Il fondatore del kitesurf di Revolut cavalca l’onda del fintech per raggiungere una valutazione di $ 33 miliardi


Quando Revolut è diventata la società di tecnologia finanziaria più preziosa del Regno Unito, Nikolay Storonsky è rimasto deluso.

Una persona che ha lavorato con lui alla transazione ha affermato che il round di finanziamento dell’anno scorso ha portato la valutazione della sua azienda a $ 5,5 miliardi, molto più avanti di qualsiasi controparte britannica, ma il CEO “spera davvero di ottenere $ 10 miliardi. O più”. “In un certo senso, la sua opinione è ‘prima era troppo economico’… Ha una mentalità molto ottimista”.

Questa settimana, Storonsky, la banca digitale co-fondata sei anni fa, ha fatto un altro passo avanti. 800 milioni di dollari di raccolta fondi sono andati a Revolut Una valutazione di 33 miliardi di dollari USA lo rende La più grande azienda tecnologica privata nella storia del Regno Unito è anche una delle più grandi aziende tecnologiche private del mondo.

Revolut è stato salutato da figure di spicco tra cui Rishi Sunak, il Cancelliere dello Scacchiere, come la “grande storia di successo della tecnologia finanziaria britannica”, sebbene lo stesso Storonsky non sia rimasto a festeggiare.

Sebbene il direttore finanziario della società, Mikko Salovaara, abbia annunciato la raccolta fondi ai giornalisti giovedì mattina, il suo CEO è già in una rara vacanza di kitesurf nel Rhode Island.

Martin Mignot, uno dei primi investitori di Revolut presso Index Ventures, ha dichiarato: “Anche in situazioni molto stressanti, è così che mantiene la pressione”. “È completamente calmo e composto… non credo che abbia mai dubitato del suo successo”.

Questo viaggio racconta le priorità dell’ex banchiere di investimenti 36enne, famoso tra colleghi e colleghi perché è un lavoratore avido e laborioso, ossessionato dai dati e utilizza metodi pratici per costruire i prodotti Revolut. , Ma non molto interessato alle capacità prestazionali e alle capacità di vendita di alcuni noti imprenditori tecnologici.

“Non sono mai d’accordo con il ruolo del CEO come venditore, o solo come visionario”, ha detto Stolensky al Financial Times. “Bisogna avere una visione che tutti noi vogliamo raggiungere…[but]Ogni manager ha bisogno di conoscere i dettagli. Se non lo fanno, non possono cambiare la direzione dell’azienda e non possono distinguere tra ciò che è bene e ciò che è male. “

Storonsky era un commerciante di derivati ​​azionari, studiava fisica all’università ed era un nuotatore Crea una rivoluzione Ha collaborato con il Chief Technology Officer Vlad Yatsenko nel 2015. È stata lanciata a Londra come carta di debito prepagata per fornire ai viaggiatori frequenti cambi a basso costo, ma da allora si è espansa in più di 30 paesi, fornendo servizi che vanno dalle transazioni di merci alle banche commerciali.

Il suo obiettivo a lungo termine è creare una “super applicazione” che fornisca tutti i servizi finanziari di cui i clienti possono aver bisogno in un unico posto. Mignot ha affermato che questo concetto mostra il pensiero “contrario” di Storonsky, quando altre società fintech si concentravano su mercati di nicchia ristretti.

“Gli inglesi sono molto conservatori”, ha detto Stolensky. “Le persone non si prefiggono obiettivi grandiosi e ambiziosi. È meglio fissare obiettivi medi con un’alta probabilità di successo. Ma per diventare davvero più grandi, devi davvero lottare per obiettivi ambiziosi. Questo sembra un evento poco probabile”.

La sua motivazione è la chiave per attrarre investitori – ha affermato che l’ultimo round di finanziamento è stato completato in meno di tre settimane – e garantire che la valutazione di Revolut raggiunga $ 33 miliardi.

Revolut è stata lanciata come carta di debito prepagata per fornire valuta estera a basso costo per i viaggiatori frequenti, ma da allora si è espansa in più di 30 paesi/regioni, © Charlie Bibby/FT

Un ex membro dello staff ha detto: “Ciò che Revolut fa finora può giustificare questo numero? Non deve. Ma producono così tanti nuovi prodotti così rapidamente…. È certo che Storonsky è una bestia. Ha creato questa macchina per conquisterà l’Europa o il mondo”.

Storonsky ha affermato che la società è in vantaggio rispetto ai suoi concorrenti perché “fa meglio di tutti gli altri”. Tuttavia, alcuni critici ritengono che gli standard elevati e la motivazione visti dai sostenitori siano un approccio radicale che incoraggia una cultura del lavoro estenuante, soprattutto nei primi giorni di Revolut.

Il partner di TCV John Doran è il principale investitore nella raccolta fondi di Revolut 2020. Ha detto: “Nick è un visionario con standard elevati e ambizioni straordinarie. Il suo stile di gestione potrebbe non essere lo stesso per tutti. Come il metodo, ma è guidato dai dati, metodico e sempre corretto.”

Ha aggiunto: “Negli anni in cui ci conosciamo, Nik è cresciuto sostanzialmente come leader”.

Storonsky e Martin Gilbert, fondatore di Aberdeen Asset Management e presidente di Revolut, hanno formato un duo improbabile.La sua reputazione è l’esatto opposto di quella di Storonsky-Gilbert è un uomo che ha organizzato un whisky party al World Economic Forum di Davos. E la famosa città figura.

Storensky ha affermato di apprezzare i consigli di persone che hanno decenni di esperienza nella creazione e nella gestione di grandi società finanziarie, mentre molti investitori “esperti” nel settore tecnologico hanno poca esperienza pratica nella creazione di società.Per quanto riguarda Gilbert, questa settimana ha detto “la gente ha frainteso [Storonsky] Abbastanza drammatico”.

“Ha un grande senso dell’umorismo…[and]È un buon ascoltatore, che molte persone non possono vedere. Non commette troppi errori: ha la capacità di rispondere a una domanda, e quindi non riempirà il silenzio imbarazzante. La gente lo scambia per altre caratteristiche. “

Agli occhi di alcuni investitori e dipendenti, anche la reputazione di indifferenza di Stollensky era esacerbata dalla xenofobia: era un cittadino britannico ma era nato in Russia e suo padre era in un dipartimento della compagnia di gas statale Gazprom.

Le sue connessioni russe hanno causato particolari polemiche in Lituania e Revolut ha provocato la rabbia di alcuni politici dopo aver ottenuto la sua prima licenza bancaria nel 2018.

La società sta anche affrontando un controllo eccessivo sul fatto che la sua rapida crescita sarà eccessiva. Responsabile della conformità Tenere il passo ha richiesto notevoli investimenti nel rafforzamento del sistema e nell’assunzione di personale per placare il regolatore e aiutarlo a ottenere nuovi permessi.

Il finanziamento di questa settimana ha spinto la valutazione di Revolut più in alto di NatWest, una delle più grandi banche high street nel Regno Unito con 453 miliardi di sterline di depositi dei clienti, mentre la valutazione di Revolut è di 4,6 miliardi di sterline. Questo confronto ha portato diversi banchieri a descrivere l’investimento come “folle”, ma Stolensky si è detto felice che le banche tradizionali continuassero a dubitare della società.

“Se le persone e le banche non ci prendono sul serio, il nostro percorso diventerà più facile, possiamo nasconderci, rubare e muoverci più velocemente. Speriamo che un giorno si sveglino e non ci siano affari”.

Segnalazione aggiuntiva di Tim Bradshaw



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *