I leader dell’opposizione israeliana accettano di rovesciare insieme Netanyahu


Il leader dell’opposizione israeliana ha accettato di formare un governo che potrebbe porre fine ai 12 anni di governo di Benjamin Netanyahu come primo ministro dello stato ebraico.

Questo alleanzaIn tutto lo spettro politico, dal partito di estrema sinistra Meretz all’ultranazionalista Yamina, basato sul centrista Yesh Atid, dopo giorni di frenetici negoziati, mercoledì è stato finalizzato un accordo.

Il cosiddetto cambio di governo sarà sostenuto da Ra’am, partito politico islamico che sta giocando un ruolo decisivo dopo non essere riuscito a ottenere risultati chiari in quattro elezioni in due anni. Questa è la seconda volta nella storia di Israele che un partito politico arabo ha avuto un ruolo nel governo sionista, ed è anche la prima volta che si è unito ufficialmente alla coalizione.

Questo diverso gruppo ha un obiettivo comune: rimuovere il primo ministro israeliano più longevo, Netanyahu, che è attualmente sottoposto a un processo per corruzione. Netanyahu ha negato tutte le accuse.

“Questo governo lavorerà duramente per servire tutti i cittadini israeliani, compresi quelli che non ne sono membri, rispetterà coloro che si oppongono e farà tutto il possibile per unire tutte le parti della società israeliana”, afferma Yair Lapid. Sì Atid, scrivi al Presidente.

I legislatori ora voteranno il governo tra circa 10 giorni. Gli analisti hanno avvertito che l’alleanza occupa solo 61 seggi su 120 seggi, ma potrebbe non ottenere ancora abbastanza voti. Se falliscono, Israele dovrà affrontare una quinta elezione in più di due anni.

Se passerà, diventerà il prossimo primo ministro il milionario della tecnologia Naftali Bennett, più di destra di Netanyahu, che controlla solo 6 seggi nella Knesset di 120 membri.

Bennett, 49 anni, è un ex protetto di Netanyahu, che è stato capo dello staff di Netanyahu e ministro della difesa.Era ideologicamente contrario alla creazione di uno stato palestinese e in precedenza si era scontrato con Netanyahu Colpisci Hamas più forte, Un gruppo militante che controlla la Striscia di Gaza.

Ha fatto pressioni su Israele per annettere vaste aree della Cisgiordania occupata e ha sostenuto l’espansione degli insediamenti ebraici, considerata illegale dalla maggior parte della comunità internazionale.

Due anni dopo, si dimetterà e l’ex presentatore televisivo Rapide, che gestisce Yesh Atid, che si concentra sulla classe media, ruoterà come primo ministro.

Mentre il partito di Bennett, Yamina, ha negoziato il controllo del pannello che ha nominato i giudici, le trattative sono state sospese. Il suo partner politico, Ayelet Shaked, ha promesso di continuare la sua “rivoluzione legale” volta a ridurre l’influenza della Corte Suprema, e ruoterà una posizione nel Comitato per le nomine giudiziarie con il leader del partito laburista Melaf Mikkeli.

Il sostegno di Ra’am è condizionato dagli interessi materiali delle minoranze musulmane in Israele, compresi maggiori finanziamenti per la polizia, gli ospedali e altre strutture municipali. Secondo le organizzazioni per i diritti umani, i media israeliani hanno riferito che il leader di Ra’am, Mansour Abbas, ha chiesto un emendamento a una legge che prevede che chiunque violi un permesso di costruzione debba essere imprigionato. è sproporzionato.



Source link

Autore dell'articolo: amministrazione2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *