Il 5 per mille andrà a 28 mila enti

Dalle pubblicazioni dell’Agenzia delle Entrate si evince che saranno oltre 28 mila gli enti che beneficeranno dei 397 milioni di euro derivanti dal 5 per mille che i contribuenti hanno devoluto per quanto riguarda l’anno 2008.

[ad]

Ben 9 milioni di euro andranno a Medici senza Frontiere e ad Emergency. All’Unicef andrà invece una cifra che supera i sette milioni e mezzo, all’Associazione italiana ricerca sul cancro 5,9 milioni. Questi sono i principali enti che riceveranno i maggiori contributi. Per quanto riguarda l’Associazione italiana ricerca sul cancro, c’è da segnalare anche il contributo di 38,3 milioni di euro derivante dall’elenco della ricerca scientifica e 15,9 da quello della ricerca sanitaria. Tra gli altri enti spicca la Fondazione San Raffale di Milano, con una raccolta di 9,7 milioni.

La somma totale complessiva attribuita agli enti era di 415,6 milioni di euro, ma 18 milioni di euro non sono stati distribuiti per via di scelte a favore di enti esclusi dal beneficio per mancanza di requisiti o per mancato rispetto della procedura di iscrizione.

Per il terzo anno consecutivo le scelte dei contribuenti hanno premiato Onlus e volontariato, con 265,8 milioni di euro, seguono gli enti della ricerca sanitaria (65,9 milioni), gli enti di ricerca scientifica (63,9 milioni), e infine le associazioni sportive dilettantistiche (1,7 milioni).

Da una ricerca commissionata dalla Fondazione San Raffaele di Milano è comunque emerso che su un campione di 1.000 persone, ben il 45,4% degli italiani non sa come destinare il 5 per mille, il 30% delega la scelta a terzi, e un altro 30% non conosce addirittura il contributo 5 per mille.

Autore dell'articolo: Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *