Il CFO di Huawei afferma che l’e-mail di HSBC confuta le basi della richiesta di estradizione degli Stati Uniti Reuters


© Reuters. Meng Wanzhou, Chief Financial Officer di Huawei Technologies, torna all’udienza in tribunale dopo la pausa pranzo a Vancouver, British Columbia, Canada, il 29 giugno 2021. REUTERS/Jennifer Gauthier

Moira Warburton

VANCOUVER (Reuters)-Martedì, gli avvocati contrari all’estradizione del direttore finanziario di Huawei negli Stati Uniti hanno mostrato e-mail interne di HSBC, affermando di aver confutato le affermazioni statunitensi secondo cui Huawei ha ingannato le banche.

Il team legale del direttore finanziario Meng Wanzhou ha affermato che le e-mail e i documenti presentati al tribunale canadese hanno dimostrato che almeno due alti dirigenti di HSBC erano a conoscenza del collegamento tra Huawei e la sua controllata iraniana Skycom. HSBC ha rifiutato di commentare.

Gli avvocati di Meng stanno cercando di aggiungere questi documenti alle prove. Miravano a confutare le accuse degli Stati Uniti secondo cui solo i dipendenti junior di questa banca britannica conoscono la vera natura della relazione tra Huawei e Skycom.

I pubblici ministeri statunitensi hanno accusato Meng di aver fuorviato HSBC nelle transazioni commerciali di Huawei in Iran e potrebbe indurre la banca a violare le sanzioni statunitensi.

Meng, 49 anni, è stato arrestato all’aeroporto internazionale di Vancouver nel dicembre 2018 con l’accusa di aver commesso frode bancaria negli Stati Uniti. Mentre il suo caso è passato attraverso il sistema legale canadese, è stata posta agli arresti domiciliari per più di due anni.

Il suo team legale ha estratto i documenti interni da HSBC attraverso un tribunale di Hong Kong e sperano di fare riferimento a questi documenti all’udienza finale del caso prevista per agosto.

In particolare, la difesa ha affermato che i due amministratori delegati di HSBC hanno esaminato la presentazione di Meng dell’attività di Huawei in Iran presentata a HSBC. Hanno affermato che ha chiarito la struttura proprietaria di Skycom.

Martedì, Meng e il suo team legale sono comparsi davanti alla Corte Suprema della British Columbia il primo giorno di un’udienza di due giorni, sostenendo che dovrebbero essere aggiunte ulteriori prove a sostegno del suo caso.

Mark Sandler, l’avvocato difensore di Meng, ha detto alla corte che le prove hanno dimostrato che l’argomento degli Stati Uniti era “impeccabile nella misura in cui ha costretto la corte a non fare affidamento su di loro”.

Il pubblico ministero che rappresenta il governo canadese ha sostenuto che le prove e gli argomenti esulano dall’ambito dell’udienza di estradizione.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidarsi a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.





Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *