Il canadese Centerra Gold sostiene che l’unità del Kirghizistan ha dichiarato bancarotta dopo essere stata sequestrata dalla miniera


© Reuters. File foto: la vista generale mostra la miniera d’oro a cielo aperto di Kumtor a un’altitudine di circa 4.000 metri nelle montagne Tien Shan del Kirghizistan il 28 maggio 2021. REUTERS / Vladimir Pirogov (Vladimir Pirogov)

TORONTO (Reuters) – La Centerra Gold Inc del Canada ha dichiarato lunedì che Kumtor Gold Co e Kumtor Operating Co del Kirghizistan hanno nazionalizzato la miniera d’oro Kumtor del minatore e hanno intentato una causa di bancarotta in un tribunale degli Stati Uniti.

Centerra ha dichiarato che la dichiarazione del Capitolo 11 non avrà alcun impatto finanziario o operativo su di essa o su altre aree di business, tra cui la miniera di Mount Milligan in Canada, la miniera di Oksut in Turchia e le sue attività di molibdeno in Nord America.

Kumtor, il più grande progetto di investimenti esteri del Kirghizistan, è gestito da Centerra. Tuttavia, il governo dell’Asia centrale ha confiscato la miniera, spingendo il minatore canadese a chiedere un risarcimento alla Corte internazionale di giustizia.

I membri dell’Assemblea nazionale del Kirghizistan hanno approvato una legge all’inizio di maggio che conferisce allo Stato il potere di controllare temporaneamente la miniera e nominare una “gestione esterna” per risolvere le cosiddette questioni ambientali e di sicurezza.

Centerra ha affermato che il processo di fallimento impedirà al governo kirghiso di compiere ulteriori sforzi per privare Kumtor Gold dei suoi beni o altrimenti “smaltire impropriamente” la miniera di Kumtor in violazione del suo accordo di investimento con la società.

Reuters non ha potuto contattare immediatamente i rappresentanti del governo kirghiso per un commento.

Centerra ha affermato che la riorganizzazione supervisionata dal tribunale può sospendere automaticamente tutte le rivendicazioni contro le unità aziendali del Kirghizistan in tutto il mondo, che il dipartimento attualmente ritiene possano essere risolte.

La compagnia mineraria canadese ha affermato che, sebbene speri che questa procedura faciliti i colloqui, continuerà a cercare procedure di arbitrato per attuare l’accordo con il governo kirghiso.

Il CEO di Centerra, Scott Perry, ha dichiarato in una dichiarazione: “Questi accordi sono regolati dalla legge di New York e speriamo che il contenzioso giudiziario degli Stati Uniti protegga ulteriormente gli interessi di Centerra in conformità con i suoi termini fino alla riorganizzazione o ad altri accordi. La controversia termina”.

Centerra ha sospeso la sua previsione di produzione per il 2021 e le previsioni di tre anni per Kumtor, che ha prodotto 556.000 once (15.762 kg) di oro lo scorso anno.

Il minatore ha dichiarato che condurrà anche una revisione strategica della proprietà della sua controllata sulla base del “recente incidente che ha coinvolto la miniera di Kumtor”.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarvi che i dati contenuti in questo sito potrebbero non essere in tempo reale o accurati. I prezzi di tutti i CFD (azioni, indici, futures) e valuta estera non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non adatto per scopi commerciali. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potrebbero verificarsi a causa dell’uso di questi dati.

Media convergenti O chiunque sia correlato a Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidamento alle informazioni contenute in questo sito Web (inclusi dati, quotazioni, grafici e segnali di trading). Si prega di comprendere appieno i rischi e i costi associati al trading sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose possibili.





Source link

Autore dell'articolo: amministrazione2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *