I clienti degli istituti finanziari pagano le commissioni sul volume delle transazioni

Quando la maggior parte delle persone pensa a MasterCard (Bene), hanno pensato alle carte di credito. Sebbene il marchio MasterCard sia effettivamente uno dei principali marchi al mondo di carte di debito, credito e prepagate, MasterCard stessa non si considera una “società di carte di credito”. Al contrario, secondo il suo rapporto annuale 2020, MasterCard è una “società tecnologica nel settore dei pagamenti globale”.alcuniPertanto, MasterCard collega molti partecipanti diversi in varie transazioni: consumatori, commercianti, istituti finanziari, governi, ecc. La maggior parte delle entrate di MasterCard proviene dalle commissioni pagate dai clienti; in questo caso, i suoi clienti non sono consumatori comuni. Al contrario, i clienti MasterCard sono istituzioni finanziarie come le banche, che pagano commissioni per emettere carte di credito e di debito a marchio MasterCard. Queste commissioni possono assumere molte forme, come vedremo di seguito.

Proprio come Visa, perenne concorrente di Mastercard l’azienda(Volt), MasterCard aveva goduto di decenni di successi privati ​​prima della sua offerta pubblica iniziale (IPO) nei primi anni 2000. In effetti, MasterCard è in realtà una risposta a ciò che alla fine è diventato Visa. Quando Bank of America Corporation (BAC) Le carte bancarie sono state introdotte alla fine degli anni 1950. Nel 1966, l’alleanza regionale dei fornitori di carte di credito ha lanciato congiuntamente MasterCard. A quel tempo, si chiamava “banca interbancaria”, riflettendo la connettività della nuova carta tra diversi istituti finanziari. Da allora, l’azienda ha subito molti processi di espansione e rebranding, ma ha sempre goduto di una reputazione in una base sempre più globalizzata.

Investitori come Mastercard. L’operatore della carta di credito ha riferito che le sue entrate nel 2020 sono state di $ 15,3 miliardi, in calo del 5% rispetto all’anno precedente, in gran parte a causa della pandemia globale. Al 2 giugno 2021, il valore di mercato di Mastercard è di 363,6 miliardi di dollari. Ma nonostante il clamore di tutti gli investitori, gli utenti finali sembrano essere ugualmente soddisfatti. La fluidità delle transazioni Mastercard oscura una rete completa di commercianti, istituti finanziari e banche di regolamento.Ogni istituto riceve un processo che richiede solo pochi millisecondi.

Sebbene MasterCard sia nota per le sue carte di credito e di debito di marca, si considera “un’azienda tecnologica nel settore dei pagamenti globale”.

Il modello di business di MasterCard

Mastercard facilita le transazioni in più di 150 valute in più di 210 paesi e regioni. Sebbene la società non abbia il monopolio nel settore dei pagamenti, non solo a causa di attività simili a Visa, ma sempre più a causa di nuovi fornitori di servizi di pagamento, ha ottenuto un grande successo a livello globale. Gran parte di questo successo ha a che fare con il marchio MasterCard e la cache che detiene.

Una tipica transazione Mastercard coinvolge cinque parti: oltre al processore di pagamento stesso, l’evento include anche il consumatore o titolare del conto e la sua banca emittente, nonché il commerciante e la sua banca acquirente. Di solito, i titolari di account utilizzano le carte con marchio MasterCard per effettuare acquisti presso i commercianti. Una volta autorizzata la transazione, la banca emittente pagherà il costo della transazione (meno la commissione di cambio) alla banca acquirente. Al titolare del conto vengono quindi addebitati i costi di transazione, meno gli sconti commerciali. Le commissioni di cambio sono la chiave per fornire valore ai commercianti che accettano i prodotti di pagamento Mastercard; Mastercard non genera entrate da queste commissioni.Questo Commissione sconto commerciante discount Aiuta a pagare il costo della banca acquirente.

Dove guadagna Mastercard in questo sistema? Mastercard addebita all’istituto finanziario emittente della carta una commissione basata sul volume totale delle transazioni in dollari (GDV) dell’attività del titolare del conto. La società trae anche entrate dalle commissioni sulle transazioni di conversione che coprono l’autorizzazione, la compensazione, il regolamento e alcune transazioni nazionali e transfrontaliere.

Punti chiave

  • Mastercard genera entrate addebitando agli istituti finanziari che emettono prodotti di pagamento a marchio Mastercard in base all’importo totale delle attività.
  • I consumatori non pagheranno le commissioni sostenute direttamente a MasterCard, ma saranno corrisposte all’istituto finanziario emittente.
  • Una tipica transazione Mastercard coinvolge le altre quattro parti: il titolare del conto o il consumatore, la banca emittente, il commerciante e la banca acquirente del commerciante.

Business con commissione di gestione nazionale e internazionale di Mastercard

Quando utilizzi MasterCard per effettuare acquisti, prendi in prestito fondi dalla banca emittente stampata sulla tua carta. Ci sono migliaia di tali banche. Mastercard fa soldi addebitandoli per l’utilizzo della sua rete di pagamento multi-nodo e alla velocità della luce.

La differenza più grande nel conto economico di Mastercard è costituita dalle entrate nazionali (commissioni addebitate ai titolari di carta e agli istituti finanziari dei commercianti, elaborate nello stesso paese/regione in cui è avvenuta la transazione) e le commissioni sul volume delle transazioni transfrontaliere. La prima categoria, ufficialmente chiamata “valutazione domestica”, ha rappresentato 6,7 miliardi di dollari di entrate totali di Mastercard di 23,6 miliardi di dollari nell’anno fiscale più recente. Per quanto riguarda il costo del traffico transfrontaliero, sono stati pari a 3,5 miliardi di dollari.alcunialcuni

Commissione sulle transazioni di MasterCard

La terza principale categoria di reddito di Mastercard, denominata commissioni di elaborazione delle transazioni, ha registrato un utile netto di $ 7,4 miliardi nel 2018. Queste commissioni sono a carico dell’istituto finanziario del commerciante e sono suddivise in due sottocategorie: “connessione” e “conversione della transazione”. La tariffa di connessione proviene dagli utenti che partecipano alla rete MasterCard, addebitando la tariffa per l’utilizzo della rete e ottenendo una fetta della torta da ogni fase del processo. Mastercard addebiterà anche una commissione di conversione della transazione ogni volta che la banca emittente della carta è autorizzata ad approvare, ogni informazione sulla transazione viene cancellata tra le banche di entrambe le parti e ogni volta che i fondi vengono effettivamente saldati. Di nuovo, questi tagli sono su scala nanometrica, ma si accumuleranno. In effetti, il tasso di crescita annuale delle commissioni di elaborazione delle transazioni MasterCard è persino più veloce della valutazione nazionale.

Le tre valute con il maggior numero di operazioni Mastercard sono il dollaro USA, l’euro e il real brasiliano.

Piano futuro

Mastercard ritiene che uno dei suoi principali vantaggi rispetto ai sistemi di pagamento emergenti sia la sua capacità di diventare una rete multitraccia, che copre transazioni domestiche, transfrontaliere, basate su carta e da conto a conto. In futuro, l’azienda continuerà a sviluppare e rafforzare ciascuno di questi canali. Per i prodotti tradizionali di credito, debito, prepagati e commerciali, l’azienda continuerà a fornire ai consumatori e alle istituzioni finanziarie una scelta più ampia, compresi i prodotti stessi e i piani e i sistemi di pagamento.

MasterCard Internazionale

La chiave della crescita di MasterCard è la diversificazione di nuovi mercati. Nel 2018, il numero di banche del Regno Unito che partecipano al servizio di addebito conto su conto della società Pay by Bank è aumentato a sei. Sono in preparazione anche Francia, Canada e altri dieci paesi. L’azienda è inoltre impegnata ad espandere i propri servizi ai paesi con il minor numero di servizi di pagamento elettronico come l’India e l’intera Africa.

Sfida principale

Sebbene MasterCard sia il leader nel settore dei servizi di pagamento globale, deve ancora affrontare grandi sfide. La più grande di queste è la regolamentazione del governo; la società ha affrontato numerose cause legali antitrust nella sua storia e anche le normative in molte aree in cui opera Mastercard sono in continua evoluzione. Deve rimanere flessibile e vigile per garantire che la sua attività prosperi. Soprattutto considerando il business internazionale e transfrontaliero dell’azienda, che è una componente chiave del suo continuo successo.

Sostieni il ricorso Mastercard

Mastercard deve continuare a fornire prodotti attraenti e con un buon rapporto qualità-prezzo per ogni parte del suo ecosistema di trading. Gli istituti finanziari devono continuare a credere che l’emissione di carte con il logo MasterCard sia nel loro interesse e devono impedire ai commercianti di addebitare commissioni aggiuntive sui prodotti per compensare i costi. Infine, rispetto ad altri sistemi di pagamento, i titolari di carta devono trovare l’intero processo semplice, efficiente e competitivo.

Infine, data l’agguerrita concorrenza di concorrenti affermati e nuove tecnologie e aziende, Mastercard deve garantire che i suoi prodotti siano almeno alla pari con i concorrenti, se non migliori.



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *