Il FMI ha alzato al 7% le previsioni di crescita economica degli Stati Uniti per il 2021, supponendo che il piano di spesa di Biden sia approvato da Reuters


2/2

© Reuters. Foto del file: il 12 ottobre 2018, all’incontro annuale della Banca mondiale 2018 a Nusa Dua, Bali, Indonesia, un partecipante si trovava vicino al logo dell’FMI.REUTERS/Johannes P. Christo/File Photo

2/2

David Lauder

Washington (Reuters) – A causa della forte ripresa dalla pandemia di COVID-19 e supponendo che la maggior parte delle infrastrutture e dei piani di spesa sociale del presidente Joe Biden saranno attuati, le previsioni del Fondo monetario internazionale per la crescita economica degli Stati Uniti nel 2021 sono aumentate significativamente al 7,0%.

L’ultima previsione del FMI segna il tasso di crescita più rapido negli Stati Uniti dal 1984 e la previsione di aprile era del 4,6% nel 2021. Il FMI ha alzato la sua previsione di crescita del PIL degli Stati Uniti 2022 al 4,9%, superiore alla precedente previsione di aprile del 3,5%.

La nuova previsione inclusa nella valutazione annuale dell’FMI sulla politica economica degli Stati Uniti presuppone che il Congresso degli Stati Uniti passerà quest’anno al piano per l’occupazione statunitense dell’amministrazione Biden e ai piani per le infrastrutture, la spesa sociale e la riforma fiscale delle famiglie statunitensi, simili per dimensioni e composizione. . Proposta originale.

Kristalina Georgieva, presidente del Fondo monetario internazionale, ha affermato che questi due programmi attueranno molte delle raccomandazioni che il Fondo monetario internazionale ha fatto per gli Stati Uniti nel corso degli anni, compresi gli investimenti per aumentare la produttività, l’istruzione e consentire a più donne. mercato del lavoro.

Georgieva ha dichiarato in una conferenza stampa: “Aumenteranno la domanda a breve termine e aumenteranno il PIL cumulativamente del 5,25% tra il 2022 e il 2024. “Ha aggiunto che continueranno anche a migliorare il reddito e il tenore di vita. Aumento dell’1%. Anche la produzione del PIL dopo 10 anni.

La previsione del Fondo monetario internazionale è arrivata poco dopo che il Congressional Budget Office ha fornito una previsione altrettanto ottimistica per l’economia statunitense quest’anno. La previsione apartitica del CBO non fa alcuna ipotesi sul destino dei piani di spesa di Biden e si basa solo sulle leggi vigenti.

Il FMI ha dichiarato nella sua dichiarazione di revisione: “Gli indicatori mostrano che il mercato del lavoro è ancora significativamente debole, il che dovrebbe essere una valvola di sicurezza per sopprimere potenziali pressioni sui salari e sui prezzi”.

Il fondo ha aggiunto che si aspetta che le aspettative di inflazione negli Stati Uniti rimarranno ben ancorate, ma queste “verranno oscurate da fluttuazioni significative e a breve termine dei prezzi relativi nei prossimi mesi”, che potrebbero far sì che l’inflazione della spesa per consumi personali raggiunga temporaneamente vicino a 4 in futuro. % di picco quest’anno.

Il Fondo monetario internazionale ha affermato che gli Stati Uniti dovrebbero dare la priorità alla spesa per progetti che hanno il maggiore impatto sul miglioramento della produttività, sull’aumento della partecipazione al lavoro, sulla riduzione della povertà e sull’aiuto alla transizione del carbonio.

Ha affermato che gli Stati Uniti dovrebbero utilizzare le politiche fiscali per portare avanti questi obiettivi, ridurre le spese fiscali meno mirate, aumentare le tasse federali sul carburante e introdurre altre tasse sul carbonio.

Dichiarazione di non responsabilità: Media convergenti Vorrei ricordarti che i dati contenuti in questo sito Web potrebbero non essere in tempo reale o accurati. Tutti i CFD (azioni, indici, futures) e i prezzi delle valute estere non sono forniti dalle borse, ma dai market maker, quindi i prezzi potrebbero essere imprecisi e potrebbero essere diversi dai prezzi di mercato effettivi, il che significa che i prezzi sono indicativi. Non per scopi di trading. Pertanto, Fusion Media non è responsabile per eventuali perdite di transazione che potresti subire a causa dell’utilizzo di questi dati.

Media convergenti Fusion Media o chiunque sia collegato a Fusion Media non sarà responsabile per eventuali perdite o danni causati dall’affidarsi a dati, quotazioni, grafici e segnali di acquisto/vendita contenuti in questo sito web. Si prega di comprendere appieno i rischi ei costi associati alle transazioni sui mercati finanziari.Questa è una delle forme di investimento più rischiose.





Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *