Il governo britannico non si è esentato dalla sua responsabilità Covid


Il 19 luglio è il “Freedom Day” dell’Inghilterra, quando tutte le restanti restrizioni Covid-19 saranno revocate.Oltre a più di 500.000 già Mi è stato detto di mettere in quarantena Dopo il contatto con qualcuno che è risultato positivo al virus. Questi includono il primo ministro Boris Johnson e il cancelliere dello Scacchiere Rishi Sunak, che sono stretti contatti di Sajid Javid, il nuovo ministro della Salute, che è risultato positivo venerdì. Inizialmente è stato affermato che non avevano bisogno di essere isolati, grazie a un programma pilota che prevedeva test regolari, ma è stato rapidamente ribaltato nell’indignazione pubblica.

La loro apparente reazione contro un sistema che ha devastato migliaia di persone riflette la profondità della frustrazione pubblica. Il numero record di persone che inviano avvisi dall’app di monitoraggio del SSN, insieme agli operatori sanitari dei bambini che vengono messi in quarantena dalla bolla scolastica, ha causato carenza di manodopera, caos nella catena di approvvigionamento e problemi legali per i datori di lavoro. Quando l’amministrazione Johnson ha ceduto il potere decisionale agli individui, si stava sottraendo alla responsabilità, ma non ha fornito alle aziende gli strumenti di cui avevano un disperato bisogno per gestire il caos che ne derivava.

Il governo, un occhio fisso sul retroscena liberale, È un peccato attenersi alla scadenza del 19 luglio, Sebbene la variante del coronavirus Delta abbia travolto il Regno Unito. Se ci sono ancora alcune restrizioni prima che tutti gli adulti vengano vaccinati con la doppia vaccinazione, la libertà sarà raggiunta in modo più affidabile. Venerdì, il numero di casi giornalieri nel Regno Unito ha superato i 50.000 per la prima volta da gennaio. Considerando che 186.422 persone sono risultate positive nella stessa settimana, non sorprende che 530.126 persone siano state “testate” dall’app mobile nella prima settimana di luglio (un aumento di 10 volte in un mese).

Il governo deve spiegare all’azienda come interpretare questo allarme domestico di 10 giorni, che è consultivo piuttosto che legale. L’azienda ha paura di violare la sua responsabilità di prendersi cura dei dipendenti e le norme in materia di salute e sicurezza, dicendo loro di ignorare tali avvisi se si sentono bene e i risultati dei test sono negativi.

Javid ammette che il caso potrebbe arrivare 100.000 al giorno In estate. Dedotto, questo potrebbe essere equivalente a 2 milioni di persone che eseguono il ping tramite l’app ogni settimana. Attualmente, utilizza la tecnologia Bluetooth per avvisare gli utenti entro 2 metri da una persona che è risultata positiva al coronavirus per più di 15 minuti. Alcune persone temono che possa persino pingare i vicini attraverso il muro. Per paura di ricevere avvisi, un gran numero di utenti ha cancellato l’applicazione.

La cosa frustrante è che i nuovi regolamenti del 16 agosto significheranno che le persone che hanno ricevuto due dosi del vaccino Covid-19 non dovranno mettere in quarantena per 10 giorni se ricevono un avviso; invece, dovranno sottoporsi a test PCR. Sebbene questo sia un passo saggio e proporzionato, la decisione di rimuovere tutte le restrizioni con quattro settimane di anticipo non è logica.

La consueta pratica dell’amministrazione Johnson è incoerente solo nel cosiddetto Freedom Day. La vaghezza è diventata una caratteristica decisiva della posizione del governo sulle questioni chiave. Dal razzismo Prendi le politiche di “aggiornamento” e pandemia. Il caos dell’allarme mobile fa eco al messaggio misto di indossare una maschera in casa, che non è più un obbligo legale il 19 luglio. Invece, il governo ha trasferito la responsabilità al pubblico, alle imprese e alle autorità locali di prendere decisioni “sagge”. Abbandonare le regole senza considerare di spiegare chiaramente i loro nuovi obblighi all’azienda è la peggior “dottrina della torta”. “Giornata della libertà” non dovrebbe significare che il governo non è responsabile.



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *