I colloqui Biden-Johnson sono minati da “profonde preoccupazioni” per l’Irlanda del Nord


Joe Biden incontrerà di persona Boris Johnson per la prima volta giovedì, sperando di stabilire nuovi Stati Uniti e Gran Bretagna Carta Atlantica Ciò è minato dalle “profonde” preoccupazioni di Washington sulla situazione in Irlanda del Nord dopo la Brexit.

All’inizio di questo mese, il diplomatico statunitense più anziano nel Regno Unito ha trasmesso direttamente l’ansia di Biden a Londra, avvertendo il Regno Unito di fermare l’aumento delle tensioni nell’Irlanda del Nord. Nuove regole commerciali per la Brexit.

Secondo quanto riportato, Yael Lempert ha emesso una formale condanna diplomatica, esortando la Gran Bretagna a fare “compromessi sgraditi” se necessario per allentare le tensioni nel cosiddetto Protocollo dell’Irlanda del Nord.

Downing Street non ha commentato, ma l’incidente ha confermato che il battibecco del NI sta peggiorando i preparativi per il vertice del G7, che inizierà venerdì in Cornovaglia e danneggerà le relazioni con i principali partner economici e alleati della Gran Bretagna.

Se Johnson viola unilateralmente il suo impegno nei confronti dell’Irlanda del Nord e l’Unione Europea minaccia di imporre sanzioni commerciali, l’ospite del vertice del G7 dovrà affrontare imbarazzanti incontri con i leader di Francia, Germania, Italia e la stessa Unione Europea nei prossimi giorni.

Secondo una nota del governo britannico Il Times ha visto che Lempert ha dichiarato a Lord David Frost, Segretario di Stato per la Brexit, il 3 giugno che le osservazioni secondo cui il Regno Unito stava conducendo alcune ispezioni nei porti della National National Geographic stavano “intensificando” le tensioni in Irlanda e in Europa.

Il memorandum affermava che gli Stati Uniti “hanno fortemente esortato” la Gran Bretagna a raggiungere un “accordo negoziato”, anche se ciò significava un “compromesso impopolare”. Il verbale dell’incontro britannico affermava che Lempert aveva esortato la Gran Bretagna a rimanere “calma”, sottintendendo che la Gran Bretagna aveva “incitato al discorso”.

Ha aggiunto: “Lempert ha affermato che gli Stati Uniti sono sempre più preoccupati per lo stallo nell’attuazione dell’accordo. Questo sta minando la fiducia dei nostri due principali alleati”.

La rivelazione dell’incontro ha confermato l’ansia di Biden per lo stallo Regno Unito/UE sulla questione del confine con l’Irlanda del Nord. Il consigliere per la sicurezza nazionale Jack Sullivan ha affermato che il presidente nutre “profonde” preoccupazioni per il futuro del processo di pace nella regione.

Un alto funzionario del governo ha dichiarato al Financial Times che gli Stati Uniti hanno espresso le proprie preoccupazioni sull’Irlanda del Nord al Regno Unito tramite messaggi privati ​​prima del vertice. Tuttavia, il funzionario ha dichiarato che la discussione non è stata diretta dal presidente e “non rafforzata”.

Frost e Maros Sefcovic, Vice Presidenti della Commissione Europea, Mercoledì fallito Per risolvere la controversia sul funzionamento del protocollo, che di fatto ha introdotto un confine commerciale nel mare d’Irlanda. “Non ci sono state scoperte e nessun malfunzionamento”, ha detto Frost.

Johnson ha affermato che i requisiti dell’UE per le ispezioni delle merci trasportate tra il Regno Unito e l’Irlanda del Nord sono troppo onerosi e stanno interrompendo il commercio e aumentando le tensioni nella comunità sindacale filo-britannica.

Prima dell’incontro con Biden, questo problema era l’obiettivo principale di Johnson: i due leader firmeranno una nuova “Carta per l’Occidente”, un tentativo di evocare la cooperazione in tempo di guerra tra Stati Uniti e Gran Bretagna e la Carta del 1941 firmata da Churchill e Roosevelt. Delinea un nuovo ordine mondiale.

Questo nuovo documento sarà firmato in Cornovaglia. È contro la portaerei britannica USS Prince of Wales. Le due parti si sono impegnate a difendere la democrazia e il libero scambio. Il sottotesto è un fronte comune contro i regimi autocratici di Pechino e Mosca.

Dopo essere arrivato nel Regno Unito mercoledì sera, Biden ha detto al personale militare degli Stati Uniti che crede che il vertice del G7 e il vertice della NATO della prossima settimana siano momenti critici per gli Stati Uniti per ristabilire la propria leadership globale dopo l’insediamento di Trump.

Biden incontrerà anche Vladimir Putin la prossima settimana, che dopo essere arrivato alla Royal Air Force Mildenhall Air Force Base ha detto: “In ogni fase del processo, metteremo in chiaro che gli Stati Uniti sono tornati e il mondo è democratico. Il Paese sta prendendo piede. Insieme affronteremo le sfide più dure e le questioni più importanti per il nostro futuro”.



Source link

Autore dell'articolo: amministrazione2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *