista venerdì.

Il capo della sanità Kerry Chant ha affermato che dei casi segnalati martedì, almeno 21 erano persone uscite in condizioni contagiose. Ha detto che questo numero potrebbe aumentare man mano che i funzionari determinano lo stato di quarantena degli altri 14 casi.

“Ci sono ancora troppe persone nella comunità che sono infettive”, ha detto Chante.

Berejiklian ha ripetutamente affermato che la cifra di base deve essere vicina allo zero per revocare le misure di blocco. Martedì, ha affermato che i residenti possono attendere le ultime notizie sull’estensione del blocco prima di giovedì.

Ora ci sono centinaia di punti caldi in città, inclusi condomini, negozi di articoli per la casa, cliniche, banche e macellerie.

Dopo che otto occupanti sono risultati positivi, un condominio nel sobborgo sulla spiaggia di Bondi è stato bloccato dalla polizia e Amazon (NASDAQ:) ha chiuso temporaneamente la sua principale Sydney dopo che due lavoratori sono risultati positivi al centro di distribuzione.

Le persone nella periferia occidentale di Fairfield, l’epicentro dell’epidemia, devono essere testate ogni tre giorni se si spostano fuori dall’area per lavorare.

“Non è una cattiva idea proteggersi comunque”, ha detto Phannarith Ing, che gestisce una piccola impresa di costruzioni e spesso lascia la zona per lavorare.

“Non mi dispiace fare dei test, è solo una parte del lavoro che deve essere fatto. Che opzioni abbiamo?”

Transito

Martedì, c’era una crescente preoccupazione che l’epidemia a Sydney si fosse diffusa in luoghi più lontani.

La vicina Victoria ha segnalato tre nuovi casi.Tutti i membri sono famiglie che tornano a Melbourne dal New South Wales. Questi casi sono i primi segnalati nel Victoria in quasi due settimane.

Ai residenti di un condominio a Melbourne, la capitale del Victoria, è stato ordinato di autoisolarsi dopo che un traslocatore di mobili nell’edificio è risultato positivo.

Dopo che due persone di Sydney hanno attraversato lo stato per lavorare a loro insaputa, sia Victoria che South Australia sono rimaste vigili sulla possibilità di ulteriori casi.

Il blocco Snap (NYSE :), la rapida tracciabilità dei contatti e le rigide regole di allontanamento sociale hanno aiutato l’Australia a contenere le epidemie passate e hanno ridotto il numero di COVID-19 rispetto a molti altri paesi sviluppati, con poco più di 31.300 casi e 912 decessi.

Tuttavia, i recenti focolai stanno crescendo rapidamente. Il numero di infezioni è vicino a 800, meno di un mese dopo che un autista di limousine che trasportava membri dell’equipaggio all’estero ha scoperto il primo caso di infezione.





Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *