Il Perù ha votato al ballottaggio presidenziale che si è separato dal Paese andino Reuters


6/6

© Reuters. Il candidato presidenziale peruviano Pedro Castillo (C) ha camminato dopo essere arrivato a Takabamba, in Perù, il 5 giugno 2021. La foto è stata scattata il 5 giugno 2021. REUTERS/Alessandro Cinque

2/6

Marco Aquino e Marcelo Rochabrun

Lima/Takabamba, Perù (Reuters)-Si sono concluse domenica le elezioni presidenziali peruviane. Milioni di persone hanno scelto tra due candidati che sostengono conflitti ideologici in un serrato ballottaggio. Gli elettori hanno gravi differenze di classe e di regione.

I sondaggi di opinione hanno mostrato che la partita era statisticamente rovente: il conservatore Keiko Fujimori, che in precedenza era rimasto indietro rispetto all’ala sinistra Pedro Castillo, aveva un leggero vantaggio alla fine della campagna. Entrambi si sono impegnati ad adottare misure correttive molto diverse per salvare il Perù dalla crisi economica causata dalla crisi del COVID-19.

La 46enne Fujimori è la figlia dell’ex presidente in carcere Alberto Fujimori, che ha promesso di seguire il modello del libero mercato e mantenere la stabilità economica nel secondo produttore mondiale.

Castillo, 51 anni, figlio di un insegnante, leader sindacale e agricoltore, ha promesso di riformulare la costituzione nazionale per rafforzare il ruolo dello stato, ottenere maggiori profitti dalle compagnie minerarie e nazionalizzare le industrie chiave.

Tuttavia, poiché nessuno dei due candidati ha un chiaro vantaggio nei sondaggi, i segnali di sfide elettorali che entrambi i campi potrebbero dover affrontare, così come decenni di corruzione e instabilità, possono causare una profonda sfiducia nella classe politica dopo le elezioni.

Durante il voto domenica pomeriggio nel distretto di Lima, Surco, Fujimori ha notato alcune accuse di manomissione dei voti trovati nella capitale e nell’interno del paese.

“Sappiamo che oggi è successo qualcosa. Ci auguriamo che l’agenzia elettorale agisca in merito ed emetta sanzioni di conseguenza”, ha affermato. “Spero anche che i nostri funzionari di partito rimangano vigili”.

Ha elogiato “nonna e nonno” per aver votato sullo sfondo della seconda ondata di COVID-19 che ha colpito il paese e il lento avvio delle campagne di vaccinazione.

Castillo ha votato all’inizio della giornata nel cuore rurale delle Ande nel nord del Perù, accompagnato da un gruppo di sostenitori che cantavano: “Sì, possiamo!”

In precedenza aveva avvertito di brogli nelle elezioni e ha detto che se vede prove di illeciti, sarà “il primo a convocare il popolo”.

Ma domenica ha detto alla folla che avrebbe rispettato il risultato e sperato che i peruviani potessero unirsi e sostenere il candidato prescelto.

Castillo ha detto: “Se non siamo uniti, non possiamo far avanzare il Paese”.

“A beneficio di tutti i peruviani”

A Lima, gli elettori vanno in bicicletta, indossano pattini a rotelle e vanno a piedi ai seggi elettorali per evitare ingorghi prolungati nel tempo.

Tra coloro che hanno votato a Lima c’era Luis Pisango, che ha detto che per lui la “trasparenza” è la chiave del successo delle elezioni.

“Possa il Perù vincere a beneficio di tutti i peruviani”, ha detto.

Nei sondaggi di opinione pubblica, i cittadini urbani e ad alto reddito hanno espresso la loro preferenza per Fujimori, mentre i poveri rurali hanno sostenuto principalmente Castillo.

La votazione terminerà alle 19:00 (2400 GMT), quando la società di sondaggi Ipsos Peru dovrebbe pubblicare un sondaggio sull’esportazione. Il primo risultato ufficiale dovrebbe essere annunciato a partire dalle 23:30 (0430 GMT di lunedì).

I sondaggisti dicono che gli elettori indecisi ei peruviani che vivono all’estero possono sconvolgere l’equilibrio. In Argentina, Australia, Francia, Spagna e Giappone, i filmati di Reuters hanno mostrato che le diaspore peruviane si sono messe in fila ai seggi elettorali.





Source link

Autore dell'articolo: amministrazione2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *