I soccorritori continuano a cercare 24 persone disperse in una frana in Giappone Reuters


2/2

© Reuters. Il 5 luglio 2021, in questa foto scattata da Kyodo News, la polizia ha condotto operazioni di soccorso e ricerca sulla scena di una frana di fango causata da forti piogge nell’area del monte Izu di Atami, in Giappone.Kyodo News/via Reuters

2/2

TOKYO (Reuters)-Tre giorni fa, una forte pioggia ha innescato una massiccia frana nella città costiera di Atami, uccidendo quattro persone.I soccorritori giapponesi hanno arrancato tra fango, rocce e detriti per trovare le 24 persone ancora disperse martedì.

Intorno alle 6:00 di lunedì mattina (lunedì alle 2100 GMT), polizia, vigili del fuoco e personale militare hanno ripreso le operazioni di soccorso, che erano state sospese lunedì notte.

La frana è avvenuta intorno alle 10:30 di sabato mattina, e il tempo per i sopravvissuti intrappolati sotto le macerie era agli sgoccioli.

“Non abbiamo ricevuto alcuna nuova informazione sui sopravvissuti… Le persone sul posto stanno lavorando duramente per condurre operazioni di ricerca e soccorso”, ha detto a Reuters il portavoce della città di Atami, Hiroki Onuma.

Le azioni dipendono in larga misura dal lavoro delle mani dei soccorritori e l’uso di macchinari pesanti è troppo pericoloso per qualsiasi sopravvissuto che potrebbe essere vivo nel fango.

Con una popolazione di 36.000 abitanti, Atami si trova a 90 chilometri (60 miglia) a sud-ovest di Tokyo ed è conosciuta come località termale.

Le frane ricordano alle persone i disastri naturali, inclusi terremoti, eruzioni vulcaniche e tsunami, questi disastri naturali che affliggono il Giappone e la capitale Tokyo ospiterà le Olimpiadi estive a partire dal 23 luglio.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidarsi a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.





Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *