Il Consiglio di sicurezza dell’ONU sostiene la rielezione di Guterres Reuters


© Reuters. Immagine del file: il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres partecipa a una conferenza stampa dopo l’incontro con il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov a Mosca, in Russia, il 12 maggio 2021.REUTERS/Maxim Semetov

Michelle Nichols

New York (Reuters) – Martedì il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha sostenuto la rielezione del segretario generale Antonio Guterres, raccomandando all’Assemblea di 193 membri di nominarlo per altri cinque anni a partire dal 1° gennaio 2022.

Sven Jürgenson, ambasciatore alle Nazioni Unite dell’Estonia e presidente del Consiglio di giugno, ha dichiarato che l’Assemblea generale potrebbe riunirsi il 18 giugno per fissare le nomine.

Guterres è succeduto a Ban Ki-moon nel gennaio 2017, poche settimane prima che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump entrasse in carica. Guterres ha trascorso la maggior parte del suo primo mandato a pacificare Trump, che ha messo in dubbio il valore delle Nazioni Unite e del multilateralismo.

Gli Stati Uniti sono il maggior contribuente finanziario delle Nazioni Unite, responsabili del 22% del budget ordinario e di circa un quarto del budget per il mantenimento della pace. Il nuovo presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha iniziato a riprendere i tagli ai finanziamenti di Trump ad alcune agenzie delle Nazioni Unite e a riconnettersi con questa agenzia mondiale.

Alcune persone hanno provato a sfidare Guterres, ma l’ex primo ministro portoghese di 72 anni non si è formalmente opposto. Una persona è considerata un candidato solo dopo essere stata nominata da uno Stato membro. Il Portogallo ha proposto la rielezione di Guterres, ma nessun altro ha ottenuto il sostegno degli Stati membri.

Guterres è stato Primo Ministro del Portogallo dal 1995 al 2002 e poi a capo dell’Agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati dal 2005 al 2015. In qualità di Segretario generale, è stato un sostenitore dell’azione per il clima, del vaccino COVID-19 per tutti e della collaborazione digitale.

Quando era Segretario Generale delle Nazioni Unite, questa istituzione mondiale stava lavorando per porre fine alla guerra e rispondere alle crisi umanitarie in Siria e Yemen. Questi conflitti sono ancora irrisolti e Guterres sta ora affrontando nuove emergenze anche in Myanmar e Tigray, in Etiopia.

L’organizzazione Human Rights Watch con sede a New York ha esortato Guterres a prendere una posizione più pubblica durante il suo secondo mandato, osservando che era “recentemente disposto” a condannare gli abusi in Myanmar e Bielorussia che dovrebbero essere ampliati per includere governi “forti e protetti”. , questi governi dovrebbero essere condannati.

“Il primo mandato di Guterres è stato per il pubblico di rimanere in silenzio sulle violazioni dei diritti umani da parte di Cina, Russia, Stati Uniti e dei loro alleati”, ha affermato Kenneth Ross, direttore esecutivo di Human Rights Watch.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidamento a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.





Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *