Il PCP di Staveley si rifiuta di fare appello nella causa Barclays Qatar


Ad Amanda Staveley è stato impedito di provare a ribaltare la sentenza dell’Alta Corte secondo cui la sua azienda ha perso contro Barclays nella raccolta fondi del 2008 in Qatar.

PCP Capital Partners non ha avuto successo in una causa intentata contro la banca quest’anno, che ha accusato la banca di inganno nel suo finanziamento del 2008 con il Qatar.

L’Alta Corte di Londra ha stabilito a febbraio che la Barclays Bank aveva rilasciato false dichiarazioni sul PCP di Staveley ed era “colpevole di grave inganno”, ma il giudice ha concluso che la causa generale del PCP era fallita.

Secondo i documenti del tribunale, il PCP ha tentato di appellarsi alla sentenza, ma la Corte d’Appello ha rifiutato di esaminare l’appello questa settimana.

La causa si è conclusa lo scorso anno con un variopinto processo, il cui fulcro erano gli sforzi del PCP per formare un consorzio con la famiglia reale di Abu Dhabi Sheikh Mansour per investire nella Barclays Bank al culmine della crisi bancaria nel 2008. PCP ha citato in giudizio Barclays all’Alta Corte dopo aver scoperto che Abu Dhabi non aveva ottenuto la stessa transazione della Qatar Investment Bank.

La raccolta fondi ha permesso alla banca di evitare un salvataggio da parte del governo britannico.

Staveli ha venduto il Manchester City Football Club allo sceicco Mansour nel 2008. Ha testimoniato per alcuni giorni nel processo e ha fornito rari spunti sul suo stile di vita globale e sul rapporto tra la famiglia reale del Medio Oriente e i giganti delle spedizioni in Grecia. .

Nella sua sentenza, il giudice del processo David Waxman ha descritto Staveli come un “imprenditore forte, intelligente e creativo” e ha raggiunto un “accordo eccellente con Barclays”. Ha rifiutato i tentativi della banca di ritrarla come una “opportunità” leggera e lei era impegnata con “trambusto” per inserirsi nel finanziamento del 2008.

Ma ha respinto la causa del PCP perché PCP non ha potuto dimostrare che avrebbe ottenuto il finanziamento del debito necessario per completare la transazione.

Questo è uno dei processi più costosi dell’Alta Corte degli ultimi anni. Barclays ha speso 33,6 milioni di sterline in spese legali per la sua difesa e PCP ha sostenuto 19,5 milioni di sterline in spese. Quest’anno, Waxman ha stabilito che ogni parte dovrebbe pagare per le proprie leggi.

Si ritiene ora che PCP stia valutando una nuova azione legale contro Barclays in merito alla garanzia nell’operazione.

Il Serious Fraud Office ha presentato accuse penali contro la banca e quattro ex dirigenti relativi alla raccolta fondi del Qatar nel 2017.

Le accuse contro la banca e il suo ex amministratore delegato John Varley sono state respinte dalla Corte d’appello penale e altri tre ex dirigenti della Barclays Bank sono stati assolti dalla giuria nel vecchio processo Bailey lo scorso anno.

Il PCP di Barclays Bank e Staveli ha rifiutato di commentare.



Source link

Autore dell'articolo: Redazione EconomiaFinanza.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *